Robbie Savage

calciatore gallese
Robbie Savage
RobbieSavage01.JPG
Savage nel 2008
Nazionalità Galles Galles
Altezza 186 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2011
Carriera
Squadre di club1
1993-1994 Manchester Utd 0 (0)
1994-1997 Crewe Alexandra 77 (10)
1997-2002 Leicester City 172 (8)
2002-2005 Birmingham City 82 (11)
2005-2008 Blackburn 74 (1)
2008-2011 Derby County 124 (7)
2008 Brighton 6 (0)
Nazionale
1995-2004 Galles Galles 39 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 novembre 2011

Robert William Savage (Wrexham, 18 ottobre 1974) è un ex calciatore gallese.

CarrieraModifica

ClubModifica

Savage iniziò a giocare nel Manchester United, ma venne svincolato e firmò quindi per il Crewe, dove restò fino al 1997, anno in cui si trasferì al Leicester City.

 
Savage in azione al Leicester City nella stagione 1997-1998

Trascorse cinque anni al Leicester, dove viene ricordato come un centrocampista combattivo, leale e fiero. Nel 1999, raggiunse la finale di Coppa di Lega contro il Tottenham, partita in cui si infortunò seriamente.

Nel 2002, passò al Birmingham City. Per i Blues, giocò 82 partite condite da 11 reti. All'inizio del 2005, però, chiese di lasciare il club, per trasferirsi più vicino ai suoi parenti, che vivevano a Wrexham. Firmò quindi per il Blackburn.

Nel periodo al Blackburn, ha confermato le sue doti di grande centrocampista di contenimento, anche se a volte un po' falloso. Il 16 giugno 2008 è ufficializzato il suo passaggio al Derby County. Nella sua biografia "Chi nasce quadrato non muore tondo", Gennaro Gattuso lo paragona un po' a sé stesso così come Michael Essien (allora al Chelsea) e Sulley Muntari (allora all'Udinese).

NazionaleModifica

Ha giocato per la Nazionale gallese dal 1995 al 2004 ed è stato utilizzato in 39 partite, condite da 2 reti. Nel settembre 2004 Savage accusò la FIFA di violazione dei diritti umani, causa un'espulsione subita in un incontro con la nazionale.[1] Prima di un incontro tra Italia e Galles, durante un'intervista, invitato dal conduttore a indossare la maglia di Paolo Maldini la gettò a terra, per questo venne cacciato dal ritiro Gallese.[2]

PalmaresModifica

Competizioni nazionaliModifica

Leicester City: 1999-2000

NoteModifica

  1. ^ [1] archiviostorico.corriere.it
  2. ^ [2] corriere.it

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN141140691 · ISNI (EN0000 0000 9570 3462 · LCCN (ENno2010131231 · GND (DE142302600 · WorldCat Identities (ENlccn-no2010131231