Apri il menu principale

Renato Villa

allenatore di calcio e calciatore italiano
Renato Villa
Renato Villa.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1992 - giocatore
Carriera
Giovanili
Pizzighettone
Squadre di club1
1976-1977 Soresinese ? (?)
1977-1979 Pergocrema 0 (0)
1979-1980 Pizzighettone ? (?)
1980-1982 Giallo e Blu2.png OMAS Pontevico ? (?)
1982-1986 Orceana 64 (15)
1986-1992 Bologna 194 (6)
Carriera da allenatore
1994-1995non conosciuta Chianciano
1995-1996Palazzolo
1996-2000non conosciuta Comacchio
2001-2002Baracca Lugo
2004-2005non conosciuta Caramagnese Allievi
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Renato Villa (Castelleone, 26 ottobre 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

ClubModifica

I primi passi della carriera di Villa hanno luogo in formazioni minori lombarde, quali il Pizzighettone, la Soresinese, il Pergocrema, l'O.M.A.S. Pontevico ed infine l'Orceana con il quale riesce a farsi notare nei campi di Serie C2 dagli osservatori del Bologna.

Nell'ottobre 1986 passa quindi al Bologna dove, malgrado il doppio salto di categoria, diventa subito titolare. È però nella stagione successiva, 1987-88, che Villa diventa uno dei principali artefici della promozione in serie A nella formazione allenata da Maifredi. Gioca da difensore centrale nella difesa a 4 schierata in linea; schierato occasionalmente centravanti per l'assenza dei titolari nella partita Bologna-Triestina (4-2) del 15 maggio 1988, mette a segno una rete[1][2][3].

Debutta in Serie A il 9 ottobre 1988 nella partita Pisa-Bologna 0-2. Col Bologna in serie A disputa 4 campionati mantenendo sempre la maglia da titolare, prima di ritirarsi al termine della stagione 1991-92 È stato soprannominato durante gli anni trascorsi nel Bologna Il Mitico Villa, in quanto omonimo del più famoso Ricardo Villa, calciatore argentino degli anni 70 e 80, ma soprattutto in virtù dei suoi velocissimi recuperi difensivi. Pare che il soprannome gli sia stato dato da Lucio Dalla, tifoso del Bologna[4].

Dopo il ritiroModifica

Negli anni successivi passa dalle panchine di calcio a quelle di calcio a 5.

Dall'estate 2009 è anche il Direttore Sportivo del Real Casalecchio, una società dilettantistica bolognese.[5]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Bologna: 1987-1988
Orceana: 1984-1985

Competizioni regionaliModifica

Orceana: 1983-1984

NoteModifica

  1. ^ FEDEROSSOBLU - Bologna FC 1909 Unofficial Site - Monografia di Renato Villa
  2. ^ Copia archiviata, su bolognafc.it. URL consultato il 21 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2015).
  3. ^ http://archiviostorico.unita.it/cgi-bin/highlightPdf.cgi?t=ebook&file=/archivio/uni_1988_05/19880516_0021.pdf&query=GIOIA%20SALVATORI Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  4. ^ Gianluca Morozzi, Paolo Alberti, Le avventure di zio Savoldi, Fernandel, 2006, p. 11.
  5. ^ [1] Comune.casalecchio.bo.it

Collegamenti esterniModifica