Apri il menu principale

Ritratto di Gaston de Foix

dipinto di Girolamo Savoldo
Ritratto di Gaston de Foix
Giovanni Gerolamo Savoldo 004.jpg
AutoreGiovanni Girolamo Savoldo
Data1529 circa
Tecnicaolio su tela
Dimensioni91×123 cm
UbicazioneLouvre, Parigi

Il Ritratto di Gaston de Foix è un dipinto a olio su tela (104x116,6 cm) di Giovanni Gerolamo Savoldo, databile al 1529 circa e conservato nel Museo del Louvre di Parigi.

Storia, descrizione e stileModifica

L'identificazione con Gaston de Foix è tradizionale e priva di riscontri documentari, nonché sicuramente improbabile, poiché si tratterebbe di un ritratto postumo e privo di quella compostezza più consona a tale soggetto. Si è anche ipotizzato che l'opera fosse un autoritratto, mentre a volte, più prudentemente, il dipinto è indicato come Ritratto d'uomo in armatura.

In uno spazio ristretto, con due specchi, l'uomo è ritratto con la corazza militare mentre, appoggiato a un ripiano, si protende in avanti verso lo spettatore, assestandosi lungo una profonda diagonale, che si conclude sul braccio sinistro disteso, che indica l'immagine riflessa. La presenza della triplice immagine (frontale, tergale e laterale) si rifà sicuramente a un prototipo perduto di Giorgione, nato per dimostrare la superiorità della pittura nel vivace dibattito sul "paragone delle arti". Come la scultura, infatti, si voleva dimostrare che anche la pittura era in grado di rappresentare molteplici vedute dello stesso soggetto, senza bisogno di doverci girare attorno.

Il tema della luce e dei riflessi è magnificato anche dal lustro metallico dell'armatura e dalle maniche di velluto rosso, che creano quei bagliori cromatici tra campi d'ombra densi e scuri, tipici della produzione del pittore.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pittura