Apri il menu principale

Richiard Vanigli

calciatore italiano
(Reindirizzamento da Richard Vanigli)
Richiard Vanigli
Richard vanigli.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Livorno (Vice)
Ritirato 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
1988-1989 Forlì
1989-1990 Milan
Squadre di club1
1990-1993 Varese 61 (0)
1993-1996 Cosenza 87 (0)
1996-1998 Lecce 23 (0)
1997 Castel di Sangro 23 (0)
1998-2004 Livorno 192 (4)
2004-2008 Empoli 64 (0)
2008-2009 Ancona 26 (2)
2009-2012 Forlì 43 (1)
Carriera da allenatore
2012-2014ForlìVice
2014-2015Forlì[1]
2015-2016TuttocuoioVice
2016-2017MessinaVice
2017-2018CataniaVice
2018-LivornoVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 giugno 2017

Richiard Vanigli (Forlì, 1º giugno 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, vice di Cristiano Lucarelli al Livorno.

Indice

CarrieraModifica

Varese, Cosenza, Lecce e Castel Di SangroModifica

Cresciuto nelle giovanili della Sammartinese (ora Pol. Tre Martiri) di San Martino in Strada[2] e successivamente nel Football Club Forlì, è passato giovanissimo al Milan. Gioca nel ruolo di libero. Viene scoperto dal Cosenza che lo acquista dal Varese (C/2) e lo fa debuttare in serie B. Resta in maglia rossoblù per tre stagioni, tutte disputate tra i cadetti. Nel 1996 passa al Lecce dove conquista subito la promozione in serie A. L'anno successivo con la squadra pugliese ha solo il tempo di esordire nella massima serie (il 21 settembre 1997 in Roma-Lecce 3-1), perché a dicembre scende nuovamente di categoria, acquistato dal Castel di Sangro.

Livorno ed EmpoliModifica

Dal 1998 al 2004 gioca nel Livorno. Con gli amaranto conquista, nella stagione 2001/02, una promozione in serie B attesa da 32 anni, e nel 2003/04 anche la serie A, che a Livorno mancava da 55 campionati. Con i labronici gioca in totale 192 partite di campionato mettendo a segno 4 reti. Aggiungendo le 20 presenze in Coppa Italia, ha indossato complessivamente più di 200 volte la maglia amaranto.

Nell'agosto del 2004 viene acquistato dall'Empoli e anche qui conquista la promozione in serie A, restando in maglia azzurra anche nei tre successivi campionati disputati nella massima serie. Il 19 febbraio 2006, durante Roma-Empoli, è autore del grave fallo sulla gamba sinistra di Francesco Totti in seguito al quale il capitano giallorosso riporta un grave infortunio al perone ed ai legamenti del piede, infortunio che avrebbe potuto precludergli la successiva spedizione Mondiale.[3] Nella stagione 2007-2008, l'ultima con l'Empoli, contribuisce alla retrocessione del club toscano in Serie B.

Ancona e ForlìModifica

Nell'agosto del 2008, all'età di 37 anni, viene acquistato dall'Ancona neopromossa in serie B. In 26 partite mette a segno due reti, rispettivamente contro Triestina e Cittadella. Il suo contratto con la società dorica termina il 30 giugno 2009 e non viene rinnovato.

Svincolatosi, ad ottobre 2009 viene ingaggiato dal Forlì[4] con cui conquista subito la promozione in serie D e vince il campionato di Serie D 2011-2012 (gironi D-E-F). Al termine di tale stagione si ritira dal calcio giocato.

AllenatoreModifica

Dal 2012 al 2014 è stato il vice prima di Attilio Bardi e poi di Roberto Rossi sulla panchina del Forlì.[5] Il 30 dicembre 2014 diventa il nuovo allenatore del Forlì[6], ma l'8 marzo 2015 viene esonerato[7].

Per la stagione 2015-2016 viene ingaggiato dal Tuttocuoio in qualità di vice allenatore. Il 26 aprile 2016 viene esonerato insieme al resto dello staff, formato dall'allenatore Lucarelli, dal collaboratore tecnico Conticchio e dal direttore sportivo Protti.[8]

Segue l'ex attaccante livornese anche al Messina[9] ,al Catania[10], e al Livorno insieme al collaboratore tecnico Conticchio e al Match Analyst Ivan Francesco Alfonso.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Livorno: 2001-2002
Empoli: 2004-2005
Forlì: 2011-2012 (girone D)

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (DEENIT) Richiard Vanigli (calciatore), su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.  
  • (DEENIT) Richiard Vanigli (allenatore), su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.