Repubblica dell'Afghanistan

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'attuale Stato, vedi Repubblica Islamica dell'Afghanistan.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo Stato che ebbe questo nome dal 1987 al 1992, vedi Repubblica dell'Afghanistan (1987-1992).
Repubblica dell'Afghanistan
Repubblica dell'Afghanistan – BandieraRepubblica dell'Afghanistan - Stemma
Bandiera (1974-1978) (dettagli)Emblema (1974-1978) (dettagli)
LocationAfghanistan (with Soviet borders).svg
Dati amministrativi
Nome completoRepubblica dell'Afghanistan
Nome ufficialeجمهوری افغانستان
Lingue ufficialipashtu, dari
Lingue parlatetagiko, uzbeco, turcomanno, arabo
CapitaleKabul
Politica
Forma di StatoRepubblica secolare
Forma di governoDittatura a partito unico
Presidente dell'AfghanistanMohammed Daud Khan
Nascita1973 con Mohammed Daud Khan
CausaAbolizione della monarchia
Fine1978 con Mohammed Daud Khan
CausaRivoluzione di Saur
Territorio e popolazione
Bacino geograficoMedioriente
Economia
ValutaAfghani
Religione e società
Religioni preminentiIslam
Evoluzione storica
Preceduto daFlag of Afghanistan (1931–1973).svg Regno dell'Afghanistan
Succeduto daFlag of Afghanistan (1978).svg Repubblica Democratica dell'Afghanistan
Ora parte diAfghanistan Afghanistan

Repubblica dell'Afghanistan (جمهوری افغانستان) fu la denominazione assunta dallo Stato afghano sotto il governo di Mohammed Daud Khan dal 1973 al 1978.

Daoud Khan divenne il primo presidente dell'Afghanistan nel 1973, dopo aver deposto il sovrano Mohammad Zahir Shah in un colpo di Stato non violento. Daoud è conosciuto per la sua politica progressista e per aver tentato di modernizzare il paese con l'aiuto, fra gli altri, dell'Unione Sovietica e degli Stati Uniti d'America.[1]

Nel 1978 un colpo di Stato militare, conosciuto come la rivoluzione di Saur, ebbe luogo con l'appoggio del Partito Democratico Popolare dell'Afghanistan. Daoud e tutta la sua famiglia furono assassinati durante il colpo di Stato. La Repubblica di Daoud ha dato vita alla Repubblica Democratica dell'Afghanistan (1978-1992).[2]

NoteModifica

  1. ^ Barnett Rubin, DĀWŪD KHAN, in Ehsan Yarshater (a cura di), Encyclopædia Iranica, Online Edition, United States, Columbia University. URL consultato il gennaio 2008.
  2. ^ Daoud's Republic, July 1973 - April 1978, Country Studies. URL consultato il 15 marzo 2009.