Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoci principali: Calcio di rigore, Tiri di rigore.

Il termine rigorista indica un calciatore particolarmente abile nella trasformazione dei rigori.[2]

Indice

DefinizioneModifica

L'espressione, nata in ambito mediatico, è priva di valenza ufficiale: non è, infatti, mai stata calcolata una reale classifica in base alla percentuale di rigori realizzati.[3][4]

StatisticheModifica

Serie AModifica

Rigori segnati e paratiModifica

Rigori all'attivo e al passivoModifica

  • La Juventus è la squadra con il maggior numero di rigori a favore in Campionato: in 83 stagioni ha beneficiato di 503 tiri dagli 11 metri, 365 dei quali trasformati (per una percentuale del 72 %).[7] All'opposto, è la Fiorentina la squadra con più rigori contro: in 78 stagioni ha subìto 356 conclusioni dal dischetto, di cui 269 (il 75 %) andate a segno.[7]
  • Frosinone (3 rigori), Ternana (5) Treviso (1) sono le uniche squadre con il 100 % di realizzazioni a favore.[7] La Pistoiese è, invece, la sola formazione con il 100 % di realizzazioni contro: ha infatti incassato 7 gol dal dischetto, su altrettanti rigori.[7] Gli stessi arancioni detengono un primato negativo, non avendo segnato l'unico rigore concesso loro.[7] Occorre tenere conto del fatto che le squadre citate hanno disputato una sola stagione in massima serie, con l'eccezione della Ternana (che conta 2 partecipazioni).[7]
  • Il miglior saldo (differenza tra rigori all'attivo e al passivo) appartiene, ancora, alla Juventus: i bianconeri hanno ricevuto 228 rigori in più a favore rispetto a quelli contro (503 a 275).[7] Il peggior bilancio è invece del Bari: sono 124 i rigori a favore e 175 quelli contro i biancorossi, distribuiti in 30 campionati, per una differenza di −51.[7]

PartiteModifica

  • Le gare del campionato italiano con più rigori fischiati sono Atalanta-Livorno del 6 gennaio 1949 (arbitro Zambotto) e Inter-Genoa del 1º aprile 2012 (arbitro Valeri): 4 in ciascuna.[7] Nel primo incontro (finito 4-2) ne fu realizzato uno per parte, mentre nel secondo (terminato 5-4) sono stati trasformati tutti.[7]
  • Il primato di rigori assegnati in una singola giornata è 11, stabilito in 2 occasioni: al 13º turno del campionato 1950-51 (3 dicembre 1950) e all'8º del campionato 2013-14 (18-20 ottobre 2013).[7] In entrambi i casi, sono stati segnati 9 gol dal dischetto.[7]

Coppe europeeModifica

  • Su 61 finali di Coppa dei Campioni/Champions League, 11 di queste sono terminate ai rigori: il Liverpool - vincitore di 5 titoli europei - ne ha conquistati 2 grazie alla lotteria finale, sempre contro formazioni italiane (Roma nel 1984 e Milan nel 2005).[9][10]
  • Delle 45 finali di Coppa UEFA/Europa League, in 6 sono stati decisivi i rigori: il Siviglia - che conta 5 affermazioni - ne ha ottenute 2 dagli 11 metri.
  • L'unica finale di Coppa delle Coppe (su 39) decisa ai rigori è stata quella del 1979-80, vinta dal Valencia contro l'Arsenal.
  • Per quanto riguarda la Supercoppa Europea, soltanto l'edizione 2013 è terminata con la sequenza dei rigori: il Bayern Monaco ha sconfitto il Chelsea, avversario che nel 2011-12 si era imposto sui tedeschi - sempre grazie ai tiri dal dischetto - nell'incontro valido per il titolo continentale.

Coppa del mondoModifica

Le 2 edizioni dei Mondiali decise ai tiri di rigore hanno visto protagonista l'Italia, con il bilancio di una sconfitta e una vittoria.

Pasadena
17 luglio 1994, ore 12:30 UTC −8
Mondiali 1994 - Finale
Brasile  0 – 0
(d.t.s.)
  ItaliaRose Bowl (94 194 spett.)
Arbitro:   Puhl

Berlino
9 luglio 2006, ore 20:00 UTC +1
Mondiali 2006 - Finale
Italia  1 – 1
(d.t.s.)
  FranciaOlympiastadion (69 000 spett.)
Arbitro:   Elizondo

Campionato d'EuropaModifica

Per quanto riguarda il campionato d'Europa, solamente una finale è stata decisa dalla lotteria dei rigori.

Belgrado
20 giugno 1976, ore 20:15 UTC +1
Europei 1976 - Finale
Cecoslovacchia  2 – 2
(d.t.s.)
referto
  Germania OvestStadio Stella Rossa (30 790 spett.)
Arbitro:   Gonella

NoteModifica

  1. ^ Paolo Condò, Argentina, lezione al Brasile Aguero-gol per nonno Diego, su gazzetta.it, 19 agosto 2008.
  2. ^ Il rigore imparabile Ora c'è una formula, su repubblica.it, 24 marzo 2009.
  3. ^ È possibile citare, in tal senso, l'esempio di Zanetti il quale ha realizzato l'unico rigore (tiro) della propria carriera, facendo appunto registrare il 100 % di trasformazioni. Cfr. Gianni Riotta, Giocare da uomo - Javier Zanetti, Milano, Edizioni Mondadori, 2013, p. 308, ISBN 978-8804633518.
  4. ^ Fabrizio Bocca, Balotelli infallibile, si salva un brutto Milan, in la Repubblica, 15 settembre 2013, p. 64.
  5. ^ Maurizio Crosetti, Totti, un altro giorno magico, in la Repubblica, 11 maggio 1998, p. 4.
  6. ^ Maurizio Crosetti, UN ROMANZO EMOZIONANTE E CRUDELE, in la Repubblica, 21 aprile 2016, p. 46.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m Almanacco Illustrato del Calcio 2017, Modena, Panini Editore, 2016, pp. 507-521, ISBN 978-88-912-2677-8.
  8. ^ Monia Bracciali, Portieri para-rigori: Handanovic vicino al record ma ha già un erede, su fantagazzetta.com, 31 dicembre 2015.
  9. ^ Gianni Mura, Si è fermata a undici metri dall'Europa, in la Repubblica, 31 maggio 1984, p. 17.
  10. ^ Enrico Currò, Quei tre gol rimontati lo choc del ko ai rigori, in la Repubblica, 26 maggio 2005, p. 50.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio