Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Buriazia

repubblica autonoma all'interno della RSS Russa

La Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Buriazia (in russo Бурятская Автономная Советская Социалистическая Республика?), abbreviato in RSSA dei Buriati, era una Repubblica Socialista Sovietica Autonoma della RSFS Russa dell'Unione Sovietica.

Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Buriazia
repubblica autonoma
(RU) Бурятская Автономная Советская Социалистическая Республика
Localizzazione
StatoBandiera dell'Unione Sovietica Unione Sovietica
Repubblica sovietica Russa
Amministrazione
CapoluogoUlan-Udė
Data di istituzione30 marzo 1923
Data di soppressione1990
Territorio
Coordinate
del capoluogo
Superficie331 400 km²
Abitanti118 000 (1923)
Densità0,36 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario
Cartografia
Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Buriazia – Localizzazione
Repubblica Socialista Sovietica Autonoma di Buriazia – Localizzazione

Nel 1923 fu creata la repubblica con il nome di Repubblica Socialista Sovietica Autonoma dei Buriati-Mongoli; il suo predecessore era l'Oblast' autonoma dei Buriati-Mongoli. Nel 1958 il nome "Mongoli" fu rimosso dal nome della repubblica. L'RSSA di Buriazia dichiarò la sua sovranità nel 1990 e adottò il nome di Repubblica di Buriazia nel 1992. Tuttavia, rimase una repubblica autonoma all'interno della Federazione Russa.

Negli anni '30, la Buriazia-Mongolia era uno dei siti di studi sovietici volti a confutare le teorie razziali naziste. Tra le altre cose, i medici sovietici studiavano i "livelli di resistenza e fatica" dei lavoratori russi, buriati-mongoli e russi-buriati-mongoli per dimostrare che tutti e tre i gruppi erano ugualmente capaci.[1]

RSSA dei Buriati-Mongoli nel 1925.
  1. ^ (EN) Francine Hirsch, Race without the Practice of Racial Politics, in Slavic Review, vol. 61, n. 1, 2002, pp. 30–43, DOI:10.2307/2696979. URL consultato il 9 gennaio 2022.

Voci correlate

modifica