Apri il menu principale

Ritratto virile su sfondo verde

dipinto di Parmigianino
Ritratto virile su sfondo verde
Parmigianino, uomo su sfondo verde.jpg
AutoreParmigianino
Data1529 circa
Tecnicaolio su tavola
Dimensioni29×23 cm
UbicazioneCollezione privata

Il Ritratto virile su sfondo verde è un dipinto a olio su tavola (29 × 23 cm) del Parmigianino, databile al 1529 circa e conservato in collezione privata.

Storia e descrizioneModifica

L'opera è stata pubblicata nel 1991 da Mario di Giampaolo nel 1991, sulla rivista Prospettiva e successivamente sulla monografia uscita quell'anno su Parmigianino. Inizialmente si era pensato a un autoritratto, ma Beguin (2000) ha negato l'ipotesi, non riscontrando una somiglianza del profilo con gli autoritratti noti, in cui ha invece gli occhi chiari, il capelli di media lunghezza biondi, lisce e setosi, ed è imberbe.

L'uomo su sfondo verde invece ha occhi castani, i capelli neri e crepi e una barbetta ottenuta con macchie di colore in punta di pennello. È atteggiato in maniera insolita, coerentemente con i ritratti "alla moderna" di Tiziano, di spalle, col busto ruotato di tre quarti verso sinistra, e il volto girato un po' più che di profilo, verso lo spettatore. L'effetto è dinamico, nonostante il poco spazio concesso alla figura, con un senso di spavalderia e fierezza d'animo.

Indossa una casacca nera con ampie maniche, secondo la moda dell'epoca, e un cappello con medaglione d'oro e cristallo di rocca intagliato. Una catenella d'oro si intravede sul colletto della camicia bianca e alla cintura sta appesa la spada, con impugnatura cesellata.

BibliografiaModifica

  • Mario Di Giampaolo ed Elisabetta Fadda, Parmigianino, Keybook, Santarcangelo di Romagna 2002. ISBN 8818-02236-9
  Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura