Apri il menu principale

Le Religiose della Sacra Famiglia (in francese Religieuses de la Sainte-Famille d'Helmet) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla R.S.F.H.[1]

Cenni storiciModifica

Le origini della congregazione risalgono al 1829, quando le tre sorelle Rosalie, Mélanie ed Henriette van Biervliet aprirono una scuola a Tielt: per dare stabilità all'opera, le van Biervliet si rivolsero al vescovo di Bruges, Jean-Baptiste Malou, che il 3 giugno 1856 costituì la comunità di insegnanti in congregazione religiosa.[2]

Le religiose aprirono presto scuole in numerose località del Belgio (nel 1891 ad Helmet, che divenne casa-madre della congregazione) e nel 1896 aprirono la prima filiale all'estero, in Guatemala.[2]

L'istituto ricevette il pontificio decreto di lode il 18 aprile 1904 e le sue costituzioni ottennero l'approvazione definitiva nel 1938.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore si dedicano essenzialmente all'istruzione e all'educazione cristiana della gioventù.[2]

Oltre che in Belgio, le suore sono presenti in Repubblica Democratica del Congo, Guatemala e Ruanda;[3] la sede generalizia è a Bruxelles.[1]

Alla fine del 2011 la congregazione contava 150 religiose in 25 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2013, p. 1617.
  2. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. VIII (1988), col. 120.
  3. ^ Religieuses de la Sainte-Famille d'Helmet, su religieux.be. URL consultato il 14 dicembre 2015.

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo