Renato D'Amore

attore italiano

Renato D'Amore (Roma, 14 giugno 1952) è un attore italiano, attivo fino alla prima metà degli anni novanta.

BiografiaModifica

È stato un attore caratterista dalla popolarità breve ma intensa;[1] data la sua figura corpulenta e la sua grossa stazza, a tutt'oggi è ricordato per aver interpretato il tipico energumeno dai modi violenti. I ruoli che lo hanno reso noto al pubblico sono quelli del tifoso interista in Eccezzziunale... veramente, il fabbro in Il ragazzo di campagna e l'albergatore in Le comiche. Verso la metà degli anni novanta abbandona definitivamente la scena cinematografica per dedicarsi all'attività imprenditoriale. Il 14 giugno 2011, giorno del suo 59º compleanno, viene arrestato con l'accusa di concorso in sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e di bancarotta fraudolenta.[2][3] Suo nonno Duilio, partecipò al film Fantasmi a Roma del 1961.[4]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica