Apri il menu principale
Renate Stecher
Bundesarchiv Bild 183-M0216-0316, Vorbereitung X. Festivalkomitee.jpg
Renate Stecher (la seconda da destra) nel 1973.
Nazionalità Germania Est Germania Est
Altezza 170 cm
Peso 71 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità
Record
100 m 10"8 (1973)
200 m 22"38 (1973)
Società Tus Jena
Carriera
Nazionale
1969-1976 Germania Est Germania Est
Palmarès
Giochi olimpici 3 2 1
Europei 4 4 0
Europei indoor 4 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Renate Stecher, nata Renate Meißner (Süptitz, 12 maggio 1950), è un'ex velocista tedesca, campionessa olimpica dei 100 e 200 metri a Monaco di Baviera 1972.

BiografiaModifica

Debutta a livello internazionale ai Campionati europei del 1969, svoltisi ad Atene, vincendo una medaglia d'argento nei 200 metri, dietro alla connazionale Petra Vogt, ed un oro con la staffetta 4×100 metri.

Nel 1970 sposa l'ostacolista Gerd Stecher, iniziando a gareggiare come Renate Stecher. Agli Europei successivi, nel 1971, si consacra definitivamente a livello continentale conquistando due ori nelle gare di velocità; vince nei 100 m in 11"4 e nei 200 m in 22"7. A queste due vittorie, va ad aggiungersi l'argento con la staffetta 4×100 metri, in una gara vinta dalla selezione della Germania Ovest.

Alle Olimpiadi del 1972 ripete i risultati degli europei dell'anno precedente, vincendo i titoli sia dei 100 che dei 200 metri e classificandosi seconda con la staffetta 4×100 metri. Nelle gare individuali stabilisce anche i nuovi record mondiali, rispettivamente di 11"07 sui 100 m e di 22"40 sui 200 metri. L'anno seguente diventa la prima donna ad infrangere il muro degli 11 secondi sui 100 metri piani[1], percorrendo la distanza in 10"9 manuale il 7 giugno a Ostrava.

A Roma nel 1974 partecipa per la terza volta in carriera ai Campionati europei. Anche in questa occasione non manca il podio, vincendo l'argento su 100 e 200 metri e riconquistando con la staffetta 4x100, ad otto anni dal precedente successo, l'oro continentale di specialità.

Alle Olimpiadi del 1976 di Montréal compete nuovamente in tre gare di velocità, vincendo ancora una volta tre medaglie. Nei 100 m è argento con il tempo di 11"13, dietro ad Annegret Richter e nei 200 m si classifica terza in una gara che ha visto ben 5 atlete tedesche nelle prime 5 posizioni. Con la staffetta 4×100 metri conquista il primo oro olimpico di specialità, proprio davanti alle rivali della Germania Ovest, stabilendo anche il record olimpico in 42"55.[1]

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1969 Europei   Atene 200 metri   Argento 23"3
4×100 metri   Oro 43"63
1970 Europei indoor   Vienna 60 metri   Oro 7"4
1971 Europei indoor   Sofia 60 metri   Oro 7"3
Europei   Helsinki 100 metri   Oro 11"4
200 metri   Oro 22"7
4×100 metri   Argento 43"6
1972 Europei indoor   Grenoble 50 metri   Oro 6"25
Giochi olimpici   Monaco 100 metri   Oro 11"07  
200 metri   Oro 22"40  
4×100 metri   Argento 42"95
1974 Europei indoor   Göteborg 60 metri   Oro 7"16
Europei   Roma 100 metri   Argento 11"23
200 metri   Argento 22"68
4×100 metri   Oro 42"51  
1976 Giochi olimpici   Montréal 100 metri   Argento 11"13
200 metri   Bronzo 22"47
4×100 metri   Oro 42"55  

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Renate Stecher biography and olympic results, su Sports-reference.com. URL consultato il 7 febbraio 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica