Apri il menu principale

Riserva naturale speciale della Val Sarmassa

Riserva naturale speciale della Val Sarmassa
Tipo di areaRiserva regionale
Codice WDPA162025
Codice EUAPEUAP0369
Class. internaz.Categoria IUCN V: paesaggio terrestre/marino protetto
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceAsti
ComuniVinchio(sede), Vaglio Serra, Incisa Scapaccino
Superficie a terra231,11 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. n.21 del 03/06/1993
L.R. n.46 del 30/12/1998
Mappa di localizzazione

Coordinate: 44°48′36.72″N 8°20′42″E / 44.8102°N 8.345°E44.8102; 8.345

La Riserva naturale speciale della Val Sarmassa, istituita nel 1993, è una riserva regionale sita in provincia di Asti, nei comuni di Vinchio, Vaglio Serra e Incisa Scapaccino. Copre una superficie di oltre 200 ettari, ed è compresa tra i 153 ed i 276 metri sul livello del mare di altitudine.

FaunaModifica

Sono presenti nel territorio della riserva numerose specie animali: nel sottobosco è possibile rintracciare scoiattolo, moscardino, lepre, volpe e riccio, mentre nelle zone umide quali il lago Blu si ritrovano vari anfibi e libellule.

Upupa, picchio, ghiandaia e gruccione sono invece alcuni degli uccelli presenti nel parco.

GeologiaModifica

L'area della riserva rientra nel Bacino Pliocenico Astigiano; conchiglie marine fossili sono facilmente rinvenibili nei numerosi affioramenti argillosi e sabbiosi.

StoriaModifica

L'area deve il suo nome al popolo dei Sarmati che nell'antichità visse in questi luoghi; abitata dapprima da popolazioni preistoriche, la cui presenza è testimoniata dal ritrovamento in zona di oggetti in pietra, l'area fu poi occupata da tribù celto-liguri e dai suddetti Sarmati, in seguito conquistati dai Romani.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica