Rifugio Quintino Sella al Felik

rifugio alpino nel massiccio del Monte Rosa
Rifugio Quintino Sella al Felik
Rifugio Quintino Sella al Felik.JPG
Il rifugio; alle sue spalle, sulla destra, il Lyskamm occidentale.
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine3 585 m s.l.m.
LocalitàGressoney-La-Trinité
CatenaAlpi Pennine
Coordinate45°54′04.09″N 7°47′34.06″E / 45.901137°N 7.792793°E45.901137; 7.792793Coordinate: 45°54′04.09″N 7°47′34.06″E / 45.901137°N 7.792793°E45.901137; 7.792793
Dati generali
Inaugurazione1885
ProprietàClub Alpino Italiano, sezione di Biella
GestioneClub Alpino Italiano
Periodo di aperturaDa giugno a settembre
Capienza142 posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Quintino Sella al Felik (viene anche chiamato capanna Quintino Sella al Felik) è un rifugio situato nel comune di Gressoney-La-Trinité (AO), nella valle del Lys, nelle Alpi Pennine, a 3585 m s.l.m. nel massiccio del Monte Rosa.

StoriaModifica

Il primo rifugio venne eretto nel 1885, ricostruito una prima volta nel 1907 e una seconda nel 1924, dopo essere stato danneggiato da una valanga. L'attuale costruzione a tre piani è stata completata nel 1982 ed è in legno lamellare prefabbricato. È stato intitolato a Quintino Sella, fondatore del Club Alpino Italiano.

 
Un suggestivo punto del sentiero che sale al rifugio

Caratteristiche e informazioniModifica

 
Altra visuale del rifugio.

Si trova sul bordo del ghiacciaio del Felik. Ha una capienza di 142 posti. L'apertura indicativa va da giugno a settembre ed è sovente condizionata dalla caratteristiche climatiche.

AccessiModifica

 
Caratteristica cresta finale di accesso al rifugio dal Colle Bettaforca.

L'accesso più frequentato avviene dalla valle del Lys (detta anche valle di Gressoney). Superato l'abitato di Gressoney-La-Trinité e giunti alla frazione Stafal (1825 m) si prendono gli impianti funiviari che conducono al colle Bettaforca (2727 m). Dal colle Bettaforca il rifugio è raggiungibile in circa tre ore.

Si può raggiungere il rifugio anche dalla val d'Ayas. Arrivati all'abitato di Ayas si sale per il lungo sentiero fino al colle Bettaforca e poi si segue l'itinerario precedente.

AscensioniModifica

TraversateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna