Ricardo Caruso Lombardi

allenatore di calcio e ex calciatore argentino
Ricardo Caruso Lombardi
Caruso Lombardi.jpg
Caruso Lombardi nel 2017
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 166 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Belgrano
Termine carriera 1990 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1981Argentinos Juniors5 (0)
1982-1983Deportivo Italiano[1]
1984Atlanta? (?)
1985Deportivo Italiano42 (0)[1]
1986-1988Almagro? (?)
1989-1990Def. de Belgrano10+ (0+)
Carriera da allenatore
1994-1995Def. de Belgrano
1995-1996Sportivo Italiano
1996Estudiantes (BA)
1997Temperley
1997-1998Sportivo Italiano
1998-1999Estudiantes (BA)
2000Platense
2001-2002El Porvenir
2002-2003All Boys
2003-2006Tigre
2007Argentinos Juniors
2007-2008Newell's Old Boys
2009Racing Club
2010Tigre
2011Quilmes
2012San Lorenzo
2013Argentinos Juniors
2014Quilmes
2015Arsenal Sarandí
2016Sarmiento (J)
2016Huracán
2017Tigre
2019San Martín (T)
2019-Belgrano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 aprile 2020

Ricardo Daniel Caruso Lombardi (Buenos Aires, 10 febbraio 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, tecnico del Belgrano.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Lombardi ha cominciato giocando nell'Argentinos Juniors nel 1981. La sua carriera si è sviluppata quasi del tutto nelle serie inferiori argentine tranne che nel 1984, giocato nel Club Atlético Atlanta in Primera Division.

Nel 1986 era nella rosa del Deportivo Italiano, squadra che ha vinto il titolo della Primera B.

AllenatoreModifica

Dopo il ritiro come calciatore, ha cominciato ad allenare, guidando molte squadre delle serie inferiori. Nel 1995-1996 ha vinto il titolo di Primera B Metropolitana con il Club Sportivo Italiano e nel 2004-2005 ha portato il Club Atlético Tigre al titolo della serie B Metropolitana.

Durante il Campionato di Apertura 2007 era in carica all'Argentinos Juniors, fino alle dimissioni e nonostante un'importante vittoria per 3-2 contro il Boca Juniors, avvenuta appena tre settimane prima. È stato in seguito messo sotto contratto dal Newell's Old Boys Rosario, squadra in lotta per non retrocedere. Con questa squadra ha ottenuto la seconda vittoria sul Boca nell'Apertura 2007, battendoli per 1-0 il 30 settembre 2007. Il 24 febbraio 2009 è divenuto il nuovo allenatore del Racing Club di Avellaneda, firmando un contratto di due anni. Si dimette nell'ottobre successivo, a seguito degli scarsi risultati ottenuti in campionato.

Nel 2010 firma per il Tigre. Il 30 dicembre viene sostituito da Rodolfo Arruabarrena. Il 7 marzo 2011 viene ingaggiato dal Quilmes Atlético Club in sostituzione di Leonardo Madelón. Nel novembre successivo lo sostituisce Omar De Felippe. Nel marzo del 2012, il San Lorenzo lo chiama nel tentativo di evitare la retrocessione in Primera B Nacional; consegue l'obiettivo richiesto dopo una spettacolare rimonta nelle ultime partite del Clausura 2012, e dopo lo spareggio promozione/retrocessione contro l'Instituto. L'ottenimento della salvezza gli vale la riconferma per la stagione successiva dove tuttavia non riesce ad ottenere risultati soddisfacenti e viene così sostituito da Juan Antonio Pizzi. Nel marzo 2013 viene ingaggiato dall'Argentinos Juniors, con cui nel 1981 aveva debuttato nel massimo campionato argentino.

Il 10 dicembre 2013, dopo una breve riunione con la dirigenza, rescinde con l'Argentinos Juniors.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Club Sportivo Italiano: 1985-1986

AllenatoreModifica

Club Sportivo Italiano: 1995-1996
Club Atlético Tigre: 2004-2005

NoteModifica

  1. ^ a b Totale con il Deportivo Italiano.

Collegamenti esterniModifica