Ribolla gialla

Ribolla gialla
Friuli 029 Cantine Aperte - Rocca Bernarda.jpg
Vigneto di ribolla gialla in Friuli
Dettagli
Paese di origineItalia Italia
Colorebianco
Italia Italia
Regioni di coltivazioneFriuli Venezia Giulia
DOCCollio Goriziano Ribolla
Colli Orientali del Friuli Ribolla Gialla
Slovenia Slovenia
Grecia Grecia

Il Ribolla gialla è un vitigno a bacca bianca autoctono del Friuli-Venezia Giulia, della Slovenia e di Cefalonia, nelle isole Ionie.

StoriaModifica

Le teorie secondo cui l'uva ha avuto origine in Grecia come Robola sono state smentite a seguito della profilazione del DNA nel 2007 e nel 2008, che ha dimostrato che non vi era alcuna relazione genetica tra Robola e Ribolla Gialla. Ora si pensa che abbia avuto origine nella regione Friuli Collio/Goriska Brda. La prima documentazione scritta dell'uva era in un contratto notarile del 1289 relativo ai terreni vitivinicoli della regione Friuli. Nel corso del XIV secolo, il poeta italiano Giovanni Boccaccio elencò l'indulgenza dei vini Ribolla come uno dei peccati di gola nella sua diatriba sull'argomento. Quando il duca d'Austria, Leopoldo III d'Asburgo, stabilì il regno su Trieste, una delle sue clausole era che la città gli fornisse ogni anno 100 urne del miglior vino Ribolla della regione. Nel 1402, la reputazione del vino ottenuto dall'uva era abbastanza elevata da far sentire la città di Udine costretta a emanare una legge che proibiva l'adulterazione di qualsiasi vino prodotto da Ribolla. Nel 18º secolo, lo scrittore italiano Antonio Musnig ha valutato il vino Ribolla come il miglior vino bianco del Friuli. L'epidemia di fillossera del XIX secolo ha messo a dura prova le piantagioni di Ribolla con molti proprietari di vigneti friulani che hanno scelto di ripiantare la loro terra con uve da vino francesi importate come il Merlot e il Sauvignon blanc piuttosto che i vitigni locali. Negli anni '90 meno dell'1% di tutti i vini bianchi friulani creati con una Denominazione di origine controllata (DOC) conteneva Ribolla. A cavallo del 21º secolo, l'interesse internazionale per i vini del Friuli-Venezia Giulia ha portato ad un aumento delle piantagioni dell'uva. Oggi ha ruoli più importanti nei vini bianchi DOC dei Colli Orientali del Friuli e del Collio Goriziano.

StoriaModifica

Il vino bianco ottenuto dall'uva Ribolla è in genere un vino di corpo leggero con elevata acidità e note floreali. Il vino può produrre uno stile più nuovo del mondo con un po' ' di invecchiamento in rovere. Numerosi produttori delle regioni Friuli Collio, Gorizia Hills e Vipava Valley fermentano la varietà con le sue bucce, per produrre uno stile più sostanzioso, oggi comunemente noto come vino arancione. Man mano che il vino invecchia, può sviluppare alcuni sapori ricchi di noci. In Friuli, i vini delle regioni meridionali hanno un po' più di corpo rispetto ai vini delle regioni centrali.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Sito internet ufficiale: www.ribollagialla.fvg.it[collegamento interrotto]