Apri il menu principale

Renato Barlacchi (Firenze, 2 settembre 1904Firenze, 18 giugno 1974) è stato un pittore italiano, attivo soprattutto a Firenze.

BiografiaModifica

Nato e vissuto a Firenze, iniziò già a 16 anni a lavorare in una bottega artigiana come decoratore, specializzandosi nello stile "veneziano". La sua vera e propria carriera artistica cominciò nel 1934 e nel '42 tenne la sua prima mostra personale. Nel tempo molte mostre personali si sono svolte in tutti i maggiori centri artistici italiani e molte furono le sue partecipazioni a collettive e concorsi. Sue opere si trovano in collezioni private sia in Italia che in Francia, Svizzera, Stati Uniti e Sud Africa. Con altri 4 colleghi ha girato l'Italia con la mostra "5 Pittori Fiorentini". La sua pittura si ispira ai Macchiaioli Toscani e nei suoi dipinti ritroviamo spesso Venezia o l'amato Casentino dove aveva uno studio, oltre quello in via de' Servi a Firenze, sotto la cupola del Duomo. Fu uno dei 9 pittori che, nell'anno 1948, fondarono a Firenze il "Circolo degli Artisti", con sede nella Casa di Dante e per molti anni ha fatto parte del consiglio direttivo della Società delle Belle Arti. È stato insignito del titolo di "Artefice", onorificenza concessa ai meritevoli nel campo dell'arte.

BibliografiaModifica

  • A.M. Comanducci - Dizionario Illustrato Pittori Italiani Moderni.
  • Annuario della pittura Italiana - Ist. Europeo Storia dell'Arte.
  • Arte contemporanea Italiana - Ed. Cerge.
  • Documenti di Grafica contemporanea - D. Cara.
  • Rassegna internazionale d'arte - Ed. Guild.
  • Internationales Kunst-Adressbuch Enciclopedia.
  • Enciclopedia della Pittura Moderna - SEDA.
  • Libro Bianco della cultura italiana.