Apri il menu principale

Riccardo Barenghi, noto anche con lo pseudonimo Jena (Roma, 13 marzo 1957), è un giornalista italiano.

BiografiaModifica

Diplomatosi alla maturità classica presso il Liceo Sperimentale della Bufalotta, nel 1976, dopo due anni frequenta uno stage di due mesi alla sede Rai di New York.

Rientrato a Roma, intraprende l'attività giornalistica nel 1980, assunto dal quotidiano il manifesto. Nel marzo del 1998 viene nominato direttore del quotidiano, succedendo al fondatore Valentino Parlato. Mantiene la carica fino al dicembre del 2003, passando in seguito a collaborare con La Stampa di Torino.

Scrive sagaci e lapidarie battute con lo pseudonimo di Jena.[1] Ha condotto per due volte la rubrica radiofonica della Rai "Prima pagina" e diverse trasmissioni del palinsesto notturno.

NoteModifica

  1. ^ Michele Serra, La faccia della Jena, La Stampa, 29 settembre 2008. URL consultato il 9 marzo 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Riccardo Barenghi, MediaMente.it. URL consultato il 30-6-2010 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2007).
Controllo di autoritàVIAF (EN81574083 · ISNI (EN0000 0000 7884 5362 · SBN IT\ICCU\TO0V\466582 · LCCN (ENn85163057 · WorldCat Identities (ENn85-163057