Apri il menu principale

Robert Alter

insegnante, critico letterario e traduttore statunitense

BiografiaModifica

Insegnante di lingua ebraica e letteratura comparata all'Università della California, Berkeley (dove insegna dal 1967), Robert Alter si è laureato alla Columbia University e ha preso il Ph.D all'Università di Harvard nel 1962. La sua attività di critico l'ha incominciata sulle pagine del mensile "Commentary" per poi dedicarsi in particolare a studi e traduzioni dalla Bibbia in lingua ebraica alla lingua inglese. Nel 2018 è stata pubblicata la traduzione in lingua inglese dell'Antico Testamento (Hebrew Bible) in tre volumi; ciascun volume è introdotto da un lungo saggio introduttivo e ciascun libro ha un'introduzione particolare. A giudizio di Piero Boitani, «un autentico gioiello di critica interpretativa e di equilibrio nella traduzione».[1]

Alter ha ricevuto il Guggenheim Fellowship nel 1966 e nel 1978. Dal 1986 è membro dell'American Academy of Arts and Sciences[2]. È redattore della "Jewish Review of Books" e presidente della Association of Literary Scholars, Critics, and Writers (ALSCW).
È stato membro, fra gli altri[senza fonte], del comitato didattico-scientifico (Council of Scholars) della Biblioteca del Congresso, consigliere senior dell'agenzia federale National Endowment for the Humanities.

L'"ambientazione-tipo"Modifica

Uno dei suoi contributi più importanti è stato il trasferimento del metodo critico della cosiddetta "ambientazione-tipo" (type-scene) all'esegesi biblica, importandolo dall'ambito letterario di Franz Kafka e dell'ebraismo. Con l'espressione "ambientazione-tipo" intende una convenzione letteraria del narratore che stabilisce una sequenza di tempo-luogo-azione-caratteri stereotipati, ripetutamente proposta in contesti molteplici, con analogie e differenze, in modo tale da trovare un pubblico preparato e recettivo verso i contenuti mostrati.
Un esempio è presente nei racconti kafkiani La condanna e La metamorfosi, nel rapporto padre-figlio di tipo violento e nella seguente proiezione introspettiva del rispettivo protagonista.

Fra gli esempi biblici dell'"ambientazione-tipo" proposti da Alter, vi fu l'incontro di alcuni Patriarchi con le rispettive future mogli, avvenuto nei pressi di una sorgente d'acqua:

  1. Isacco e Rebecca[3]
  2. Giacobbe e Rachele[4],
  3. Mosè e Zippora[5]

La concordanza nel Nuovo Testamento si trova nell'incontro di Gesù con la samaritana al Pozzo di Giacobbe[6], nel luogo in cui i padri d'Israele hanno adorato Dio. Gesù si mostra profeta ("hai avuto cinque mariti e quello che hai ora non è tuo marito"), Messia e sorgente di acqua generatrice di vita eterna (v. 14)[7]. Secondo Alter, simile schema, seppure in una variante "deformata", si ripete anche nel Primo Libro di Samuele e nel Libro di Rut[8], ad esempio in :

  • Rut 2 con Bòaz, parente di Noemi e futuro padre di Iesse.
  • 1 Samuele 1:9-20: preghiera di Anna al Tempio e concepimento di Samuele[9].

OpereModifica

Traduzioni dalla Bibbia
  • The David Story: A Translation with Commentary of 1 and 2 Samuel, 1999
  • The Five Books of Moses: A Translation with Commentary, 2004
  • The Book of Psalms: A Translation with Commentary, 2007
  • The Book of Genesis, 2009
  • The Wisdom Books: Job, Proverbs, and Ecclesiastes: A Translation with Commentary, 2010
  • Ancient Israel: The Former Prophets: Joshua, Judges, Samuel, and Kings: A Translation with Commentary, 2013
  • The Hebrew Bible. A Translation with Commentary, 3 volumi: 1. The Five Books of Moses; 2. Prophets; 3. The Writings, New York - London, W.W. Norton & Company, 2018
Altre opere
  • Rogue's Progress: Studies in the Picaresque Novel, 1965
  • Fielding and the Nature of the Novel, 1968
  • After the tradition: Essays on Modern Jewish Writing, 1969
  • Modern Hebrew literature (a cura di), 1975
  • Partial Magic: The Novel as a Self-Conscious Genre, 1975
  • Defenses of the imagination: Jewish Writers and Modern Historical Crisis, 1977
  • Stendhal: A Biography (in collaborazione con Carol Cosman), 1980
  • The Art of Biblical Narrative, 1981
  • Motives for Fiction, 1984
  • The Art of Biblical Poetry, 1985
  • A Lion for Love: A Critical Biography of Stendhal (in collaborazione con Carol Cosman), 1986
  • The Literary Guide to the Bible (a cura di, in collaborazione con Frank Kermode), 1987
  • The Invention of Hebrew Prose: Modern Fiction and the Language Revolution, 1988
  • The Pleasures of Reading in an Ideological Age, 1990
  • Necessary Angels: Tradition and Modernity in Kafka, Benjamin, and Scholem, 1991
  • The World of Biblical Literature, 1992
  • Hebrew and Modernity, 1994
  • Joyce's Ulysses and the Common Reader, 1997
  • Canon and Creativity: Modern Writing and the Authority of Scripture, 2000
  • Imagined Cities: Urban Experience and the Language of the Novel, 2005
  • Pen of Iron: American Prose and the King James Bible, 2010
In italiano
  • Introduzione a Joel Blocker (a cura di), Racconti di Israele, Milano: Dall'Oglio, 1964
  • I piaceri della lettura. Il testo liberato, trad. di Marco Pustianaz, Milano: Leonardo, 1990 ISBN 8835500524
  • L'arte della narrativa biblica, trad. Enzo Gatti, Brescia: Queriniana, 1990 ISBN 8839920048
  • L'arte della poesia biblica, trad. Federica Campagnola, Cinisello Balsamo: San Paolo, 2011 ISBN 9788821571336

NoteModifica

  1. ^ Piero Boitani, "«E la luce fu» annunciato in buon inglese", Il Sole 24 ORE, 16 dicembre 2018.
  2. ^ cfr. il sito ufficiale.
  3. ^ Genesi 24:1-42
  4. ^ Genesi 29:1-12
  5. ^ Esodo 2:16-22
  6. ^ Giovanni 4:1-30
  7. ^ (EN) Jacob D. Gerber, Studio biblico di Genesi 24:27: fedeltà e benevolenza del buon Pastore, su freedailybiblestudy.com, 23 Gennaio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019 (archiviato il 5 febbraio 2019).
  8. ^ Robert Alter, The Art of Biblical Narrative, New York, Basic Books, 1981, p. 60, OCLC 719319916.
  9. ^ Sebbene una sorgente non sia menzionata in questo brano, all'entrata del Tempio erano situati i Mikveh di purificazione

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79053512 · ISNI (EN0000 0001 0918 7324 · LCCN (ENn79065047 · GND (DE123301807 · BNF (FRcb120587261 (data) · NDL (ENJA00511686 · WorldCat Identities (ENn79-065047