Apri il menu principale

Renzo Furlan

allenatore di tennis ed ex tennista italiano
Renzo Furlan
Renzo Furlan - Coppa Davis 1995.jpg
Furlan a Palermo per la Coppa Davis 1995
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 2004
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 223-239
Titoli vinti 2
Miglior ranking 19º (15 aprile 1996)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (1996)
Francia Roland Garros QF (1995)
Regno Unito Wimbledon 3T (1996)
Stati Uniti US Open 3T (1995)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 3T (1992)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 14-38
Titoli vinti 0
Miglior ranking 193° (17 giugno 1993)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (1995)
Francia Roland Garros -
Regno Unito Wimbledon -
Stati Uniti US Open -
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Renzo Furlan (Conegliano, 17 maggio 1970) è un allenatore di tennis ed ex tennista italiano.

Indice

CarrieraModifica

Cresciuto a Cimetta di Codognè, destrimano, sposato con l'ex tennista italiana Nathalie Baudone, diventò professionista nel 1988.

Nel suo palmarès vanta 2 tornei ATP e cinque finali perse.

Il suo miglior risultato nei tornei del Grande Slam del circuito ATP fu rappresentato dai quarti di finale raggiunti al Roland Garros del 1995, quando perse con lo spagnolo Sergi Bruguera (che aveva vinto le due precedenti edizioni del torneo) per 2-6, 5-7, 2-6.

Il 24 maggio del 1992, sulla terra battuta di Bologna, raggiunse la sua prima finale ATP in carriera, la nº 85 disputata da un tennista italiano, dove fu battuto dal brasiliano Jaime Oncins per 6-2, 6-4.

Neanche un mese più tardi, il 14 giugno del 1992, al torneo di Firenze, uscì nuovamente sconfitto nella finale, la nº 86 con protagonista un tennista del proprio paese. A negargli la gioia del trionfo fu l'austriaco Thomas Muster, che si aggiudicò il torneo con lo score di 6-3, 1-6, 6-1.

Nel 1992 Furlan rappresentò l'Italia alle Olimpiadi estive di Barcellona, dove arrivò al terzo turno, battuto dallo spagnolo Jordi Arrese (poi medaglia d'argento).

Il 15 agosto del 1993, sul rosso di San Marino, nella 88ª finale ATP che vedeva gareggiare un atleta italiano, fu ancora Thomas Muster a imporsi, con un doppio 7-5.

Il 1994 fu l'anno della conquista dei suoi 2 titoli ATP. Il primo arrivò il 6 febbraio sul cemento indoor di San Jose, dove nella finale, la nº 91 per il tennis italiano, superò lo statunitense Michael Chang, nº 9 ATP, col punteggio di 3-6, 6-3, 7-5. Era la seconda delle sue 7 vittorie in carriera contro un top 10. Diventò così il quindicesimo giocatore italiano ad aggiudicarsi un trofeo del circuito maggiore e il quinto a conquistare un titolo sconfiggendo in finale un giocatore classificato tra i primi 10 del ranking mondiale. Per il tennis italiano era il 38° successo nell'era Open.

Il 20 marzo del 1994 si aggiudicò il suo secondo torneo, sulla terra battuta di Casablanca, battendo in finale, la nº 92 disputata da un tennista italiano, il giocatore di casa Karim Alami per 6-4, 6-2. Furlan regalò all'Italia il 39º titolo ATP.

Il 22 ottobre del 1995, sul sintetico di Pechino, Furlan raggiunse la sua settima finale in carriera, la nº 96 con in campo un giocatore italiano. Dall'altra parte della rete ritrovò Michael Chang, che col punteggio di 7-5, 6-3 vendicò la sconfitta di San Jose aggiudicandosi il titolo.

Nel 1996 prese parte alle Olimpiadi di Atlanta, dove fu sconfitto nei quarti di finale dall'indiano Leander Paes.

Il 23 marzo del 1997 fu la data della sua ultima finale ATP, la nº 98 giocata da un tennista italiano. Sul sintetico di San Pietroburgo, si arrese col punteggio di 6-3, 6-4 allo svedese Thomas Johansson.

Con la squadra italiana di Coppa Davis, giunse in semifinale nelle edizioni 1996 e 1997.

Furlan è il sesto tennista italiano in ordine di tempo (su un totale di nove) a essere entrato tra i primi 20 giocatori del mondo dall'introduzione della classifica computerizzata. Con il 19º posto del febbraio 1995 vanta la nona migliore classifica ATP raggiunta da un tennista italiano. La posizione nº 29 di fine 1995 è anche l'ottava migliore classifica con cui un tennista italiano abbia mai chiuso una stagione agonistica.

AllenatoreModifica

Nella sua attività di coach, seguì la campionessa del Roland Garros Francesca Schiavone e Simone Bolelli.

StatisticheModifica

SingolareModifica

Vittorie (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Super 9 (0)
ATP Championships Series (0)
Giochi olimpici (0)
ATP World Series (2)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 7 febbraio 1994   San Jose Open, San Jose Cemento indoor   Michael Chang 3-6, 6-3, 7-5
2. 21 marzo 1994   Grand Prix Hassan II, Casablanca Terra battuta   Karim Alami 6-2, 6-2

Finali perse (5)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Super 9 (0)
ATP Championships Series (0)
Giochi olimpici (0)
ATP World Series (5)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 24 maggio 1992   ATP Bologna Outdoor, Bologna Terra battuta   Jaime Oncins 2-6, 4-6
2. 14 giugno 1992   ATP Firenze, Firenze Terra battuta   Thomas Muster 3-6, 6-1, 1-6
3. 15 agosto 1993   Internazionali di Tennis di San Marino, San Marino Terra battuta   Thomas Muster 5-7, 5-7
4. 1º ottobre 1995   China Open, Pechino Cemento indoor   Michael Chang 5-7, 3-6
5. 23 marzo 1997   St. Petersburg Open, San Pietroburgo Sintetico indoor   Thomas Johansson 3-6, 4-6

DoppioModifica

Finali perse (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP Super 9 (0)
ATP Championships Series (0)
Giochi olimpici (0)
ATP World Series (1)
Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 14 agosto 1994   Internazionali di Tennis di San Marino, San Marino Terra battuta   Jordi Arrese   Neil Broad
  Greg Van Emburgh
4-6, 6-7

Collegamenti esterniModifica