Apri il menu principale

Richard Brooke Roberts (Titusville, 7 dicembre 19104 aprile 1980) è stato un biologo statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Nato in una famiglia molto agiata, ultimo di tre figli, si trasferì, prima a Princeton e poi a New York dove studiò sempre in scuole private di chiara fama[1], dimostrando subito grande interesse per le scienze, la fisica e la matematica[2].

Studiò all'Università di Princeton, agli inizi degli anni 1930, con il professor Ladenburg[3] nel dipartimento di fisica nucleare.

Dopo la laurea iniziò a lavorare presso il Dipartimento di magnetismo terrestre al Carnegie Institution di Washington nel 1938[4].

Negli anni della seconda guerra mondiale continuò a lavorare nel settore della fisica nucleare e sullo studio della scissione dell'atomo[5].

Presa coscienza dei gravi pericoli per l'umanità delle armi nucleari, decise di dedicarsi allo studio della biofisica presso il l'istituto in cui operava[6].

Studiò a fondo l'escherichia coli nel 1955 realizzando una pubblicazione molto completa[7].

Nel 1958 realizzò uno studio sui ribosomi per i quali propose il nome[8].

Verso la fine della sua carriera si occupò dello studio del cervello e dei meccanismi della memoria[9].

OpereModifica

  • Microsomal particles and protein synthesis
  • Studies of Biosynthesis in Escherichia Coli

NoteModifica

  1. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 329.
  2. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 330.
  3. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 332.
  4. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 333.
  5. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 336.
  6. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 338.
  7. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 340.
  8. ^ Roberts, R. B. "Introduction" in Microsomal Particles and Protein Synthesis. New York: Pergamon Press, Inc
  9. ^ Roy J. Britten, 1993, p. 341.

BibliografiaModifica

  • Roy J. Britten, Biographical Memoirs, Washington D.C., The National Academies Press, 1993, pp. 498.
Controllo di autoritàVIAF (EN60550961 · ISNI (EN0000 0000 2539 2830 · LCCN (ENn85810195 · WorldCat Identities (ENn85-810195