Apri il menu principale
Rifugio Città di Lissone
Rifugio Città di Lissone.jpg
Il rifugio Città di Lissone, in Valle Adamé
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine2 017 m s.l.m.
LocalitàSaviore dell'Adamello
CatenaAdamello (Alpi Retiche meridionali)
Coordinate46°04′58.8″N 10°29′48.12″E / 46.083°N 10.4967°E46.083; 10.4967Coordinate: 46°04′58.8″N 10°29′48.12″E / 46.083°N 10.4967°E46.083; 10.4967
Dati generali
ProprietàClub Alpino Italiano (sez. di Lissone)
GestioneGuida Alpina Domenico Ferri
Periodo di aperturadal 1º giugno al 30 settembre
Capienza70 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio Città di Lissone è un rifugio situato nel comune di Saviore dell'Adamello (BS), in Val Camonica, a 2.017 m s.l.m. Accanto al rifugio è presente un invaso artificiale che raccoglie le acque del torrente Poia, mentre una teleferica permette il trasporto di carichi dalla Malga Lincino al rifugio.

Indice

StoriaModifica

Ex fabbricato enel, venne usato come caserma e ricovero durante la Guerra Bianca in Adamello. Negli anni 60 venne acquistato e trasformato in rifugio dalla guida alpina Alberto Bonomelli per conto del CAI Lissone (da cui prende il nome). Bruciato nel 1986, è stato ricostruito e ampliato. L'inaugurazione del nuovo stabile avviene nel 1991.

Caratteristiche e informazioniModifica

Il rifugio è di proprietà della sezione di Lissone del Club Alpino Italiano. Il rifugio è stato ristrutturato nel 1999. È aperto nella stagione estiva e dispone di 70 posti letto[1].

Il rifugio è dotato di bivacco invernale sempre aperto, con 10 posti letto.

AccessoModifica

AscensioniModifica

Dal rifugio percorrendo la vasta valle Adamé è possibile giungere fino al ghiacciaio Pian di Neve e quindi alle varie cime del massiccio dell'Adamello.

  • Monte Fumo (3439 m). Percorso alpinistico facile. 5 ore.
  • Corno di Grevo (2867 m). Per la ferrata: difficile, ore 4. Via normale per il focel Rosso (ritorno via ferrata): alpinistico. 3 ore
  • Monte Adamello (3539 m). Percorso impegnativo che necessita di attrezzatura adeguata. 6 ore e 30 minuti.

TraversateModifica

  • Rifugio Prudenzini (2235 m), 4 ore e 45 minuti. Seguendo il sentiero numero 1, Alta via dell'Adamello, si procede all'interno della valle Adamé fino a raggiungere Malga Adamé e da lì si sale verso il passo Poia (2810 m).
  • Rifugio Maria e Franco (2574 m), 4 ore e 30 minuti. Si segue il sentiero numero 1 verso il passo di Campo (2528 m) e successivamente verso il passo Ignaga. Il percorso è a tratti molto esposto e impegnativo.
  • Bivacco Giannantonj (3168 m), 4 ore. Sentiero 29 classificato come EEA.
  • Bivacco Ceco Baroni (2800 m), 3 ore e 30 minuti. Sentiero 30 classificato come EE.
  • Rifugio Val di Fumo (2597 m), per il forcell Rosso: sentiero 24, 3 ore 30, sentiero classificato come EE. per il passo Porta sentieri 1 e 26, 5 ore, sentiero classificato come EE. È possibile farlo come anello in giornata 8 ore o in due giorni, pernottando al rifugio val di Fumo (per chi parte dal Lissone) o al rifugio Lissone (per chi parte da Malga Bissina-Val di Fumo).
  • Rifugio ai Caduti dell'Adamello, ore 7. Sentieri: 1, 30, per la bocchetta delle Levade. Alpinistico.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica