Reyer Venezia Mestre (femminile)

squadra di pallacanestro femminile
Voce principale: Reyer Venezia Mestre.
S.S.D. Reyer Venezia Mestre S.p.A.
Pallacanestro
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali Oro e granata
Dati societari
Città Venezia
Nazione Bandiera dell'Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie A1
Fondazione 1925
Rifondazione 1998
Proprietario Bandiera dell'Italia Luigi Brugnaro
Presidente Bandiera dell'Italia Federico Casarin
General manager Bandiera dell'Italia Pietro Scibetta
Allenatore Bandiera dell'Italia Andrea Mazzon
Impianto Palasport Taliercio
(~ 3,509 posti)
Sito web www.reyer.it
Palmarès
ScudettoScudettoCoppa ItaliaSupercoppa di pallacanestroSupercoppa di pallacanestro
Scudetti 2
Coppa Italia 1
Coppe nazionali 1 Coppa Italia di Serie A2
1 Coppa Italia di Serie B
Supercoppe italiane 2
Coppe europee 1 Lega Adriatica
Stagione in corso

La sezione femminile della società Reyer Venezia Mestre[1] è la principale squadra di pallacanestro femminile di Venezia.

Storia modifica

La prima società modifica

La Reyer Venezia femminile è stata vicecampione d'Italia nel 1942-43, dopo aver perso la finale contro la Canottieri Milano. Durante il campionato successivo, nel 1945-46, ha conquistato il titolo d'Alta Italia battendo in finale il Bernocchi Legnano e la Cestistica Bolognese; la fase finale (contro la vincente della Delegazione Centro-Sud) non venne disputata per difficoltà organizzative. La LegA Basket Femminile riconosce alla Reyer la vittoria dello scudetto 1946[2].

La Reyer è stata poi alcuni anni fuori dal giro della massima serie. Nel 1950-51 vi è rientrata, conquistando il quarto posto finale. Nel 1951-52 addirittura giunge terza, ma rinuncia all'iscrizione per la stagione successiva.

Dopo la rifondazione modifica

La Reyer Venezia rientra nella massima serie solo nel 2001-02, quando si salva ai play-out contro Treviglio. Nel 2002-03 deve ancora giocarsi la salvezza ai play-out, senza problemi. Migliora la situazione nel 2003-04, quando si ferma alle semifinali dei play-off per lo scudetto contro Parma. Anche nel 2004-05 l'Umana si qualifica per i play-off, in virtù del sesto posto finale.

Nel 2005-06 si classifica al nono posto e per due punti non può disputare i play-off. La stagione 2006-07 è la migliore della Reyer degli ultimi anni: si classifica al terzo posto al termine della stagione regolare e ai play-off esce solo in semifinale, eliminata dal Phard Napoli, laureatosi in seguito campione d'Italia, con due sconfitte di strettissima misura.

Il 16 marzo 2008 la Reyer si aggiudica la Coppa Italia battendo 61-59 la Cras Taranto al Palacampagnola di Schio. MVP Aleksandra Vujović con 27 punti nello scontro con Napoli e 16 punti contro Taranto.

Nella stagione 2008-09, la società veneziana si classifica al terzo posto e affronta ai quarti di finale dei play-off la Bracco Geas Sesto San Giovanni, battuto per 2-0, e in semifinale il Famila Schio campionesse d'Italia in carica, che cede per 2-1. In finale, la Reyer affronta il Taranto Cras Basket: vince gara-1, ma perde le tre successive ed è Taranto a vincere lo scudetto.

La rinuncia e la ripartenza dalla B modifica

Nell'estate 2011, la dirigenza comunica la rinuncia all'iscrizione alla massima serie a causa della «mancata concretizzazione di una serie di promesse». La Reyer riparte quindi dalla Serie B con una squadra composta dalle Under-19 vicecampionesse d'Italia 2010-2011[3]. La società iscritta in B si chiama Serenissima ed è allenata da Andrea Liberalotto[4]. La formazione veneta vince la Coppa Italia di Serie B contro Santa Marinella[5] ed è infine promossa in Serie A2 dopo la finale play-off contro Lavagna[6].

Promozione in A1 e vittoria Adriatic League modifica

Nel 2012-13 il quintetto lagunare ha vinto il Girone Nord con due turni di anticipo ed è stato promosso in A1 dopo il successo su Udine[7]. In seguito ha conquistato anche la Coppa Italia di categoria sconfiggendo la vincitrice del Girone Sud, Ragusa[8]. La società centra inoltre il record di sette partecipazioni a finali giovanili d'Eccellenza su sette, tra squadre maschili e femminili[9].

Le nostre leonesse tornano rapidamente ai vertici: nel 2012/13, la promozione in A1 segue immediatamente quella in A2, con un record di una sola sconfitta in due stagioni e la seconda vittoria in Coppa Italia consecutiva (dopo quella di B arriva anche quella di A2). In A1, le orogranata si insediano in pianta stabile tra le squadre qualificate ai playoff e, a livello continentale, vincono nel 2014/15 la Lega Adriatica.

Stagione 2016/2017 modifica

Sono gli anni del consolidamento in vetta, sia in campionato (dove le orogranata centrano sempre la semifinale scudetto), sia in Europa, con l’Umana Reyer che raccoglie più di una soddisfazione in EuroCup Women.

Il cammino Europeo modifica

È una straordinaria stagione europea per le ragazze (peraltro sempre protagoniste anche in campionato, dove chiudono la regular season al secondo posto). La cavalcata in EuroCup Women dell’Umana Reyer femminile è una progressione di emozioni (indimenticabile, nel cammino europeo stagionale, la rimonta da -20 nella semifinale con le turche di Hatay) e di nuovi traguardi centrati, fino all’atto conclusivo della doppia finale con le altre turche del Galatasaray, “retrocesse” dall’Eurolega. Le turche ipotecano la Coppa nella gara d’andata, vinta 90-68, ma, pur non riuscendo a rimettere in piedi la differenza canestri, le orogranata con grande orgoglio si aggiudicano quantomeno il successo nella gara di ritorno per 72-65, con l’applauso del pubblico di un Taliercio mai così pieno per un incontro di basket femminile.

Lo scudetto Under 20 modifica

Il 19 maggio 2019 vince al Palasport Zauli la O.ME.P.S. Givova Battipaglia di Ielasi, con il punteggio di 48-72, aggiudicandosi la "Coppa Italiana Under 20 Femminile – Trofeo Givova".[10][11]

La pandemia e la vittoria della seconda Supercoppa modifica

Il coronavirus ha interrotto la stagione sportiva 2019/2020, ma la ripresa dell’attività agonistica è avvenuta ancora all’insegna dei colori orogranata. Le ragazze allenate da coach Ticchi sono riuscite nell’impresa di espugnare il parquet dell’eterna rivale Schio, mettendo in bacheca la seconda Supercoppa italiana della storia. E la stagione è continuata con la finale di Coppa Italia a Bologna.

Sul tetto d'Italia dopo 75 anni modifica

La stagione 2020/21 sarà per sempre ricordata come quella dei record per la prima squadra femminile dell’Umana Reyer: la formazione orogranata allenata da coach Giampiero Ticchi che ha vinto, considerando tutte le competizioni, 42 partite sulle 47 disputate, arrivando a contendersi tutte e quattro le finali possibili: due vinte, Supercoppa italiana e scudetto, e due perse, Coppa Italia ed EuroCup Women. Traguardi, quelli sul suolo nazionale, che hanno un sapore speciale perché arrivati contro Schio, squadra di altissimo livello (vittoriosa in sette degli ultimi nove campionati italiani). Il successo femminile è il culmine della programmazione della società che ha investito tanto sul proprio settore giovanile come istruttori ed atlete e che è arrivata a vincere il premio più bello, quello tricolore, con ragazze cresciute nel proprio vivaio come Francesca Pan (MVP di Supercoppa e finali scudetto) e Elisa Penna, e con Debora Carangelo arrivata alla nona stagione consecutiva in Reyer e prima orogranata di sempre per presenze.

Cronistoria modifica

Cronistoria della Reyer Venezia Mestre
  • 1925 · fondazione della Società Ginnastica Reyer Venezia.
  • 1934 · diventa A.S.F. Veneziana Reyer.
  • 1934 · 2ª nel Girone A di Divisione Nazionale,   non si iscrive ai campionati seguenti.

  • 1941-42 · 2º nel Terzo Girone di Serie B,   ammessa in Serie A.
  • 1942-43 · 1ª nel Girone B di Serie A.
  • 1943-45 · attività sospesa per cause belliche.
  • 1945-46 · vince il girone veneto, 1ª nella Semifinale A, 1ª nel girone finale Nord e nello spareggio di finale Alta Italia. La finale per il titolo nazionale non fu disputata[2].   Viene assegnato alla Reyer Venezia lo scudetto 1945-46 (1º titolo).
  • 1946-47 · 3ª nel Girone 1 di prima fase della Divisione Nazionale.
  • 1947-1950 ·

  • 1950-51 · 4ª in Serie A.
  • 1951-52 · 3ª in Serie A,   non si iscrive al campionato seguente.

  • 2000-01 · Osra, 4ª nel Girone A di Serie A2, 1ª nella Poule 1,   promossa in Serie A1.
  • 2001-02 · Osra, 13ª in Serie A1, salva ai play-out.
  • 2002-03 · Italsoft, 11ª in Serie A1, salva ai play-out.
  • 2003-04 · Umana, 4ª nel Girone A di Serie A1, 1ª nel Gruppo A di seconda fase, 4ª dopo i play-off.
  • 2004-05 · Umana, 6ª in Serie A1, quarti dei play-off.
  • 2005-06 · 9ª in Serie A1.
  • 2006-07 · Umana, 3ª in Serie A1, semifinalista play-off.
  • 2007-08 · 3ª in Serie A1, semifinalista play-off;
  vince la Coppa Italia (1º titolo).
  vince la Supercoppa Italiana (1º titolo);
Semifinalista in Coppa Italia.
  • 2009-10 · 4ª in Serie A1, semifinalista play-off.

  • 2010-11 · 5ª in Serie A1, quarti dei play-off,   rinuncia a giocare in A1;
Semifinalista in Coppa Italia.
  • 2011-12 · 1ª nel Girone D di Serie B, 1ª nel concentramento promozione 3, vince i play-off,   promossa in Serie A2;
  vincitrice della Coppa Italia di Serie B (1º titolo).
  vincitrice della Coppa Italia di Serie A2 (1º titolo).
vincitrice della Lega Adriatica femminile (1º titolo).
semifinalista in Coppa Italia; quarti di finale nell'Eurocoppa.
semifinalista in Coppa Italia; ottavi di finale nell'Eurocoppa.
semifinalista in Coppa Italia; finalista nell'Eurocoppa.
semifinalista in Coppa Italia; sedicesimi nell'Eurocoppa.
N.D. Competizione Eurocoppa annullata causa pandemia globale COVID-19.
  Vince la Supercoppa Italiana (2º titolo);
finalista in Coppa Italia; finalista nell'Eurocoppa.
finalista di Supercoppa italiana;
semifinalista in Coppa Italia;
regular season di Eurolega, finalista nell'Eurocoppa.

Allenatori modifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori della Reyer Venezia Mestre (femminile).
Allenatori

---

---

---

Cestiste modifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestiste della Reyer Venezia Mestre.

Palmarès modifica

Titoli nazionali modifica

1945-46, 2020-21
2008
2008, 2020
2012-13
2013.
2011-12
2011-12

Titoli internazionali modifica

2014–15

Competizioni giovanili modifica

2017-18
2012-13, 2015-16, 2016-17, 2018-19
2004-05, 2013-14, 2014-15
2012-13, 2013-14

Roster 2023-2024 modifica

Umana Reyer Venezia
Giocatrici Staff tecnico
N. Naz. Ruolo Nome Anno Alt.
0   G Logoh, Caterina Caterina Logoh 2003 180 cm
1   PG Berkani, Lisa Lisa Berkani 1997 175 cm
5   P Gorini, Gaia Gaia Gorini 1992 182 cm
6   P Villa, Matilde Matilde Villa 2004 172 cm
7   AC Nicolodi, Giuditta Giuditta Nicolodi 1995 185 cm
9   GA Pan (C), Francesca Francesca Pan (C) 1997 180 cm
10   AC Meldere, Laura Laura Meldere 2001 190 cm
11   GA Makurat, Anna Anna Makurat 2000 184 cm
19   A Fassina, Martina Martina Fassina 1999 183 cm
22   P Santucci, Mariella Mariella Santucci 1997 170 cm
32   AC Shepard, Jessica Jessica Shepard 1996 193 cm
34   A Kuier, Awak Awak Kuier 2001 195 cm
Allenatore
Assistente/i
  •   Michele Dall'Ora
  •   Francesca Di Chiara

Legenda



Roster
Aggiornato al: 14 gennaio 2023

Staff modifica

Staff
  • Allenatore: Andrea Mazzon
  • Assistenti: Michele Dall'Ora, Francesca Di Chiara
  • Direttore generale: Paolo Roberto De Zotti
  • Team Manager: Pietro Scibetta
  • Preparatori atletici: Davide Rocco
  • Dirigenti: Eugenio Dalmasson, Massimiliano Casoni
  • Fisioterapisti: Riccardo Cardani, Martina Vianello, Antonella Bon
  • Medico sociale: Diego Turchetto, Fulvio Di Tonno

Note modifica

  1. ^ Sul nome corretto, cfr. Comunicato Ufficiale n.55 del 17 luglio 2010, FIP
  2. ^ a b Albo d'oro del campionato, su legabasketfemminile.it, LegA Basket Femminile. URL consultato l'11 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2008).
  3. ^ Comunicato della società, in Reyer Venezia, 5 luglio 2011. URL consultato il 9 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2011).
  4. ^ Si tenta di cambiare nome a Serenissima [collegamento interrotto], in Ve.sport, 6 luglio 2011. URL consultato il 13 luglio 2011.
  5. ^ Reyer, il trionfo è anche rosa: le donne si aggiudicano la Coppa Italia, in veneziatoday.it, 9 gennaio 2012. URL consultato il 27 ottobre 2012.
  6. ^ Umana Reyer femm. promossa [collegamento interrotto], in vesport.it, 5 maggio 2012. URL consultato il 27 ottobre 2012.
  7. ^ A2Nord: Reyer, fine del purgatorio! Venezia sconfigge Udine e conquista la promozione in A1, in basketinside.com, 10 marzo 2013. URL consultato il 29 marzo 2013.
  8. ^ A2/F - Coppa Italia, vince la Reyer, Ragusa a testa alta [collegamento interrotto], in realbasketsicilia.it, 29 marzo 2013. URL consultato il 29 marzo 2013.
  9. ^ Record Giovanili Reyer: 7 su 7 alle finali naz., in vesport.it, 3 giugno 2013. URL consultato il 4 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2014).
  10. ^ L'Humana Reyer si aggiudica la Coppa Italia U20 femminile, su basketlike.it, 31 maggio 2019. URL consultato il 1º giugno 2019 (archiviato il 1º giugno 2019).
  11. ^ "Coppa Italiana U20 F": sconfitta in finale per la Givova B attipaglia del coach isolano Iacopo Ielasi, su teleischia.com. URL consultato il 1º giugno 2019 (archiviato il 1º giugno 2019).
  12. ^ Posizione in classifica al momento della sospensione definitiva del campionato a causa della pandemia di COVID-19
  13. ^ Mascolo, p. 69.
  14. ^ Mascolo, p. 70.
  15. ^ Mascolo, p. 79.
  16. ^ Mascolo, p. 239.
  17. ^ Mascolo, p. 267.
  18. ^ Umana Venezia - Stagione 2010/11, su legabasketfemminile.it.

Bibliografia modifica

  • Massimiliano Mascolo, Almanacco del basket al femminile, seconda edizione, J and J, 2016.
  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro