Il rifugio Aosta è un rifugio situato nel comune di Bionaz (AO), in Valpelline, nelle Alpi Pennine, a 2.788 m s.l.m.

Rifugio Aosta
Il rifugio dopo la chiusura invernale (2008)
Ubicazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Altitudine2 788 m s.l.m.
LocalitàBionaz
CatenaAlpi Pennine
Coordinate45°58′10.39″N 7°33′41.17″E
Dati generali
Inaugurazione1995
ProprietàClub Alpino Italiano, sezione di Aosta
GestioneCooperativa La barma des fleurs de glace - Maurizio Pifferi, Nus (AO)
Periodo di aperturaDa metà marzo a metà maggio e luglio-agosto
Capienza24 posti letto
Mappa di localizzazione
Map
Sito internet

Il primo rifugio collocato nella zona e costruito nel 1908 fu distrutto da una valanga nel 1951. Fu quindi nuovamente ricostruito e inaugurato per la seconda volta nel 1956, ma venne nuovamente danneggiato da una valanga nel 1990 (fu scoperchiato il tetto). L'attuale struttura risale quindi al 1995, data dell'ultima inaugurazione.

Caratteristiche e informazioni

modifica

Il rifugio è collocato su un terrazzino in posizione dominante nel Vallon de Tsa de Tsan ai piedi dell'omonimo ghiacciaio e del Ghiacciaio des Grandes Murailles.

Il rifugio dispone di 24 posti letto in camere e 14 posti letto in un locale invernale, posto al piano superiore e sempre aperto.

Accessi

modifica

L'accesso avviene dalla Valpelline. Superato l'abitato di Bionaz, si arriva al Lago di Place-Moulin (1.950 m). Da qui, per strada poderale, si costeggia il lago, si supera il Rifugio Prarayer (2.005 m) e si risale la lunga vallata di origine glaciale che, fino a qualche decennio fa, ospitava alla sua testata il Ghiacciaio basso di Tza de Tzan. Nell'ultimo tratto, a causa del ritiro del ghiacciaio e della presenza di rocce montonate, assai levigate, sono state poste alcune catene metalliche e scalini. È richiesta notevole prudenza in quanto l'esposizione è molto elevata. Il tempo totale di percorrenza è di circa 4h00 dal parcheggio adiacente al Lago di Place-Moulin.

Ascensioni

modifica

Traversate

modifica

Bibliografia

modifica
  • Luca Zavatta, Gran San Bernardo, Valpelline e Conca del Fallère, Rimini, Escursionista editore, 2004.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna