Apri il menu principale

Riccardo Valla

traduttore e autore di fantascienza italiano
Riccardo Valla

Riccardo Enzo Luigi Valla (Torino, 9 novembre 1942Torino, 14 gennaio 2013) è stato un traduttore, saggista e scrittore di fantascienza italiano.

Indice

BiografiaModifica

 
Riccardo Valla nel 2010, durante la convention Deepcon 11 / Italcon 36

Dopo gli studi al Politecnico di Torino, inizia a lavorare attorno al 1969 come redattore scientifico e traduttore per Bollati Boringhieri (all'epoca ancora solo Boringhieri).[1] In carriera ha collaborato con diverse case editrici, tra cui Edizioni Nord - di cui ha curato le collane principali lungo il decennio Settanta -,[2] Tea e Arnoldo Mondadori Editore, casa per cui lavorò in prevalenza come traduttore. Sua fra l'altro la traduzione del celebre romanzo Il codice Da Vinci,[3] del quale scrisse anche una parodia, dal titolo Il Coccige da Vinci, che vinse il Premio Italia.[4]

Pubblicò inoltre articoli su diversi quotidiani e periodici, fra cui Stampa Sera, Tuttolibri, Specchio, Avanti, Robot.

Il suo campo preferito è sempre stato la fantascienza: curò insieme a Ruggero Bianchi le relative voci nel Grande dizionario enciclopedico UTET[5] e scrisse una serie di articoli sui precursori della fantascienza, pubblicati sulla rivista Delos e su Carmilla on Line. È stato inoltre il promotore e fino alla morte il presidente del comitato di gestione del Museo del fantastico e della fantascienza (Mu.Fant) di Torino.[6]

È scomparso nel 2013 all'età di 70 anni a seguito di un infarto[7]. Il 9 febbraio 2016 gli è stato intitolato a Torino il piazzale alberato di via Scialoja.[8][9]

Premi e riconoscimentiModifica

  • Vincitore del Premio Italia 2013[10] per la categoria miglior traduttore e la categoria migliore articolo su pubblicazione non amatoriale (Il viaggio nello spazio nella prima fantascienza, edito su Alpha Quadrant).
  • Vincitore del Premio Italia 2011[11], categoria miglior traduttore.
  • Vincitore del Premio Italia 2009[12], categoria miglior traduttore.
  • Vincitore del Premio Italia 2006[13], categoria miglior racconto professionale (Il coccige da Vinci).

NoteModifica

  1. ^ Giulia Iannuzzi, Un laboratorio di fantastici libri. Riccardo Valla intellettuale, editore, traduttore. Con un’appendice di lettere inedite a cura di Luca G. Manenti, Chieti, Solfanelli, 2019, p. 20, ISBN 9788833051031.
  2. ^ Giulia Iannuzzi, Un laboratorio di fantastici libri. Riccardo Valla intellettuale, editore, traduttore. Con un’appendice di lettere inedite a cura di Luca G. Manenti, Solfanelli, 2019, pp. 55-74, ISBN 9788833051031.
  3. ^ Giulia Iannuzzi, Un laboratorio di fantastici libri. Riccardo Valla intellettuale, editore, traduttore. Con un’appendice di lettere inedite a cura di Luca G. Manenti, Chieti, 2019, pp. 113-114, ISBN 9788833051031.
  4. ^ Valerio Evangelisti, Premiato IL COCCIGE DA VINCI!, in Carmilla on line, 28 marzo 2006. URL consultato il 13 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2012).
  5. ^ Giulia Iannuzzi, Un laboratorio di fantastici libri. Riccardo Valla intellettuale, editore, traduttore. Con un’appendice di lettere inedite a cura di Luca G. Manenti, Solfanelli, 2019, pp. 123-124, ISBN 9788833051031.
  6. ^ Riccardo Valla | La Biblioteca del Mufant
  7. ^ Scrittori: è morto Riccardo Valla, pilastro della fantascienza italiana Adnkronos.com
  8. ^ Città di Torino, Deliberazione della Giunta Comunale - 24 maggio 2016 (PDF).
  9. ^ Torino dedica una piazza a Gian Maria Volonté e la Sala Marmi di Palazzo Civico a Musy, 9 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  10. ^ Premio Italia 2013, tutti i vincitori!, in Fantascienza.com.
  11. ^ Premi Italia, ecco i vincitori 2009, in Fantascienza.com.
  12. ^ Premi Italia, ecco i vincitori 2009, in Fantascienza.com.
  13. ^ Valerio Evangelisti, Premiato Il coccige da Vinci!, in Carmilla on line, 28 marzo 2006. URL consultato il 13 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2012).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61216836 · ISNI (EN0000 0000 8140 172X · SBN IT\ICCU\CFIV\041656 · LCCN (ENno2002072569 · GND (DE135614007 · BNF (FRcb16598697h (data) · NLA (EN41025772