Apri il menu principale
Ringo
Ringo (film 1978).JPG
Carrie Fisher e Ringo Starr in una scena
Titolo originaleRingo
PaeseStati Uniti d'America
Anno1978
Formatofilm TV
Generecommedia, musicale
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaJeff Margolis
SoggettoNeal Israel
Pat Proft
SceneggiaturaNeal Israel
Pat Proft
Interpreti e personaggi
MontaggioPam Marshall
Andy Zall
ProduttoreKen Ehrlich
Garry Blye
Produttore esecutivoPeter L. Kauff
Robert B. Meyrowitz
Prima visione
Data26 aprile 1978
Rete televisivaNBC

Ringo è un film TV del 1978 diretto da Jeff Margolis con protagonista Ringo Starr sia nella parte di sé stesso sia nelle vesti del personaggio di fantasia "Ognir Rrats", suo fratellastro. Il film venne trasmesso negli Stati Uniti sul canale NBC il 26 aprile 1978.

Il film vede la partecipazione di un cast all-star, inclusi Angie Dickinson, Vincent Price, Carrie Fisher, e George Harrison come voce narrante. Starr esegue dei brani tratti dal suo album dell'epoca, Bad Boy, e materiale più vecchio. La trama del film è vagamente basata sul romanzo Il principe e il povero.[1]

Il programma non ottenne ottimi ascolti terminando al 53esimo posto nella lista dei 65 programmi in prima serata del network in quella settimana.[2]

TramaModifica

Ringo Starr è il più famoso batterista del mondo, ma si è stancato della sua vita da pop star, mentre invece Ognir Rrats è un timido "signor nessuno" vessato dai bulli, con un lavoro noioso ed un padre che lo picchia. Quando Ringo conosce Ognir per la prima volta e nota che il ragazzo gli assomiglia moltissimo, i due decidono di scambiarsi di ruolo. Una volta che Ringo avrà assaporato la vita travagliata di Ognir, e Ognir il fitto programma di impegni di una celebrità come Ringo, le cose potranno sistemarsi prima del grande concerto di Ringo in programma?

NoteModifica

  1. ^ Chip Madinger e Mark Easter, Eight Arms To Hold You: The Solo Beatles Compendium, Chesterfield, MO, 44.1 Productions, LP, 2000, p. 515, ISBN 0-615-11724-4.
  2. ^ Dafydd Rees e Luke Crampton, VH1 Rock Stars Encyclopedia (New Revised Edition), New York, DK Publishing, Inc., 1999, p. 949, ISBN 0-7894-4613-8.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione