Apri il menu principale

Riccardo Ferri

commentatore sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano
Riccardo Ferri
Riccardo ferri inter.jpg
Ferri in azione all'Inter
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Giovanili
1977-1981Inter
Squadre di club1
1981-1994Inter290 (6)
1994-1996Sampdoria36 (0)
Nazionale
1982-1986Italia Italia U-2122 (0)
1986-1992Italia Italia45 (4)
Carriera da allenatore
1996-1997InterGiovanili
1997-1998Pavia
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Italia 1990
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo 1984
Argento 1986
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Riccardo Ferri (Crema, 20 agosto 1963) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Annoverato tra i migliori difensori della propria generazione,[1][2] ha trascorso la maggior parte della propria carriera nelle file dell'Inter, con cui ha disputato 418 partite vincendo una Coppa Italia, uno scudetto, una Supercoppa italiana e due Coppe UEFA. Dopo aver lasciato il club nerazzurro, ha militato per un biennio nella Sampdoria, concludendo l'attività agonistica nel 1996.

Tra il 1986 e il 1992 ha totalizzato 45 presenze e 4 reti in nazionale, prendendo parte al campionato d'Europa 1988 e al campionato del mondo 1990, concluso al terzo posto. In precedenza, tra il 1982 e il 1986, era sceso in campo in 22 occasioni con l'Italia Under-21, raggiungendo la finale dell'Europeo di categoria 1986, persa contro la Spagna.

BiografiaModifica

Nato a Castelnuovo, frazione di Crema, è fratello minore di Giacomo Ferri, anch'egli ex calciatore. Suo figlio Marco è un modello, già corteggiatore di Uomini e donne nella stagione 2008-2009, nonché concorrente de L'isola dei famosi 2018.

Caratteristiche tecnicheModifica

Marcatore combattivo e tenace,[3] era dotato di una buona tecnica di base,[4] sebbene preferisse concentrarsi più sulla fase difensiva che sulla costruzione della manovra.[5] Abile nell'anticipo e nel gioco aereo,[6] talvolta si incaricava della battuta dei calci di punizione.[7] Marco van Basten lo ha annoverato, a pari merito con Pietro Vierchowod, tra i difensori più forti incontrati in carriera.[1]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Nel 1977 viene acquistato dalla Capralbese e viene aggregato alle giovanili dell'Inter. Esordì in Serie A l'11 ottobre 1981 contro il Cesena, a 18 anni. Divenne titolare due anni dopo e vestì la casacca nerazzurra per tredici stagioni in totale. Sotto la guida di Giovanni Trapattoni incrementò il proprio rendimento[8] e vinse lo scudetto dei record, la Supercoppa italiana 1989 e la Coppa UEFA 1990-1991; riconquistò quest'ultimo trofeo nella stagione 1993-1994, con in panchina inizialmente Osvaldo Bagnoli, quindi Gianpiero Marini (dai quarti alla finale). Con la maglia dell'Inter ha totalizzato 418 presenze e 8 reti, così suddivise: 290 (6) in campionato, 62 nelle coppe europee, 66 (2) in Coppa Italia.[9]

Nel 1994 si trasferì alla Sampdoria insieme al compagno di squadra Walter Zenga, nella trattativa che portò Gianluca Pagliuca in nerazzurro.[10] Chiuse la carriera dopo aver giocato due stagioni in maglia blucerchiata.

Assieme a Franco Baresi è il giocatore con più autogol nel campionato di Serie A (a tal punto da essere citato nella canzone A che ora è la fine del mondo? di Luciano Ligabue, tra l'altro tifoso dell'Inter), con 8 marcature nella propria porta, tra cui una nel derby contro il Milan del 20 dicembre 1987, terminato 1-0 in favore dei rossoneri.[11]

NazionaleModifica

 
Ferri (in piedi, secondo da sinistra) in nazionale nel 1988

Convocato dal CT Azeglio Vicini, esordisce in nazionale a 23 anni, il 6 dicembre 1986, nella partita Malta-Italia (0-2) valevole per le qualificazioni al campionato d'Europa 1988, dove ha anche modo di segnare la sua prima rete in maglia azzurra. Divenuto titolare, partecipa alla fase finale dell'Europeo e poi al campionato del mondo 1990, dove l'Italia arriva terza. La sua ultima apparizione in nazionale risale al 6 giugno 1992 (Stati Uniti-Italia 1-1). Ha vestito per 45 volte la maglia azzurra, segnando 4 reti.

AllenatoreModifica

Ritiratosi, fino al 1998 ha allenato nelle giovanili dell'Inter. Lasciata l'Inter per alcuni dissidi con il presidente Massimo Moratti[12], ha fatto l'opinionista in diverse trasmissioni Mediaset: è soprattutto ospite di Alberto Brandi a Controcampo[13] e opinionista a Diretta stadio... ed è subito goal! sull'emittente privata 7 Gold[14] e Premium Sport.

Dal maggio del 2014 è responsabile di Inter Academy Florida, scuola di calcio giovanile che ha lanciato negli Stati Uniti con il figlio Marco[15].

DirigenteModifica

Il 15 novembre 2017 diventa il nuovo responsabile dell'area tecnica del Vicenza.[16]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1981-1982   Inter A 2 0 CI 0 0 CU 0 0 - - - 2 0
1982-1983 A 12 0 CI 6 0 CdC 4 0 - - - 22 0
1983-1984 A 24 0 CI 2 0 CU 6 0 - - - 32 0
1984-1985 A 28 1 CI 8 0 CU 5 0 - - - 41 1
1985-1986 A 27 0 CI 7 0 CU 8 0 TE 0 0 42 0
1986-1987 A 30 0 CI 8 1 CU 7 0 - - - 45 1
1987-1988 A 25 2 CI 10 1 CU 5 0 - - - 40 3
1988-1989 A 31 0 CI 8 0 CU 6 0 - - - 45 0
1989-1990 A 20 0 CI 2 0 CC 2 0 SI 0 0 24 0
1990-1991 A 26 0 CI 2 0 CU 10 0 - - - 38 0
1991-1992 A 29 2 CI 2 0 CU 2 0 - - - 33 2
1992-1993 A 20 1 CI 6 0 - - - - - - 26 1
1993-1994 A 16 0 CI 5 0 CU 7 0 - - - 28 0
Totale Inter 290 6 66 2 62 0 0 0 418 8
1994-1995   Sampdoria A 20 0 CI 3 0 CdC 5 0 SI 1 0 29 0
1995-1996 A 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
Totale Sampdoria 36 0 4 0 5 0 1 0 46 0
Totale carriera 326 6 70 2 67 0 1 0 464 8

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-12-1986 La Valletta Malta   0 – 2   Italia Qual. Euro 1988 1
24-1-1987 Bergamo Italia   5 – 0   Malta Qual. Euro 1988 -
14-2-1987 Lisbona Portogallo   0 – 1   Italia Qual. Euro 1988 -
18-4-1987 Colonia Germania Ovest   0 – 0   Italia Amichevole -
28-5-1987 Oslo Norvegia   0 – 0   Italia Amichevole -
3-6-1987 Stoccolma Svezia   1 – 0   Italia Qual. Euro 1988 -
23-9-1987 Pisa Italia   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -
17-10-1987 Berna Svizzera   0 – 0   Italia Qual. Euro 1988 -
5-12-1987 Milano Italia   3 – 0   Portogallo Qual. Euro 1988 -
20-2-1988 Bari Italia   4 – 1   Unione Sovietica Amichevole -
31-3-1988 Spalato Jugoslavia   1 – 1   Italia Amichevole -
27-4-1988 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 3   Italia Amichevole 1
4-6-1988 Brescia Italia   0 – 1   Galles Amichevole -
10-6-1988 Düsseldorf Germania Ovest   1 – 1   Italia Euro 1988 - 1º turno -
14-6-1988 Francoforte Italia   1 – 0   Spagna Euro 1988 - 1º turno -
17-6-1988 Colonia Italia   2 – 0   Danimarca Euro 1988 - 1º turno -
22-6-1988 Stoccarda Unione Sovietica   2 – 0   Italia Euro 1988 - Semifinale -
19-10-1988 Pescara Italia   2 – 1   Norvegia Amichevole 1
16-11-1988 Roma Italia   1 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
22-12-1988 Perugia Italia   2 – 0   Scozia Amichevole -
22-2-1989 Pisa Italia   1 – 0   Danimarca Amichevole -
25-3-1989 Vienna Austria   0 – 1   Italia Amichevole -
29-3-1989 Sibiu Romania   1 – 0   Italia Amichevole -
22-4-1989 Verona Italia   1 – 1   Uruguay Amichevole -
26-4-1989 Taranto Italia   4 – 0   Ungheria Amichevole 1
20-9-1989 Cesena Italia   4 – 0   Bulgaria Amichevole -
14-10-1989 Bologna Italia   0 – 1   Brasile Amichevole -
11-11-1989 Vicenza Italia   1 – 0   Algeria Amichevole -
15-11-1989 Londra Inghilterra   0 – 0   Italia Amichevole -
9-6-1990 Roma Italia   1 – 0   Austria Mondiali 1990 - 1º turno -
14-6-1990 Roma Italia   1 – 0   Stati Uniti Mondiali 1990 - 1º turno -
19-6-1990 Roma Italia   2 – 0   Cecoslovacchia Mondiali 1990 - 1º turno -
25-6-1990 Roma Italia   2 – 0   Uruguay Mondiali 1990 - Ottavi di finale -
30-6-1990 Roma Italia   1 – 0   Irlanda Mondiali 1990 - Quarti di finale -
3-7-1990 Napoli Argentina   1 – 1 dts
(4 – 3 dcr)
  Italia Mondiali 1990 - Semifinale -
7-7-1990 Bari Italia   2 – 1   Inghilterra Mondiali 1990 - Finale 3º-4º Posto - 3º posto
26-9-1990 Palermo Italia   1 – 0   Paesi Bassi Amichevole -
17-10-1990 Budapest Ungheria   1 – 1   Italia Qual. Euro 1992 -
3-11-1990 Roma Italia   0 – 0   Unione Sovietica Qual. Euro 1992 -
1-5-1991 Salerno Italia   3 – 1   Ungheria Qual. Euro 1992 -
5-6-1991 Oslo Norvegia   2 – 1   Italia Qual. Euro 1992 -
13-11-1991 Genova Italia   1 – 1   Norvegia Qual. Euro 1992 -
19-2-1992 Cesena Italia   4 – 0   San Marino Amichevole -
4-6-1992 Boston Italia   2 – 0   Irlanda USA Cup -
6-6-1992 Chicago Stati Uniti   1 – 1   Italia USA Cup -
Totale Presenze (58º posto) 45 Reti 4

Statistiche da allenatoreModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
ago.- dic. 1997   Pavia CND 14 4 2 8 CI-D 8 4 2 2 - - - - - - - - - - 22 8 4 10 36,36
Totale carriera 14 4 2 8 8 4 2 2 - - - - - - - - 22 8 4 10 36,36

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Inter: 1981-1982
Inter: 1988-1989
Inter: 1989
Competizioni internazionaliModifica
Inter: 1990-1991, 1993-1994

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Nino Sormani, È il derby dei Paperoni, in Stampa Sera, 17 marzo 1990, p. 19.
  2. ^ Gianni Brera, Sua prepotenza a tutto ritmo, in la Repubblica, 22 settembre 1992, p. 28.
  3. ^ Pezzotti, Vietti, p. 87.
  4. ^ Fabrizio Bocca, E Mancini tremò parlando di staffetta, in la Repubblica, 19 giugno 1988, p. 45.
  5. ^ Trapattoni.
  6. ^ Bruno Perucca, Carnevale e Vialli i due insufficienti, in Stampa Sera, 9 luglio 1990, p. 5.
  7. ^ Ferri: "Ho baciato una sola maglia, quella dell'Inter", su inter.it.
  8. ^ Gianni Mura, 7,5 a Berti (escluso il look), in Speciale Scudetto 88-89, la Repubblica, 30 maggio 1989, p. 3.
  9. ^ Statistiche, su archivio.inter.it.
  10. ^ Fabio Monti, Zenga, l'ultima uscita è su Pagliuca, in Corriere della Sera, 22 luglio 1994, p. 35 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2015).
  11. ^ All'epoca era sufficiente una leggera deviazione perché venisse decretata l'autorete, cfr. Chi detiene il record di autoreti nella storia della serie A?, in La Gazzetta dello sport, 10 gennaio 2004.
  12. ^ Moratti e l'Interismo, su futblogger.com, 3 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2014).
  13. ^ Allenatori emergenti, ecco le pagelle, su controcampo.sportmediaset.it, 8 maggio 2009.
  14. ^ Riccardo Ferri: "Questa Inter è migliorata nel gioco", su fcinternews.it.
  15. ^ ESCLUSIVA Dir.Com Inter Academy Florida: "Thohir felice, ecco progetto e accordo col DC", su fcinter1908.it.
  16. ^ Nota ufficiale, su vicenzacalcio.com, 15 novembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2017).
  17. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Ferri Riccardo, su quirinale.it.

BibliografiaModifica

  • Gianluigi Pezzotti e Rita Vietti, Dizionario della grande Inter, Roma, Newton Compton Editori, 2002, ISBN 978-8882894962.
  • Giovanni Trapattoni, Non dire gatto. La mia vita sempre in campo, tra calci e fischi, a cura di Bruno Longhi, Milano, Rizzoli, 2015, ISBN 978-8817081092.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica