Apri il menu principale

Rete A 2 è uno dei multiplex della televisione digitale terrestre a copertura nazionale presenti nel sistema DVB-T italiano, Appartiene a Persidera, Joint-venture tra Telecom Italia e GEDI Gruppo Editoriale.

Indice

CaratteristicheModifica

Il multiplex Rete A 2 trasmette in SFN sul canale 33 della banda UHF IV in Valle d'Aosta, Trentino Alto-Adige, Liguria, Toscana, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria e Campania, ad eccezione della zona dell'Alto Adriatico dove in alcune postazioni del Friuli-Venezia Giulia, del Veneto, dell'Emilia-Romagna e in tutto il nord delle Marche trasmette in SFN sul canale 54 della banda UHF V, e del sud delle Marche, dell'Abruzzo, del Molise, della Puglia, della Basilicata, della Calabria e della Sicilia dove trasmette in SFN sul canale 42 della banda UHF V, e della Sardegna dove trasmette in SFN sul canale 27 della banda UHF IV.

Attualmente in Italia sono presenti 466 impianti che trasmettono il mux Rete A 2.[1]

StoriaModifica

Il 20 agosto 2010 è stato attivato il secondo multiplex del Gruppo L'Espresso presente su tutto il territorio all-digital.

2010Modifica

2011Modifica

2012Modifica

2013Modifica

2014Modifica

2015Modifica

2016Modifica

2017Modifica

2018Modifica

  • 8 gennaio 2018: Rimossa la LCN a Canale 69 e fine delle trasmissioni.
  • 15 gennaio 2018: Eliminato Canale 69.
  • 16 gennaio 2018: Aggiunti Italia Channel, Mediatext.it e Pianeta TV.
  • 1º maggio 2018: Aggiunto Canale 232.
  • 14 giugno 2018: Rinominati Italia + e Air TV in Linea GEM e Canale 237.

2019Modifica

Servizi televisiviModifica

Sul multiplex Rete A 2 sono presenti canali televisivi gratuiti.

Canali televisiviModifica

LCN Nome Canale Note
61 Life 120 Channel FTA
62 Donna Sport TV
123 Italia Channel
128 Gold TV Italia
129 La4 Italia
130 Channel24
131 Rete Italia
132 Linea GEM
133 Juwelo
137 Vero
138 Air Italia
140 Linea Italia
144 Orler TV
147 Fire TV
152 Mondo Calcio
165 FN Sport
166 Mediatext.it
230 iLIKE.TV
232 Canale 232
237 Canale 237
251 Pianeta TV

NoteModifica

  1. ^ Gli impianti in Italia - Pagina 208, su www.digital-forum.it. URL consultato il 30 aprile 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica