Apri il menu principale

Rhododendron ferrugineum

specie di pianta della famiglia Ericaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rhododendron ferrugineum
0 Rhododendron ferrugineum - Vallorcine (1).JPG
Rhododendron ferrugineum L.
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Ericales
Famiglia Ericaceae
Genere Rhododendron
Specie Rhododendron ferrugineum
Nomenclatura binomiale
Rhododendron ferrugineum
L., 1753

La rosa delle Alpi o rododendro rosso[2] (Rhododendron ferrugineum L.) è una specie appartenente alla famiglia delle Ericaceae. Condivide il nome comune "rosa delle Alpi" con un'altra molto simile, Rhododendron hirsutum[3].

DescrizioneModifica

È un arbusto sempreverde che raggiunge un'altezza massima di 1,5m[4] con rami fragili eretti o ascendenti[4].

Le foglie di forma lanceolata tendente all'ellittico, misurano da 2,8 a 4cm, sono semplici, glabre, lucide e coriacee nella pagina superiore. L'epiteto "ferrugineum" deriva dalla colorazione color ruggine della pagina inferiore delle foglie che contraddistingue questa specie. Agli apici dei rami sono posizionate sia piccole gemme vegetative, le quali daranno vita a nuovi rami nel periodo di crescita, e le più grandi gemme fiorali. Queste ultime contengono i fiori protetti dalle perule coriacee.

I fiori sono raggruppati in infiorescenze racemose a corimbo con un rachide centrale sul quale si innestano i peduncoli fiorali. La corolla è generalmente rosa acceso (di rado bianchi) con piccole macchie gialle sulla superficie esterna. I petali sono in numero di 5, saldati alla base e liberi all'estremità dando una forma campanulata e stretta al fiore. L'androceo è composto da stami con antere giallo chiaro sorrette da peduncoli ricurvi verso l'alto.

I frutti sono delle piccole capsule ovoidali che seccandosi a maturazione si dividono secondo cinque setti spargendo i semi.

L'apparato radicale è superficiale con radici molto sottili.

DistribuzioneModifica

Rhododendron ferrugineum è endemico dell'Europa meridionale e centro-occidentale costituendo popolamenti nelle zone montuose (Alpi e Pirenei) di Spagna, Andorra, Francia, Svizzera, Austria e Germania. In Italia è presente sulle Alpi e Appenino tosco-emiliano.

HabitatModifica

Si trova nelle brughiere della fascia subalpina. Pianta che predilige substrati silicei e acidi, mentre R. hirsutum, con il quale può facilmente essere confuso, cresce su substrati basici.[senza fonte]

UsiModifica

È pianta molto visitata dalle api, per il polline e soprattutto per il nettare, da cui traggono un pregiato miele.[5]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Rhododendron ferrugineum, su IUCN. URL consultato il 23 marzo 2018.
  2. ^ Rhododendron ferrugineum L. - Rododendro rosso, su Forum Acta Plantarum. URL consultato il 2 settembre 2017.
  3. ^ Rosa delle Alpi, su Treccani - Vocabolario online. URL consultato il 2 settembre 2017.
  4. ^ a b "R. ferrugineum" in Dictionary of Gardening, The New Royal Horticultural Society, vol. 4 (R to Z), 1999, pag. 60.
  5. ^ Miele di Rododendro (PDF), su www.agroscope.admin.ch. URL consultato l'8 luglio 2019.

Altri progettiModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica