Apri il menu principale

Religione accadica

Dingir120.jpg Dove non diversamente specificato, le date menzionate in questa voce seguono la cronologia media.

La religione accadica appartiene al ceppo delle religioni semitiche dell'Asia Minore. Essa era infatti la religione della più antica popolazione semitica della Bassa Mesopotamia, stabilitasi a nord dei Sumeri. Gli Accadi derivavano il loro nome dalla città di Akkad, posta sulle rive dell'Eufrate, e capitale dell'omonimo regno.

StoriaModifica

Fondatore di tale regno fu Sargon di Akkad (2335-2279 a.C.)che unificò sotto il suo potere l'intera Mesopotamia.

Il nipote e terzo successore di Sargon, Naram-Sin (2250-2220 a.C.) è ricordato principalmente per aver accentuato la divinizzazione del proprio potere, e infatti venne chiamato "signore delle quattro parti del mondo".

DivinitàModifica

Fra le divinità accadiche la più importante fu Ishtar (analoga alla Inanna sumera), dea della terra e delle fecondità, dell'amore e della guerra, come pure della stella della sera, cioè del pianeta Venere. Il racconto della discesa di Ishtar agli inferi, nel "regno senza ritorno", che ci è giunto in molte varianti, è una celebrazione cosmologica ed escatologica di questa divinità.

Altri progettiModifica