Rinaldo Smordoni

attore italiano

Rinaldo Smordoni (Roma, 5 febbraio 1933) è un attore italiano, noto come attore bambino per il suo ruolo di protagonista con Franco Interlenghi nel film Sciuscià (1946) di Vittorio De Sica.

Rinaldo Smordoni (in fronte), con Franco Interlenghi, in una scena del film Sciuscià

BiografiaModifica

Nato a Roma nel 1933, Rinaldo Smordoni è diventato una delle icone del cinema neorealista italiano grazie al ruolo di protagonista, con Franco Interlenghi, del film Sciuscià (1946) di Vittorio De Sica.[1] Per i due ragazzi, letteralmente presi dalla strada, si trattava della prima esperienza cinematografica. Smordoni fu il primo ad essere scelto, quello che immediatamente attrasse l'attenzione del regista per la sua presenza scenica e la sua spontanea naturalezza davanti alla macchina da presa.[2] L'intero film fu costruito attorno al suo personaggio., e tutto fu fatto perché Smordoni potesse trovarsi completamente a suo agio sul set. Il ruolo della madre fu dato alla sua stessa madre, e persino per la scelta finale del suo compagno (Franco Interlenghi) ci si affidò alla sua preferenza.[3] Il risultato fu uno dei capolavori del cinema, premiato nel 1947 con l'Oscar al miglior film straniero.[4]

 
Franco Interlenghi, Rinaldo Smordoni e Maria Campi

Negli anni successivi Smordoni tornerà a recitare in due altre pellicole: avrà un ruolo minore ma di rilievo come Gavroche in Caccia all'uomo (1948), un adattamento de I miserabili, e una piccola presenza in 11 uomini e un pallone (1948).[5] Al contrario di Franco Interlenghi, destinato ad una lunga carriera di attore, Smordoni si ritira dalle scene. Ha vissuto la sua esperienza come un gioco in cui gli si chiedeva di essere se stesso. "Recitare" era un'altra cosa: non gli interessava né se ne sentiva portato.[6] Da adulto lavorerà come marmista e come autista dell'ATAC a Roma. Ha ricordato pubblicamente la sua esperienza di attore bambino in articoli, interviste televisive e soprattutto in due documentari di Mimmo Verdesca: Protagonisti per sempre (2014), premiato al Giffoni Film Festival, e Sciuscià 70 (2016), vincitore del Nastro d'argento speciale.

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ John Holmstrom, The Moving Picture Boy, p. 183.
  2. ^ P. Adams Sitney, Vital Crises in Italian Cinema: Iconography, Stylistics, Politics, Oxford University Press, 2013, p. 81.
  3. ^ La Stampa.
  4. ^ David Bruni, Vittorio De Sica: Sciuscià, Lindau, 2007.
  5. ^ "Rinaldo Smordoni" in Internet Movie Database, imdb.com.
  6. ^ Smordoni, Una magnifica avventura giovanile.

BibliografiaModifica

  • John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, p. 183.
  • Giovanni Smordoni, Una magnifica avventura giovanile, in Lino Miccichè (a cura di), Sciuscià di Vittorio De Sica: letture, documenti, testimonianze, 1994.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN225897365 · LCCN (ENno99060512 · WorldCat Identities (ENlccn-no99060512