Apri il menu principale
Riserva naturale orientata Isola delle Femmine
Tipo di areaRiserva Regionale
Codice WDPA178910
Codice EUAPEUAP1133
Class. internaz.Categoria IUCN IV: area di conservazione di habitat/specie
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvincePalermo Palermo
ComuniIsola delle Femmine
Superficie a terra15 ha
Provvedimenti istitutiviD.A. 584/44, 01.09.97
GestoreLIPU
Isola delle Femmine.jpg
Mappa di localizzazione

Coordinate: 38°12′39.17″N 13°14′10.97″E / 38.21088°N 13.23638°E38.21088; 13.23638

La Riserva naturale orientata Isola delle Femmine si trova sull'omonimo isolotto situato a circa trecento metri dalla costa prospiciente il comune di Isola delle Femmine nella città metropolitana di Palermo. La riserva è stata istituita, dalla Regione Siciliana, nel 1997 ed è stata affidata alla LIPU dal 1998. Essa è nata per tutelare il patrimonio floristico locale e per favorire la sosta delle specie faunistiche che sostano sull'isola nei loro movimenti migratori.

Indice

La floraModifica

La flora presente sull'isola è costituita da 144-145 specie diverse alcune delle quali specifiche del luogo. Fra esse si possono ricordare l'asfodelo, l'iris, la salicornia, la speronella, la romulea, il ginestrino delle scogliere e molti altri. La superficie dell'isola presenta piccoli prati, cespugli di macchia mediterranea e prateria steppica nella parte più elevata.

La faunaModifica

La fauna è costituita da specie stanziali e molte specie di uccelli migratori presenti in diverse epoche dell'anno. Fra i più diffusi si possono ricordare fra i rapaci la poiana ed il falco pellegrino mentre fra i migratori occorre sottolineare la presenza del cormorano, della garzetta, dell'airone cenerino oltre al martin pescatore ed altre specie meno comuni. Il fatto che l'isola non sia abitata costituisce uno dei motivi per cui queste specie vi sostano lungo la loro migrazione fra l'Africa ed il nord Europa. Fra le specie terrestri esistono numerosi i conigli selvatici, varie specie di lucertola e numerosi coleotteri.

Sul fondale marino esiste una vasta gamma di fauna favorita dalla purezza delle acque e dalla limpidezza del mare. Fra le specie faunistiche si annovera la murena, l'aragosta e la cernia oltre ad altre specie di pesci di scoglio, cavallucci marini, stelle marine e varie tipologie di molluschi. Si trovano inoltre colonie di gorgonie rosse, corallo rosso e attinie.

I fondaliModifica

I fondali, con profondità diverse fra la zona dell'isola fronteggiante la terraferma e quella affacciata sul mare aperto, presentano diversi reperti archeologici di età romana e greca a quelli di periodi più recenti. La limpidezza delle acque consente una visione eccellente ai sub che si immergono per godere delle bellezze naturali dei fondali dell'isola.

Orari di visitaModifica

La riserva è visitabile dietro appuntamento.

BibliografiaModifica

  • AA.VV., Le riserve di Capo Gallo e Isola delle Femmine, Palermo, Gruppo Editoriale Kalòs, 2005.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica