Riccardo Montolivo

calciatore italiano
Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo Euro 2012 vs England.jpg
Montolivo con la nazionale italiana ad Euro 2012
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181[1] cm
Peso 65[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
1993-2003 Atalanta
Squadre di club1
2003-2005Atalanta73 (7)
2005-2012Fiorentina219 (17)
2012-Milan118 (8)
Nazionale
2001 Italia Italia U-158 (0)
2003 Italia Italia U-182 (0)
2004 Italia Italia U-194 (1)
2004-2007 Italia Italia U-2120 (3)
2008 Italia Italia olimpica5 (1)
2007- Italia Italia66 (2)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 settembre 2017

Riccardo Montolivo (Milano, 18 gennaio 1985[2]) è un calciatore italiano, centrocampista del Milan e della nazionale italiana, con cui è stato vice-campione d'Europa nel 2012.

Cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, esordisce in Serie A nella stagione 2004-2005. Dopo la retrocessione in Serie B della squadra bergamasca, viene acquistato dalla Fiorentina. Con la maglia viola disputa oltre 200 partite, alcune di queste da capitano, ottenendo il raggiungimento di una semifinale di Coppa UEFA e alcune qualificazioni in Champions League. Nel 2012 passa al Milan, indossando la fascia da capitano del club rossonero dal 2013 al 2017.[3]

Dopo aver vestito la maglia azzurra in molte nazionali giovanili, tra cui l'Under-21 e la nazionale olimpica, debutta in nazionale maggiore il 17 ottobre 2007, in una partita amichevole contro il Sudafrica. Con la nazionale italiana prende parte alla Confederations Cup 2009, al Mondiale 2010, all'Europeo 2012 e alla Confederations Cup 2013.

Indice

BiografiaModifica

Riccardo Montolivo possiede il passaporto tedesco[4] e parla anche la lingua: la madre Antje è infatti nativa di Kiel e i nonni materni provengono dallo stato di Schleswig-Holstein.[5] Riccardo Montolivo si è dichiarato ateo.[6][7] Il 22 maggio 2014 si è sposato con la modella e conduttrice fiorentina Cristina De Pin con la quale era fidanzato già dal 2007. Il 12 maggio 2016 diventa padre di Mariam.[6][8]

Caratteristiche tecnicheModifica

Calciatore duttile,[9] Montolivo può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, spaziando dal regista davanti alla difesa all'interno di centrocampo e al trequartista, ruolo che ricopriva specialmente ad inizio carriera[10][11][12][13] ma che dichiara di non gradire.[14] Dotato di buon fisico, una buona tecnica individuale e buona visione di gioco, è abile nell'effettuare lanci, passaggi lunghi e passaggi corti smarcanti per i suoi compagni di squadra; ha anche un buon tiro dalla lunga distanza.[9][15][16][17][18]

Abile nel recuperare palloni,[9][19][20] pur difettando in velocità,[9][21] durante la stagione 2015-2016 nel Milan è stato utilizzato dal tecnico Sinisa Mihajlovic anche come incontrista.[22]

CarrieraModifica

ClubModifica

AtalantaModifica

Nato a Milano e cresciuto a Caravaggio,[2] muove i primi passi nella scuola calcio della città e a 8 anni viene notato dall'Atalanta, che lo inserisce nelle proprie giovanili.[5] Esordisce in prima squadra l'11 settembre 2003 a 18 anni, sotto la guida tecnica di Andrea Mandorlini nella partita di Serie B 2003-2004 contro il Piacenza terminata con il risultato di 0-0 nella quale subentra al 36' del secondo tempo sostituendo Michele Marcolini.[23] Con 41 presenze, 21 delle quali da titolare,[24] e 4 gol contribuisce alla promozione delle squadra bergamasca in Serie A.[25] Segna la sua prima rete in Serie B il 7 dicembre 2003, nella partita casalinga disputata contro il Bari e terminata sul punteggio di 2-0.[23]

Nel campionato 2004-2005 esordisce in Serie A, giocando per la prima volta in Atalanta-Lecce (finita 2-2) del 12 settembre 2004[26]. Nella sua prima stagione in Serie A segna 3 gol in 32 presenze, il primo dei quali il 23 ottobre 2004 in Atalanta-Cagliari 2-2, ma la sua squadra retrocede piazzandosi ultima in classifica.

FiorentinaModifica

 
Montolivo mentre esegue un calcio d'angolo con la maglia della Fiorentina

Nell'agosto del 2005 viene ceduto in compartecipazione alla Fiorentina per 3,5 milioni di euro.[27] Nella stagione seguente gioca 20 partite in campionato, sette delle quali da titolare, e realizza una rete, la prima in viola, contro il Treviso. Disputa anche due gare, entrambe da titolare, in Coppa Italia. Nell'estate del 2006 i viola riscattano l'altra metà del suo cartellino per 2 milioni di euro.[27]

Nella stagione 2006-2007 conquista il posto da titolare come centrocampista interno, giocando in totale 36 partite di Serie A, di cui 29 da titolare, e segnando due gol contro Ascoli e Sampdoria; con la squadra raggiunge la qualificazione alla Coppa UEFA 2007-2008, nonostante i 15 punti di penalizzazione dovuti alle sentenze di Calciopoli. Nella stagione seguente gioca 34 partite in campionato, segnando due gol, contro l'Empoli e contro il Cagliari. Esordisce anche nelle competizioni UEFA per club; infatti disputa 11 incontri, tutti dal primo minuto, in Coppa UEFA, realizzando anche un gol contro l'Everton.[28] La Fiorentina esce dalla manifestazione in semifinale, perdendo ai tiri di rigore contro i Rangers.[29]

 
Montolivo con la fascia di capitano della Fiorentina nel 2011

Nella stagione 2008-2009, Montolivo totalizza 34 presenze e 4 reti (record stagionale) in campionato, realizzando al contempo la prima doppietta in Serie A, il 22 novembre 2008 contro l'Udinese.[30] In questa stessa annata, esordisce in Champions League[31] giocando tutte e sei le partite di un girone che vede la squadra viola concludere al terzo posto. Ammessi comunque in Coppa UEFA, Montolivo e compagni vengono eliminati subito dall'Ajax.[32]

Inizia quindi la stagione 2009-2010 giocando i preliminari di Champions League contro lo Sporting Lisbona, che vede il passaggio della Fiorentina alla fase a gironi. In campionato totalizza 36 partite segnando due gol; in Champions gioca tutte le 8 partite, 6 delle quali da titolare, prima che la Fiorentina venga eliminata agli ottavi di finale dal Bayern Monaco; sigla anche il suo primo gol nella massima competizione UEFA per club, contro il Debrecen.[33] Nel gennaio del 2010, dopo le partenze di Dario Dainelli e Martin Jørgensen, diventa il capitano della squadra.[34][35]

La stagione 2010-2011 inizia con un piccolo problema alla caviglia, rimediato al campionato mondiale di calcio 2010 in Sudafrica. Dopo l'ottava giornata, nel novembre seguente, decide di sottoporsi ad un'operazione di pulizia della caviglia, rimanendo fermo per un mese e mezzo circa.[36] Montolivo termina comunque il campionato, che vede la Fiorentina piazzarsi al 9º posto in classifica, con 29 presenze e due reti, contro Palermo e Cesena.

All'inizio della stagione 2011-2012, il 16 settembre 2011 comunica definitivamente alla Fiorentina di non voler prolungare il contratto in scadenza nel 2012; i motivi di questa decisione sono dovuti alla sua volontà di giocare una squadra di maggiore importanza e caratura tecnica.[37][38] Inoltre, data la volontà del giocatore di non rinnovare il contratto, la società affida la fascia di capitano ad Alessandro Gamberini, con Stevan Jovetić come vice.[39] Tuttavia Montolivo conserva il posto da titolare nella formazione viola. Il 27 novembre 2011, raggiunge le 200 presenze in campionato con la maglia della Fiorentina.[40]

MilanModifica

 
Montolivo durante il riscaldamento del derby di Milano del 24 febbraio 2013

Il 17 maggio 2012, il Milan annuncia l'approdo a parametro zero di Montolivo ai rossoneri; il giocatore firma un contratto quadriennale fino al 30 giugno 2016.[41] Montolivo sceglie di indossare la maglia numero 18 anche al Milan.[42][43] Il 26 agosto seguente fa il suo esordio con la maglia rossonera, in occasione del match giocato a San Siro contro la Sampdoria e perso per 1-0.[44][45] Segna la sua prima rete con la squadra milanese, invece, il 30 ottobre 2012, nel corso della partita giocata allo Stadio Renzo Barbera contro il Palermo e pareggiata per 2-2.[46][47] Il 25 novembre seguente, in occasione di Milan-Juventus (1-0),[48] indossa per la prima volta la fascia di capitano.[49]

Dopo l'addio di Massimo Ambrosini alla fine della stagione 2012-2013, Montolivo diviene il nuovo capitano del Milan.[50]

Il 28 novembre 2015 festeggia le sue 100 presenze con la maglia rossonera, nel match vinto per 4-1 a San Siro contro la Sampdoria. Infortunatosi in nazionale nell'ottobre del 2016,[51] torna in campo dopo 7 mesi, il 13 maggio 2017, nella trasferta contro l'Atalanta.[52]

Dall'estate 2017, dopo 4 stagioni da capitano, la società e l'allenatore nominano come capitano il nuovo acquisto Leonardo Bonucci.[53] Il 17 agosto 2017 firma la sua prima doppietta nelle coppe europee, nella partita dei playoff di Europa League contro lo Škendija (6-0).[54]

NazionaleModifica

Fin dal 2001, Montolivo gioca in varie nazionali giovanili italiane, come Under-15, Under-18 e Under-19.[55] Il 3 settembre 2004, sotto la gestione di Claudio Gentile, fa il suo esordio in nazionale Under-21, durante la partita contro la Norvegia, terminata sul punteggio di 2-0.[56] In totale Montolivo gioca 20 incontri, segnando 3 reti, nella massima rappresentativa giovanile nazionale, sotto le gestioni di Gentile e di Pierluigi Casiraghi, con i quali ha disputato gli Europei Under-21 del 2006 e del 2007.[55][57][58]

 
Montolivo e Andy Carroll in azione durante Inghilterra-Italia, quarti di finale degli Europei 2012

Convocato dal CT Roberto Donadoni, il 17 ottobre 2007, a 22 anni, esordisce in nazionale maggiore giocando titolare nella partita amichevole contro il Sudafrica, disputata a Siena e terminata sul punteggio di 2-0 a favore degli azzurri.[59] Inserito nella lista dei 24 pre-convocati per Euro 2008, viene però successivamente escluso dall'elenco ufficiale dei 23 selezionati.[60] Viene poi chiamato da Casiraghi nella nazionale olimpica per partecipare ai Giochi della XXIX Olimpiade di Pechino,[61] durante i quali è titolare e realizza un gol nella seconda gara del girone contro la Corea del Sud.[62]

Viene convocato dal nuovo CT Marcello Lippi per la Confederations Cup 2009[63][64] e per il Mondiale 2010[65] dove, complice l'infortunio rimediato da Andrea Pirlo, viene impiegato da titolare nelle tre partite giocate dall'Italia, che viene eliminata nella fase a gironi.[64]

Il 29 marzo 2011, in un'amichevole contro l'Ucraina, indossa per la prima volta la fascia di capitano della Nazionale, dopo l'uscita dal campo di Alberto Gilardino.[66] Il 10 agosto seguente realizza il suo primo gol in Nazionale, con un pallonetto segnato a Casillas nella partita amichevole Italia-Spagna (2-1) disputata allo stadio Stadio San Nicola di Bari.[67]

 
Montolivo contrasta Xavi durante la finale dell'Europeo 2012

Il 29 maggio 2012 viene inserito dal CT Cesare Prandelli nella lista dei 23 calciatori italiani per la fase finale degli Europei 2012.[68] Nei quarti di finale contro l'Inghilterra sbaglia il secondo tiro di rigore per l'Italia calciandolo fuori alla destra della porta, errore reso ininfluente grazie agli altri due rigori sbagliati da Ashley Young e Ashley Cole che hanno permesso all'Italia di passare in semifinale.[69] Durante la semifinale contro la Germania, terminata sul punteggio di 2-1, Montolivo ha fornito l'assist per il gol di Mario Balotelli, valido per il momentaneo 2-0 in favore dell'Italia.[70] Nel corso della manifestazione, chiusa dall'Italia al secondo posto, Montolivo ha disputato 4 partite, tra cui, da titolare, la finale persa per 4-0 contro la Spagna.[71]

Inserito dal CT Prandelli nella lista dei 23 calciatori convocati per la Confederations Cup 2013, gioca tutte e 5 le gare degli Azzurri, compresa la finale per il terzo posto vinta ai rigori contro l'Uruguay, gara nella quale Montolivo viene espulso per doppia ammonizione nel corso dei tempi supplementari, lasciando gli Azzurri in inferiorità numerica.[72]

Il 18 novembre 2013 veste per la prima volta la fascia di capitano della nazionale, nella partita amichevole Italia-Nigeria (2-2) disputata a Londra.[73]

Inserito nella lista di 30 calciatori pre-convocati in vista del Mondiale 2014, il 31 maggio 2014, durante l'amichevole contro l'Irlanda (0-0), si frattura la tibia sinistra a seguito di un contrasto con Alex Pearce e perde la possibilità di giocare la manifestazione.[74][75]

Dopo una lunga assenza dovuta prima all'infortunio e poi a scelte tecniche del nuovo CT Antonio Conte, torna a vestire l'azzurro il 10 ottobre 2015 a Baku, nella partita contro l'Azerbaigian valida per le qualificazioni all'Europeo 2016. Inserito nella lista dei 30 pre-convocati in vista dell'Europeo 2016, non viene poi convocato per un problema muscolare al polpaccio della gamba sinistra.[76]

Il 6 ottobre 2016 è nuovamente vittima di un grave infortunio con la maglia azzurra: nel corso della partita di qualificazione al Mondiale 2018 pareggiata a Torino per 1-1 contro la Spagna, in seguito ad uno scontro di gioco con Sergio Ramos riporta una lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro,[51] dovendosi operare e subendo così un lungo stop.[52]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 13 dicembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004   Atalanta B 41 4 CI 1 - - - - - - - 42 4
2004-2005 A 32 3 CI 6 - - - - - - - 38 3
Totale Atalanta 73 7 7 - - - - - 80 7
2005-2006   Fiorentina A 20 1 CI 2 - - - - - - - 22 1
2006-2007 A 36 2 CI - - - - - - - - 36 2
2007-2008 A 34 2 CI 2 0 CU 11 1 - - - 47 3
2008-2009 A 34 4 CI 0 0 UCL+CU 6+2 0 - - - 42 4
2009-2010 A 36 2 CI 4 0 UCL 10 1 - - - 50 3
2010-2011 A 29 2 CI 1 0 - - - - - - 30 2
2011-2012 A 30 4 CI 3 0 - - - - - - 33 4
Totale Fiorentina 219 17 12 0 29 2 - - 260 19
2012-2013   Milan A 32 4 CI 1 0 UCL 6 0 - - - 39 4
2013-2014 A 29 3 CI 1 0 UCL 7[77] 0 - - - 37 3
2014-2015 A 10 0 CI 2 0 - - - - - - 12 0
2015-2016 A 31 0 CI 4 0 - - - - - - 35 0
2016-2017 A 9 0 CI 0 0 - - - SI 0 0 9 0
2017-2018 A 8 1 CI 1 0 UEL 3 2 - - - 12 3
Totale Milan 118 8 9 0 15 2 0 0 142 10
Totale carriera 410 32 28 0 44 4 0 0 482 36

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-10-2007 Siena Italia   2 – 0   Sudafrica Amichevole -   75’
11-10-2008 Sofia Bulgaria   0 – 0   Italia Qual. Mondiali 2010 -   68’
19-11-2008 Atene Grecia   1 – 1   Italia Amichevole -   46’
10-2-2009 Londra Brasile   2 – 0   Italia Amichevole -   46’
6-6-2009 Pisa Italia   3 – 0   Irlanda del Nord Amichevole -   46’
10-6-2009 Pretoria Italia   4 – 3   Nuova Zelanda Amichevole -   60’
15-6-2009 Pretoria Stati Uniti   1 – 3   Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -   57’
18-6-2009 Johannesburg Egitto   1 – 0   Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -   58’
21-6-2009 Pretoria Italia   0 – 3   Brasile Conf. Cup 2009 - 1º turno -   46’
14-11-2009 Pescara Italia   0 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   76’
18-11-2009 Cesena Italia   1 – 0   Svezia Amichevole -   65’
3-3-2010 Monaco Italia   0 – 0   Camerun Amichevole -   46’
5-6-2010 Ginevra Svizzera   1 – 1   Italia Amichevole -
14-6-2010 Città del Capo Italia   1 – 1   Paraguay Mondiali 2010 - 1º turno -
20-6-2010 Nelspruit Italia   1 – 1   Nuova Zelanda Mondiali 2010 - 1º turno -
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia   3 – 2   Italia Mondiali 2010 - 1º turno -   56’
10-8-2010 Londra Italia   0 – 1   Costa d'Avorio Amichevole -   81’
3-9-2010 Tallinn Estonia   1 – 2   Italia Qual. Euro 2012 -   75’
7-9-2010 Firenze Italia   5 – 0   Fær Øer Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Dortmund Germania   1 – 1   Italia Amichevole -
25-3-2011 Lubiana Slovenia   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -   55’   87’
29-3-2011 Kiev Ucraina   0 – 2   Italia Amichevole -
3-6-2011 Modena Italia   3 – 0   Estonia Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 Liegi Italia   0 – 2   Irlanda Amichevole -
10-8-2011 Bari Italia   2 – 1   Spagna Amichevole 1   74’
2-9-2011 Tórshavn Fær Øer   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Firenze Italia   1 – 0   Slovenia Qual. Euro 2012 -   76’
7-10-2011 Belgrado Serbia   1 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -   82’
11-10-2011 Pescara Italia   3 – 0   Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Breslavia Polonia   0 – 2   Italia Amichevole -   62’
15-11-2011 Roma Italia   0 – 1   Uruguay Amichevole -   46’
29-2-2012 Genova Italia   0 – 1   Stati Uniti Amichevole -   46’
1-6-2012 Zurigo Italia   0 – 3   Russia Amichevole -   60’
14-6-2012 Poznań Italia   1 – 1   Croazia Euro 2012 - 1º turno -   63’   80’
24-6-2012 Kiev Inghilterra   0 – 0 dts
(2 - 4 dcr)
  Italia Euro 2012 - Quarti di finale -
28-6-2012 Varsavia Germania   1 – 2   Italia Euro 2012 - Semifinale -   64’
1-7-2012 Kiev Spagna   4 – 0   Italia Euro 2012 - Finale -   56’
12-10-2012 Erevan Armenia   1 – 3   Italia Qual. Mondiali 2014 -   88’
16-10-2012 Milano Italia   3 – 1   Danimarca Qual. Mondiali 2014 1   85’
14-11-2012 Parma Italia   1 – 2   Francia Amichevole -   50’
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi   1 – 1   Italia Amichevole -
21-3-2013 Ginevra Italia   2 – 2   Brasile Amichevole -
26-3-2013 Ta' Qali Malta   0 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 -
7-6-2013 Praga Rep. Ceca   0 – 0   Italia Qual. Mondiali 2014 -   90+1’
11-6-2013 Rio de Janeiro Italia   2 – 2   Haiti Amichevole -   55’
16-6-2013 Rio de Janeiro Messico   1 – 2   Italia Conf. Cup 2013 - 1º turno -
19-6-2013 Recife Italia   4 – 3   Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno -
22-6-2013 Salvador Italia   2 – 4   Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno -   26’
27-6-2013 Fortaleza Spagna   0 – 0 dts
(7 - 6 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -   46’
30-6-2013 Salvador Uruguay   2 – 2 dts
(2 - 3 dcr)
  Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto -     82’, 110’
14-8-2013 Roma Italia   1 – 2   Argentina Amichevole -   46’
10-9-2013 Torino Italia   2 – 1   Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 -   86’
11-10-2013 Copenaghen Danimarca   2 – 2   Italia Qual. Mondiali 2014 -   82’
15-10-2013 Napoli Italia   2 – 2   Armenia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Milano Italia   1 – 1   Germania Amichevole -
18-11-2013 Londra Italia   2 – 2   Nigeria Amichevole - cap.   53’
5-3-2014 Madrid Spagna   1 – 0   Italia Amichevole -
31-5-2014 Londra Italia   0 – 0   Irlanda Amichevole - cap.   15’
10-10-2015 Baku Azerbaigian   1 – 3   Italia Qual. Euro 2016 -   89’
13-10-2015 Roma Italia   2 – 1   Norvegia Qual. Euro 2016 -   68’
17-11-2015 Bologna Italia   2 – 2   Romania Amichevole -   60’
29-3-2016 Monaco di Baviera Germania   4 – 1   Italia Amichevole -
1-9-2016 Bari Italia   1 – 3   Francia Amichevole -   46’
6-10-2016 Torino Italia   1 – 1   Spagna Qual. Mondiali 2018 -   30’
7-6-2017 Nizza Italia   3 – 0   Uruguay Amichevole -   19’
5-9-2017 Reggio Emilia Italia   1 – 0   Israele Qual. Mondiali 2018 -   89’
Totale Presenze 66 Reti 2

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica

Atalanta: 2001-2002
Atalanta: 2002-2003

Competizioni nazionaliModifica

Milan: 2016

IndividualeModifica

Miglior giovane: 2007
Premio speciale: 2014[78]

NoteModifica

  1. ^ a b Riccardo Montolivo, su legaseriea.it. URL consultato il 6 aprile 2017.
  2. ^ a b Caravaggio dipinge in rossonero, su forzamilanonline.com. URL consultato il 7 dicembre 2012.
  3. ^ Stefano Olivari, La novità di Bonucci capitano del Milan, su blog.guerinsportivo.it.
  4. ^ Fabrizio Roncone, «Tiferò per il mio Riccardo, ma sono tedesca...», in Corriere della Sera, 26 giugno 2012. URL consultato il 27 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2014).
  5. ^ a b Giampiero Timossi, Montolivo, in effetti è molto speciale, in La Gazzetta dello Sport, 24 dicembre 2005. (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2010).
  6. ^ a b Mario Tenerani del Guerin Sportivo, Montolivo intervistato dal Guerino: "Voglio vincere con questa maglia!", su fiorentina.it, 27 gennaio 2009. URL consultato il 1º maggio 2013.
  7. ^ Luca Bianchin, Montolivo-Cristina De Pin, matrimonio blindato al lago: pioggia e bocche cucite, su gazzetta.it, 22 maggio 2014. URL consultato il 18 ottobre 2015.
  8. ^ Luca Bianchin, Montolivo-Cristina De Pin, matrimonio blindato al lago: pioggia e bocche cucite, su gazzetta.it, 22 maggio 2014.
  9. ^ a b c d Emanuele Mongiardo, Perché Montolivo è così odiato nel calcio italiano? Un'analisi in tre punti, su vice.com, 11 ottobre 2016. URL consultato il 23 agosto 2017.
  10. ^ Montolivo, ultima chance al centro della Fiorentina, su calciomagazine.net, 19 ottobre 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  11. ^ Stefano Borgi, "Occhi puntati su..." Montolivo? E' una mezzala, su firenzeviola.it, 2 maggio 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  12. ^ Montolivo: "Trequartista non è mio ruolo. Sono interno di centrocampo", su fiorentina.it, 7 giugno 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  13. ^ Alessandra Gozzini, Cassano, ancora show. Montolivo trequartista, su gazzetta.it, 31 agosto 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  14. ^ Salvatore Trovato, Montolivo: "Non sono un trequartista...", su milannews.it, 29 luglio 2012. URL consultato il 29 luglio 2012.
  15. ^ Paolo Pegoraro, Montolivo l'indispensabile, il Milan ha ritrovato il suo skipper, su it.eurosport.com, 06 novembre 2015. URL consultato il 23 agosto 2017.
  16. ^ La Fiorentina morde poco Al Cagliari basta un rigore, su repubblica.it, 16 novembre 2008. URL consultato il 23 agosto 2017.
  17. ^ Stefano Scacchi, Montolivo regista, Honda incide poco Iturbe imprendibile, Gonzalez fa danni, in la Repubblica, 20 gennaio 2014. URL consultato il 23 agosto 2017.
  18. ^ Allegri: "Montolivo è uno da Milan", su lastampa.it, 13 luglio 2011. URL consultato il 23 agosto 2017.
  19. ^ Milan, Montolivo è il re dei palloni recuperati, su sportmediaset.mediaset.it.
  20. ^ Milan, in Europa nessuno come Montolivo: ecco il record del capitano rossonero, su sport.leggo.it.
  21. ^ Marco Barzizza, Il paradosso Montolivo: criticato dai milanisti ma indispensabile per Conte?, su it.eurosport.com, 11 maggio 2016. URL consultato il 23 agosto 2017.
  22. ^ Montolivo, da regista ad incontrista, la trasformazione del capitano, su ivm.ilcalciomagazine.it. URL consultato il 26 febbraio 2016.
  23. ^ a b Montolivo Riccardo, su legaserieb.it. URL consultato il 6 gennaio 2012.
  24. ^ Riccardo Montolivo, su it.violachannel.tv. URL consultato il 13 maggio 2012.
  25. ^ Federico Errante, Atalanta, sogno proibito Montolivo?, su tuttob.com, 15 marzo 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  26. ^ Montolivo Riccardo, su legaseriea.it. URL consultato il 3 novembre 2011.
  27. ^ a b Chiara Filippo e Timossi Giampiero, La Fiorentina si fa bella col talento di Bergamo, in La Gazzetta dello Sport, 11 novembre 2006. URL consultato il 3 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2010).
  28. ^ Fiorentina - Everton 2 a 0, su sportlive.it, 7 marzo 2008. URL consultato il 3 novembre 2011.
  29. ^ 2007/08 Coppa UEFA - Storia - Fiorentina, su it.uefa.com. URL consultato il 3 novembre 2011.
  30. ^ La Fiorentina stende l'Udinese, 4-2, su sportmediaset.mediaset.it, 22 novembre 2008. URL consultato il 3 novembre 2011.
  31. ^ Doppio Gilardino non basta, su tuttocalciatori.net. URL consultato il 3 novembre 2011.
  32. ^ 2008/09 UEFA Europa League - Storia - Fiorentina, su it.uefa.com. URL consultato il 3 novembre 2011.
  33. ^ Cecilia Morello, Champions, i viola dilagano. Liverpool e Lione pareggiano. A un passo del sogno, su lanazione.it, 4 novembre 2009. URL consultato il 3 novembre 2011.
  34. ^ Montolivo: "Fiorentina, rimango qui", su it.violachannel.tv, 1º agosto 2009. URL consultato il 3 novembre 2011.
  35. ^ Genoa, Dainelli: "Montolivo mio degno erede come capitano della Fiorentina", su calcionews24.com, 4 febbraio 2010. URL consultato il 3 novembre 2011.
  36. ^ Fiorentina, Montolivo infortunato: si opera, su notiziario.calciomercato.it, 4 novembre 2010. URL consultato il 13 maggio 2012.
  37. ^ Prima Squadra - Presidente Cognigni su Montolivo: "La farsa è finita", su it.violachannel.tv, 17 settembre 2011. URL consultato il 17 settembre 2011.
  38. ^ Alessandra Gozzini, Montolivo-Fiorentina, rottura. "Ha deciso, se ne vuole andare", su gazzetta.it, 17 settembre 2011. URL consultato il 17 settembre 2011.
  39. ^ Gamberini è il nuovo capitano, su it.violachannel.tv, 17 luglio 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  40. ^ Giacomo Rosati, Montolivo, 200 viola in A: "Soffiato a Juve e Milan. Il Real...", su fiorentina.it, 21 novembre 2011. URL consultato il 6 dicembre 2012.
  41. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale: Riccardo Montolivo e Bakaye Traorè, su acmilan.com, 17 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012.
  42. ^ 8 Noce-9 Pato-10 Boa, su acmilan.com, 26 luglio 2012. URL consultato il 26 luglio 2012.
  43. ^ Pietro Mazzara, Nel segno della continuità, su milannews.it, 26 luglio 2012. URL consultato il 26 luglio 2012.
  44. ^ Gaetano De Stefano, Milan, nubifragio sotto Costa. La Samp sbanca San Siro: 1-0, su gazzetta.it, 26 agosto 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  45. ^ Milan-Sampdoria 0-1. Gol di Costa al 58', su ilmessaggero.it, 26 agosto 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  46. ^ Gaetano De Stefano, Il Milan risale dall'inferno. Super El Shaarawy: 2-2 a Palermo, su gazzetta.it, 30 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  47. ^ Palermo 2 -2 Milan, su legaseriea.it, 30 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  48. ^ Milan 1 - 0 Juventus, su legaseriea.it, 25 novembre 2012. URL consultato il 25 novembre 2012.
  49. ^ Abbiati non ce la fa: Amelia in porta, Montolivo capitano, su acmilan.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 26 novembre 2012.
  50. ^ Adriano Galliani: "Montolivo sarà il nostro capitano", su acmilan.com, 24 giugno 2013. URL consultato il 24 giugno 2013.
  51. ^ a b Montolivo, è rottura del crociato: sarà operato, fuori sei mesi, su gazzetta.it, 7 ottobre 2016.
  52. ^ a b Enrico Currò, Le pagelle di Atalanta-Milan: Gomez impreciso, buon ritorno di Montolivo, su repubblica.it, 13 maggio 2017.
  53. ^ Giacomo Magnani, Montella a Sky: “Bonucci? Facile farlo capitano. Su Montolivo…”, su pianetamilan.it, 10 agosto 2017.
  54. ^ Alessandra Gozzini, Milan-Shkendija 6-0: doppiette di Silva e Montolivo, gol di Borini e Antonelli, su gazzetta.it, 17 agosto 2017. URL consultato il 18 agosto 2017.
  55. ^ a b Convocazioni e presenze in campo - Riccardo Montolivo, su figc.it. URL consultato il 3 novembre 2011.
  56. ^ L'under 21 annulla la Norvegia. Buon esordio dei nuovi azzurrini, su repubblica.it, 3 settembre 2004. URL consultato il 6 gennaio 2012.
  57. ^ Europei Under 21: cartolina per Coda, Donadel, Montolivo, Pazzini, Mirante e Palladino, su nove.firenze.it, 12 maggio 2006. URL consultato il 3 novembre 2011.
  58. ^ Alessio Calfapietra, I 23 convocati dell'under 21 per gli Europei, su tuttomercatoweb.com, 30 maggio 2007. URL consultato il 3 novembre 2011.
  59. ^ Ci pensa Lucarelli, su tuttocalciatori.net. URL consultato il 3 novembre 2011.
  60. ^ Europei, Montolivo rimane a casa. Donadoni consegna la lista Uefa, su repubblica.it, 28 maggio 2008. URL consultato il 3 novembre 2011.
  61. ^ Matteo Francini, Montolivo va alle Olimpiadi, su ilreporter.it, 3 luglio 2008. URL consultato il 3 novembre 2011.
  62. ^ (EN) Italy 3:0 Korea Republic, su fifa.com, 10 agosto 2008. URL consultato il 3 novembre 2011.
  63. ^ Santon in Sud Africa. Pazzini resta fuori, su gazzetta.it, 4 giugno 2009. URL consultato il 3 novembre 2011.
  64. ^ a b (EN) Riccardo Montolivo, su fifa.com. URL consultato il 3 novembre 2011.
  65. ^ Lippi svela l'Italia per i Mondiali. Torna Rossi, escluso Legrottaglie, su lastampa.it, 11 maggio 2010. URL consultato il 3 novembre 2011.
  66. ^ Andrea Giannattasio, Nazionale, Gila e Montolivo capitani azzurri, su tuttomercatoweb.com, 29 marzo 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  67. ^ Riccardo Pratesi, Italia, vittoria che dà fiducia. La Spagna è piegata 2-1, su gazzetta.it, 10 agosto 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  68. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei, su figc.it, 29 maggio 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  69. ^ Michele Weiss, Cuore azzurro, l'Inghilterra si inchina, su it.uefa.com, 24 giugno 2012. URL consultato il 21 giugno 2014.
  70. ^ Michele Weiss, Bum Bum Mario e l'Italia vola a Kiev, su it.uefa.com, 28 giugno 2012. URL consultato il 1º luglio 2012.
  71. ^ Spagna-Italia 4-0, su it.uefa.com. URL consultato il 2 luglio 2012.
  72. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Uruguay 5-4 dopo i rigori, Buffon ne para tre, azzurri terzi, su gazzetta.it, 30 giugno 2013. URL consultato il 1º luglio 2013.
  73. ^ Italia-Nigeria, Montolivo: "L'avevamo in pugno. Apprezziamo sempre Balotelli", su calciomercato.it, 18 novembre 2013. URL consultato il 5 giugno 2014.
  74. ^ Londra amara per la Nazionale: 0-0 con l'Irlanda e si rompe Montolivo, su gazzetta.it, 31 maggio 2014. URL consultato il 1º giugno 2014.
  75. ^ Prandelli: "Frastornati per Montolivo". Il dottore: "Si opera, niente Mondiale", su gazzetta.it, 31 maggio 2014. URL consultato il 1º giugno 2014.
  76. ^ Montolivo salta l'Europeo, tra rabbia e lacrime: 'È una maledizione', su calciomercato.com, 31 maggio 2016. URL consultato il 1º giugno 2016.
  77. ^ 2 presenze nei play-off.
  78. ^ Riccardo Montolivo (SPECIAL AWARD 2014), su globesoccer.com. URL consultato il 10 aprile 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica