Repubblica Democratica Somala

Repubblica Democratica Somala
Repubblica Democratica Somala – BandieraRepubblica Democratica Somala - Stemma
(dettagli)(dettagli)
Somalia (orthographic projection)-Blue version.svg
Dati amministrativi
Nome completoRepubblica Democratica Somala
Nome ufficiale(SO) Jamhuuriyadda Dimuqraadiga Soomaaliya
Lingue parlateSomalo
Arabo
Italiano
Inglese
InnoInno nazionale della Somalia
CapitaleMogadiscio
Politica
Forma di StatoStato socialista a partito unico[1]
Forma di governoDittatura militare
PresidenteMohammed Siad Barre
Nascita21 ottobre 1969 con Mohammed Siad Barre
CausaColpo di Stato in Somalia del 1969
Fine26 gennaio 1991 con Mohammed Siad Barre
CausaGuerra civile somala
Territorio e popolazione
Bacino geograficoCorno d'Africa
Territorio originaleSomalia
Massima estensione637.657 nel 1991[2]
Popolazione6.709.161 nel 1991[2]
Economia
ValutaScellino somalo
Religione e società
Religioni preminentiIslam
Evoluzione storica
Preceduto daSomalia Repubblica Somala
Succeduto daSomalia Governo provvisorio della Somalia
Flag of Somaliland until 1996.svg Somaliland[3]
Ora parte diSomalia Somalia
Somaliland Somaliland[3]

La Repubblica Democratica Somala fu uno Stato socialista a partito unico nato nel 1969 dopo il colpo di Stato che portò Siad Barre al potere come presidente e dittatore della Somalia.

Il paese fu retto dal Consiglio Rivoluzionario Supremo (1969–1976) prima e dal Partito Socialista Rivoluzionario Somalo (1976–1991) dopo.

In questi anni la Somalia ebbe diversi relazioni politiche con l'Unione Sovietica, infatti fu essa a pressare Siad Barre a fondare il Partito Socialista Rivoluzionario Somalo. Ebbe altre relazioni politiche con i diversi Stati comunisti, in particolare con la Cina. Uno dei progetti di Siad Barre, mai riuscito, era quello di creare la Grande Somalia: egli voleva riunire tutti i territori abitate da persone di etnia somala ed annetterli alla Somalia. Nel 1977 con la guerra dell' Ogaden Siad Barre tenta di creare il suo progetto ma l'esercito somalo venne pesantemente sconfitto.

Verso la fine degli anni ottanta il regime di Barre entrò in crisi dato che il popolo somalo aveva creato movimenti contro il governo comunista finanziati dall'Etiopia. Barre rispose con una dura repressione che durò fino al 1991, quando fu cacciato dalla Somalia. A seguito di questo evento nel paese iniziò una violenta guerra civile.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica