Riccardo Venchiarutti

giornalista italiano
Riccardo Venchiarutti
Nobels in Bergamo - Nash and Aumann with Odifreddi and Venchiarutti.jpg
Riccardo Venchiarutti (secondo da sinistra) insieme a Robert Aumann, Piergiorgio Odifreddi e John Nash.

Sindaco di Iseo
Durata mandato 7 giugno 2009 –
26 maggio 2019
Predecessore Marco Ghitti
Successore Marco Ghitti

Dati generali
Partito politico Progetto Iseo
Titolo di studio Laurea in Lingue e Letterature straniere
Università Università di Bergamo
Professione Giornalista

Riccardo Venchiarutti (Iseo, 20 luglio 1956) è un giornalista italiano.

BiografiaModifica

Laureato nella facoltà di Lingue e Letterature straniere dell'Università di Bergamo, ha cominciato l'attività giornalistica in giovane età come collaboratore del Giornale di Brescia, de L'Eco di Bergamo e delle pagine lombarde del Corriere della Sera.

Successivamente è stato redattore all'economia a Bergamo-oggi ed a Bresciaoggi, direttore del mensile di geografia e viaggi "Geodes" e del quotidiano di turismo "Travel". È stato, per due mandati, Presidente della Stampa Turistica italiana. Attualmente è capo del servizio economico della Rai di Milano. Ha condotto i telegiornali economici del TG1, TG2 e TG3 e del Giornale Radio oltre ad aver realizzato servizi in Italia ed all'estero; ora è in pensione.

È vicepresidente di ISEO (Istituto di Studi sull'Economia e l'Occupazione), fondato dal premio Nobel Franco Modigliani, ora presieduto da un altro premio Nobel per l'Economia, il prof. Robert Solow del MIT.

È stato fino a febbraio del 2012 membro del consiglio di amministrazione dell'INPGI, l'istituto di previdenza dei giornalisti italiani e, nell'ambito di questo, presidente della commissione consultiva Finanza, Bilancio, Programmazione e Investimenti.

Nel 2009 è stato eletto sindaco di Iseo e poi riconfermato il 25 maggio 2014 con il 54,73% dei voti.[1] Nel 2015 è stato nominato presidente dell'AGT Lago d'Iseo e Franciacorta, l'agenzia di promozione turistica.

Alle elezioni regionali in Lombardia del 2018 è stato candidato con la lista Gori, senza essere eletto.

Attualmente è direttore della tv locale Tele Boario

Vita privataModifica

È sposato, ha due figli e vive nella sua città natale.[2].


NoteModifica