Apri il menu principale

Ricky & Barabba

film del 1992 diretto da Christian De Sica
Ricky & Barabba
Titolo originaleRicky & Barabba
Paese di produzioneItalia
Anno1992
Durata85 min
Generecommedia
RegiaChristian De Sica
SoggettoPaolo Costella, Christian De Sica e Filippo Ascione
SceneggiaturaAlessandro Bencivenni, Leonardo Benvenuti, Paolo Costella, Piero De Bernardi, Christian De Sica e Domenico Saverni
ProduttoreMario Cecchi Gori, Vittorio Cecchi Gori
Casa di produzioneCecchi Gori Group, Penta Film
FotografiaSergio Salvati
MontaggioRaimondo Crociani
MusicheManuel De Sica
ScenografiaGiuseppe Mariani e Tonino Zera
Interpreti e personaggi

Ricky & Barabba è un film comico del 1992, diretto da Christian De Sica con Renato Pozzetto e Christian De Sica.

TramaModifica

Riccardo Morandi, detto Ricky, è un miliardario sull'orlo del fallimento, a causa di alcuni debiti contratti con delle banche che avevano deciso di finanziarlo nella produzione di una speciale marmitta catalitica, il cui brevetto è scomparso. Deciso a farla finita, tenta il suicidio, ma viene salvato per caso da Barabba, un barbone di origini romane, intenzionato solo a prendere la corda che Ricky stava usando per impiccarsi. Ora Barabba, per quanto il suo gesto sia stato puramente casuale, vuole una ricompensa e così Ricky lo porta con sé per offrirgli qualcosa da mangiare.

Ma appena arrivati a casa il miliardario ha una sorpresa: la moglie ha deciso di lasciarlo e di prendersi una vacanza alla fine della quale non vuole più trovarlo a casa. Ricky, però, non si arrende e decide di raggiungere la moglie per chiederle un'ultima chance; tuttavia, poiché solo Barabba sa dove si trova, è costretto a portarsi in viaggio con lui il povero barbone. Dopo una serie di peripezie i due giungeranno alla meta ma, colpo di scena, la donna non è sola: con lei c'è Bonetti, il rivale in affari di Ricky e colui che probabilmente gli ha sottratto il brevetto della marmitta.

Ormai ridotto sul lastrico, Ricky viaggia con Barabba su mezzi di fortuna per giungere a Montecarlo, dove intende informare il suocero dei loschi affari che la figlia sta conducendo con l'amante; amaramente, però, scopre che il vecchio è sempre stato d'accordo con loro due. Barabba, nel frattempo, ha conosciuto la moglie di Bonetti e, divenuto suo amante, la informa delle intenzioni del marito.

Dopo qualche tempo, a Milano, Ricky vive ormai da senzatetto, lungo i Navigli. Dopo aver letto su un vecchio giornale della tragica sorte della Finmor, la sua azienda, decide nuovamente di farla finita e si reca a Piazza Affari per darsi fuoco non appena il fallimento sarà ufficiale. Ma quando sta per bruciarsi, ha una lieta sorpresa: la moglie di Bonetti, ormai informata dal fido amico Barabba e dopo aver trovato il brevetto della marmitta, ha deciso di registrare il progetto a nome suo e di Ricky, risollevando così le sorti della Finmor e portandole più successo di prima.

Ricky si libera del suocero e della moglie, venuti a chiedere perdono, e riparte con Barabba per completare un loro viaggio lasciato in sospeso: "da qui a Bangkok via Copenaghen" con una Ferrari Testarossa.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

Buona parte delle scene vennero girate fra Roma e l'hinterland romano: il porto di Civitavecchia, Ladispoli e Marina di San Nicola, Villa Appia a Marino, l'ospedale San Giuseppe ad Albano Laziale.

CuriositàModifica

  • Inizialmente la parte dell'industriale decaduto era stata assegnata a De Sica e quella del barbone a Pozzetto; quest'ultimo tuttavia chiese al collega di scambiarsi i ruoli, in quanto non voleva indossare i panni del clochard. Lo stesso De Sica ha raccontato tale aneddoto durante una puntata dello show televisivo La valigia dei sogni, aggiungendo inoltre che - a suo dire - tale modifica al piano originale si rivelò un errore.[1]
  • Questo è l'ultimo film dove compaiono gli attori Franco Fabrizi e Sylva Koscina.

NoteModifica

  1. ^   Simone Annichiarico, La Milano da bere di Pozzetto e De Sica, su YouTube, La valigia dei sogni, LA7, 13 luglio 2012, a 7 min 34 s.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema