Apri il menu principale
Robert McKenna, O.P.
vescovo della Chiesa cattolica sedeprivazionista
Incarichi ricopertiVescovo che amministrò i sacramenti della cresima, ordinare sacerdoti e vescovi ed esorcista secondo le formule preconciliari
 
Nato8 luglio 1927 a Danville
Ordinato presbitero1958 dal cardinale Amleto Giovanni Cicognani
Consacrato vescovo22 agosto 1986 dal vescovo Michel Guérard des Lauriers
Deceduto16 dicembre 2015 (88 anni) nel Michigan
 

Mons. Robert Fidelis McKenna, O.P. (Danville, 8 luglio 192716 dicembre 2015) è stato un vescovo statunitense di posizione cattolico tradizionalista aderente alla tesi di Cassiciacum noto per essere stato esorcista e protagonista all'infestazione in casa Smurl.

Indice

BiografiaModifica

Robert McKenna nacque nel 1927 entrò nell'ordine domenicano nel 1951 e prese il nome religioso Fidelis; fu ordinato sacerdote da Amleto Giovanni Cicognani nel 1958. In seguito dell'evento del Concilio Vaticano II rifiutò le nuove riforme.

Continuò come sacerdote domenicano tradizionalista e aderì al Orthodox Roman Catholic Movement (ORCM), fondato da padre Francis E. Fenton, che si rappresentava per preservare il cattolicesimo tradizionale in quanto i suoi membri consideravano come cambiamenti radicali la dottrina e la liturgia. Nel 1973 si stabilisce nella Cappella della Madonna del Rosario a Monroe ex chiesa metodista[1]; è stato assistito dalle Suore Domenicane del Cuore Immacolato di Maria, da lui fondata.

Nell'agosto dell'1986 si recò a Raveau in Francia e si fece consacrare a titolo di vescovo da Michel Guérard des Lauriers (vescovo della linea Thục) per mantenere il sacramento dell'ordine e del'episcopato con le forme preconciliari e condivise la posizione del sedeprivazionismo[2]. Consacrò successivamente sacerdoti e vescovi come Donald Sanborn, facendo viaggi anche in Europa come nel caso di Geert Stuyver[3].

Mori all'età di 88 anni il 16 dicembre del 2015.

EsorcistaModifica

McKenna era anche un famoso/rinomato esorcista e lavorò a stretto contatto per molti anni con dei religiosi demonologi del Davide Considine e con padre Rama Coomaraswamy, insegnante di medicina.

Fare esorcismi è cosa degna di particolare nota per un prete cattolico. Esistono casi, investigati da ricercatori del paranormale come i Warren, inclusi alcuni dei casi (in cui ha operato il Vescovo McKenna) che hanno fatto grande scalpore, per quanto lo stesso McKenna fosse contrario alla loro divulgazione.

McKenna tentò di portare a termine degli esorcismi nel caso dell'abitazione infestata da demoni dei coniugi Smurl, caso che è stato raccontato in diversi libri e persino in un film su Fox TV intitolato "La casa stregata"[4][5].

Un altro esorcismo compiuto nel 1985 a Warren, nel Massachusetts fu presentato nel giornale Boston Herald (annunciatore di Boston) ed in seguito nuovamente raccontato da alcun giornalisti nel libro Satan's Harvest[6].

Inoltre, McKenna era convinto che "l'attuale classe dirigente non creda più nell'esistenza del demonio...non ci credono e...quando anche finiscono per crederci, non voglion essere coinvolti"[7].

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) J. Gordon Melton, The Encyclopedia of American Religions, pag 129, 1996, Gale Research.
  2. ^ Con testi di Mons Guèrard des Lauries, Secondo articolo (Sodalitim N° 13) Intervista a Mons. Guérard des Lauries o.p., in Il problema dell'autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005, pp. 47, 47.
  3. ^ Con testi di Mons Guérard des Lauries, Quarto articolo (Sodalitim N° 16) Consacrare dei Vescovi? don Francesco Ricossa, in Il problema dell'autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005, p. 62.«Consacrazione episcopale di Monsignor Stuyver a Verrua Savoia il 16 gennaio 2002: due momenti della cerimonia».
  4. ^ (EN) Case File: The Smurls, su web.archive.org. URL consultato il 28 marzo 2016 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2008).
  5. ^ (EN) Robert Curran, The Haunted: One Family's Nightmare, St. Martin's Press, 1988, ISBN 0-312-01440-6.
  6. ^ (EN) Michael Lasalandra, Satan's Harvest, Dell, 1990, ISBN 0-440-20589-1.
  7. ^ (EN) Chris Wright, The fright club, su bostonphoenix.com, 20-27 giugno 2002. URL consultato il 28 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2005).

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn88015156