René Clemencic

flautista e musicologo austriaco

René Clemencic (Vienna, 27 febbraio 1928) è un flautista e musicologo austriaco.

BiografiaModifica

Nato in una famiglia cosmopolita con antenati slavi, polacchi e danubiani, parla correntemente tedesco, italiano e francese. Ha studiato filosofia, matematica e musicologia a Vienna e a Parigi e si è laureato a Vienna. Virtuoso di flauto a becco, fondò agli inizi degli anni sessanta del XX secolo, il Clemencic Consort con il quale si propose di ridare notorietà e portare al grande pubblico i capolavori misconosciuti del medioevo e del rinascimento oltre che della più vicina musica barocca. Si impose subito come solista di flauto, sia dolce che traversiere e come direttore strumentale specializzandosi nell'esecuzione delle opere barocche.

Molto attivo anche nel ruolo di compositore, ha scritto diverse opere più volte rappresentate sia dal Clemencic Consort che da altri complessi orchestrali in tutto il mondo.

Da qualche anno René Clemencic ha inaugurato una serie di concerti nei quali esegue al clavicordo un repertorio di musiche del Rinascimento.[1]

OpereModifica

Fra le sue composizioni più rappresentative si ricordano:

DiscografiaModifica

La sua discografia comprende oltre 100 incisioni con il Clemencic Consort che ha realizzato lungo un cinquantennio.

Questi sono i dischi che ha realizzato in qualità di solista (flauto a becco, flauto traversiere e altri strumenti a fiato o clavicordo):

  • 1975 - Les plaisirs de la Renaissance, con Zeger Vandersteene e András Kécskès (Harmonia Mundi, HMU 963)
  • 1976 - René Clemencic et ses flûtes (Harmonia Mundi, HMA 190.384)
  • 1976 - Benedetto Marcello, Sonate pour flûtes (Harmonia Mundi, HMA 190.974)
  • 1977 - Répertoire pour les jeunes flûtistes. Vol. 1 (Harmonia Mundi, HMU 981)
  • 1977 - Répertoire pour les jeunes flûtistes. Vol. 2 (Harmonia Mundi, HMU 982)
  • 1987 - Duo. Clemencic & Vasseghi, con Esmail Vasseghi (Accord, 149184)
  • 1992 - Flûte à bec, luth & guitare, con András Kecskés (Harmonia Mundi, 90427)
  • 1995 - Tabulatur des Clemens Hör (Arte Nova, 39105)
  • 1995 - Johannes von Lublin, Tabulatura. 1540 (Arte Nova, 39116)
  • 1998 - Georg Pasterwiz, Organ & Harpsichord Music (Arte Nova, 51637)
  • 2003 - Antonio de Cabezón e Josquin Desprez, Late Gothic and Renaissance masterworks for clavichord, vol. 1 (Arte Nova, 74321.92781.2, 2CD)
  • 2004 - Bonifacius Amerbach e Matthaus Waissel, Late Gothic and Renaissance masterworks for clavichord, vol. 2 (Arte Nova, 74321.99053.2, 3CD)

Questi sono i dischi contenenti le sue opere:

  • 1987 - Le Combat du Dragon, Anonymous Brass Quintet (Accord)
  • 1992 - Kabbala, Clemencic Consort, dir. René Clemencic (Col Legno)
  • 1996 - Apokalypsis, Clemencic Consort, dir. René Clemencic (Arte Nova Classics)

NoteModifica

  1. ^ Scheda sul sito MITO SettembreMusica, su mitosettembremusica.it.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN97737494 · ISNI (EN0000 0001 1031 5530 · Europeana agent/base/56149 · LCCN (ENn81114220 · GND (DE121937321 · BNF (FRcb138925627 (data) · BNE (ESXX853223 (data) · NLA (EN35071677 · WorldCat Identities (ENlccn-n81114220