Retiro (Buenos Aires)

quartiere di Buenos Aires
Retiro
Stemma ufficiale
Retiro montage.jpg
In senso orario: la Torre Monumental, la stazione di Retiro Mitre, l'Edificio Kavanagh, scorcio del quartiere.
StatoArgentina Argentina
CittàEscudo de la Ciudad de Buenos Aires.svg Buenos Aires
CircoscrizioneC1
Superficie3.81 km²
Abitanti45 002 ab.
Densità11 811,55 ab./km²
Mappa dei quartieri di

Retiro è un barrio della capitale argentina Buenos Aires situato a nord del centro della città, lungo le sponde del Río de la Plata. È parte della circoscrizione Comuna 1.

La parte nord del quartiere di Retiro è un nodo cruciale per il trasporto terrestre e marittimo della città, si trovano infatti qui il Porto Nuovo di Buenos Aires, il terminal dei pullman a lunga percorrenza e la stazione dei treni Retiro-Mitre. È inoltre servito da decine di linee di bus urbani e qui hanno il capolinea due linee della metropolitana.

A ridosso della linea ferroviaria e del terminal dei pullman sorge la Villa 31, uno dei più grandi insediamenti precari della città che conta più di 40.000 abitanti.[1]

Tra la fine del XIX secolo e la seconda guerra mondiale Retiro è stata la porta di accesso a Buenos Aires per milioni di immigrati che soggiornarono temporaneamente all'Hotel de Inmigrantes, oggi divenuto un museo.[2]

Geografia fisicaModifica

I suoi limiti sono calle Uruguay, calle Montevideo e calle 10 ad ovest, Avenida Córdoba a sud, e l'estuario Rio de la Plata a nord-est. Confina con i quartieri di Recoleta a ovest, San Nicolás a sud, Puerto Madero a est e con il Porto Nuovo a nord-est.

TrasportiModifica

A Retiro convergono molti sistemi di trasporto, tra cui il Porto Nuovo di Buenos Aires, che offre servizi di trasporto merci a livello internazionale e di trasporto passeggeri per l'Uruguay.

Il Terminal de Ómnibus de Retiro è la principale autostazione di Buenos Aires e la seconda dell'Argentina. Serve tutte le destinazioni dell'intera nazione e per il Brasile, Uruguay, Paraguay, Bolivia, Perù e Cile.[3]

La stazione dei treni Retiro-Mitre è una delle principali della città. Da qui partono le linee ferroviarie del Ferrocarril General Bartolomé Mitre che serve le province di Santa Fè, Córdoba, Santiago del Estero e Tucumán, la Ferrocarril General Belgrano, la più estesa, che collega la capitale con il nord del paese e la Ferrocarril General San Martín che si estende invece verso est, raggiungendo le città di San Juan e Mendoza.

All'interno della stazione si trovano anche i capolinea delle linea C e della linea E del Subte, la metropolitana di Buenos Aires.

Attraversano il quartiere alcune decine di linee di bus urbani, chiamati colectivos. A tal proposito la strada in fronte alle stazioni dei treni e dei pullman è stata adibita a scalo per permettere il trasbordo dei passeggeri.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Tra i principali la Torre Monumental in Plaza Fuerza Aérea Argentina, il Totem Canadese in Plaza Canadà, il Teatro Nacional Cervantes

Il più grande spazio verde di Retiro è Plaza San Martin, una delle più importanti della città, caratterizzata da enormi alberi di Fico del caucciù. Intorno alla piazza sorgono il Palazzo Anchorena, il Palazzo Paz, sede del Circolo Militare, Palazzo Haedo, l'Edificio Kavanagh ed il Monumento ai Caduti delle Malvine, il Monumento al General San Martín e il monumento a Leandro N. Alem.

A Retiro trova sede il Circolo Italiano di Buenos Aires, nel Palacio Leloir.

NoteModifica

  1. ^ (ES) Camilla Veras Mota, Cómo la crisis en Argentina cambió la vida en Villa 31, el barrio marginal más antiguo y emblemático de Buenos Aires, in BBC News Mundo, 3 luglio 2019. URL consultato il 18 aprile 2020.
  2. ^ (ES) Clarín.com, Argentina, tierra de inmigrantes: la historia del hotel donde empezó todo, su www.clarin.com. URL consultato l'8 maggio 2020.
  3. ^ Retiro – Micros a los Principales Destinos, su www.retiro.com.ar. URL consultato il 18 aprile 2020.

Voci correlateModifica

  Portale Argentina: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Argentina