Apri il menu principale

Robert Whittaker (lottatore)

artista marziale misto australiano
Robert Whittaker
Robert whittaker.jpg
Nazionalità Australia Australia
Altezza 183 cm
Peso 84 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Specialità Lotta libera, Pugilato, Hapkido[1], Karate, Jiu jitsu brasiliano
Categoria Pesi welter
Pesi medi
Squadra Australia PMA Super Martial Arts
Carriera
Soprannome The Reaper
Combatte da Australia Menai, Nuovo Galles del Sud
Vittorie 17
per knockout 8
per sottomissione 5
per decisione 4
Sconfitte 4
 

Robert John Whittaker (Auckland, 20 dicembre 1990) è un lottatore di arti marziali miste australiano.

Combatte nella divisione dei pesi medi per l'organizzazione statunitense UFC, nella quale è l'attuale campione di categoria dal 2017. Precedentemente era stato campione ad interim nonché vincitore del torneo dei pesi welter nella stagione del 2012 del reality show The Ultimate Fighter.

BiografiaModifica

Whittaker nasce il 20 dicembre 1990 ad Auckland da padre australiano e madre di etnia kiwis. Con la famiglia si trasferì da giovanissimo in Nuova Zelanda e infatti, una volta divenuto un lottatore professionista, ha rappresentato sia questa nazione che l'Australia.

Quando aveva sei anni il padre iscrisse lui e suo fratello ad una scuola di Karate per far imparare loro sia tecniche di autodifesa che di autocontrollo: dopo circa otto anni, quando aveva già ottenuto la cintura nera, passò all'Hapkido e poi alle MMA; prima di intraprendere quest'ultima disciplina ha svolto il mestiere di muratore.

Al contrario di molti suoi colleghi non ama il trash-talking ed è a capo di diversi progetti per spingere i giovani della sua città ad avvicinarsi alla arti marziali.

Carriera nelle arti marziali misteModifica

IniziModifica

Whittaker compie il suo debutto professionale nel 2009 all'età di 18 anni. Dopo aver firmato un contratto con la promozione australiana Xtreme Fighting Championship, compie il suo debutto il 14 marzo 2009 contro Chris Tallowin, vincendo l'incontro tramite KO tecnico al primo round.[3] Si unisce quindi alla federazione Cage Fighting Championship, trionfando in tutti i sei incontri disputati fra il 2009 ed il 2011.[3]

Il 30 ottobre 2011, in occasione dell'evento Legend Fighting Championship 6, subisce la sua prima sconfitta da professionista quando affronta a Macao il sudcoreano Hoon Kim, dal quale viene sottomesso al primo round.[3] Vince i due incontri successivi, prima di essere nuovamente battuto, questa volta da Jesse Juarez..[3]

UFCModifica

Whittaker debuttò in UFC il 15 dicembre del 2012, all'evento UFC on FX: Sotiropoulos vs. Pearson dove affrontò Brad Scott, per determinare il vincitore del reality show The Ultiamte Fighter: The Smashes. Whittaker vinse l'incontro per decisione unanime.

Il 25 maggio 2013 affrontò e sconfisse Colton Smith a UFC 160, per KO tecnico al terzo round. Successivamente, il 28 agosto, affrontò Court McGee, perdendo l'incontro per decisione non unanime.

A dicembre avrebbe dovuto affrontare Brian Melancon, ma quest'ultimo venne rimosso dalla card per infortunio che lo portò al ritiro. Whittaker venne anch'egli rimosso dalla card.

Il 22 febbraio del 2014 dovette scontrarsi con Stephen Thompson all'evento UFC 170. Robert venne finalizzato per KO tecnico al primo round.

A giugno dello stesso anno, vinse per decisione unanime contro Mike Rhodes. L'8 novembre, invece, affrontò Clint Hester in un incontro di pesi medi. Whittaker vinse un incredibile match, molto combattuto, per KO tecnico al secondo round; inoltre venne premiato con il riconoscimento Fight of the Night.

Il 10 maggio 2015 affrontò Brad Tavares all'evento UFC Fight Night 65. Con due incredibile ganci destri, Whittaker vinse l'incontro per KO, per poi essere premiato con il premio Performance of the Night.

A novembre avrebbe dovuto affrontare, quello che poi sarebbe diventato il campione dei pesi medi UFC, Michael Bisping all'evento UFC 193. Tuttavia, Bisping venne rimosso dall'incontro il 30 settembre per infortunio e al suo posto fu inserito Uriah Hall. Whittaker vinse per decisione unanime.

Il 23 aprile del 2016, all'evento UFC 197, riuscì a vincere l'incontro con Rafael Natal per decisione unanime.

A novembre dovette affrontare Derek Brunson nel main event di UFC Fight Night 101. Fin da subito entrambi gli atleti cominciarono a scambiarsi pesanti colpi, nel tentativo di vincere al più presto l'incontro per KO. Nei primi minuti Whittaker si trovò in difficoltà nel fronteggiare l'avanzata di Brunson, ma a 2 minuti dalla fine della prima ripresa riuscì a colpire il suo avversario con un gancio sinistro mentre indietreggiava; con questo colpò riuscì a stordirlo ma non a finalizzarlo. Passò 1 minuto e Whittaker eseguì una combinazione di jab sinistro e calcio destro alla testa di Brunson, lo mandò al tappeto e riuscì a finalizzarlo per KO tecnico. Con questa vittoria, oltre ad ottenere il premio Fight of the Night, ottenne anche il riconoscimento Performance of the Night.

A UFC on Fox: Johnson vs. Reis Robert Whittaker, dovette affrontare l'esperto in Bjj Ronaldo Jacare Souza. Un match molto equilibrato fino a quando lo striking di Whittaker ha distrutto la difesa di Souza vincendo l'incontro per TKO al 2 round.

Dopo la vittoria su Souza, Whittaker entra nella top tre dei pesi medi. In attesa del ritorno del campione Michael Bisping, Whittaker deve affrontare per il titolo dei pesi medi ad interim un altro contendente molto esperto, il cubano Yoel Romero, ancora imbattuto in UFC: i due si sono affrontati l'8 luglio 2017 all'evento UFC 213 e, dopo cinque round molto equilibrati, Whittaker vince per decisione unanime con il punteggio di 49-46. A fine match Whittaker ha avuto una discussione con il campione in carica Bisping, presente tra il pubblico.

Campione dei pesi medi UFCModifica

Il 7 dicembre 2017 il campione dei pesi medi Georges St-Pierre decide di rendere vacante il titolo, dopo aver battuto Bisping, per concentrarsi sulla sua salute e pertanto Whittaker viene promosso campione indiscusso; la sua prima difesa del titolo sarebbe dovuta avvenire contro l'ex campione Luke Rockhold a UFC 221, ma un serio problema di salute occorso proprio a Whittaker (infezione allo stomaco) portò alla sua sostituzione con Romero.

Il 9 giugno 2018 Whittaker affronta di nuovo Romero, ma dato che questi superò il limite di peso in caso di sconfitta avrebbe mantenuto il titolo; alla fine dei cinque round, comunque, Whittaker viene proclamato vincitore per decisione non unanime ed entrambi gli atleti vengono insigniti del premio Fight of the Night.

Il 9 febbraio 2019 avrebbe dovuto affrontare Kelvin Gastelum come main event di ufc 234 davanti al pubblico di casa a Melbourne per difendere il titolo dei pesi medi ufc ma a poche ore dal match, il campione, dovette chiamarsi fuori dalla main card per via di un'ernia addominale lasciando il main event nella mani di Anderson Silva e Israel Adesanya

Risultati nelle arti marziali misteModifica

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Vittoria 20-4   Yoel Romero Decisione (non unanime) UFC 225: Whittaker vs. Romero 2 9 giugno 2018 5 5:00   Chicago, Stati Uniti Fight of the Night
Vittoria 19-4   Yoel Romero Decisione (unanime) UFC 213: Romero vs. Whittaker 8 luglio 2017 5 5:00   Paradise, Stati Uniti Vince il titolo dei pesi medi UFC ad interim, Fight of the Night
Vittoria 18-4   Ronaldo Souza KO tecnico (calcio alla testa e pugni) UFC on Fox: Johnson vs. Reis 15 aprile 2017 2 3:28   Kansas City, Stati Uniti Performance of the Night
Vittoria 17-4   Derek Brunson KO tecnico (calcio alla testa e pugni) UFC Fight Night: Whittaker vs. Brunson 27 settembre 2016 1 4:07   Melbourne, Australia Fight of the Night, Performance of the Night
Vittoria 16-4   Rafael Natal Decisione (unanime) UFC 197: Jones vs. Saint Preux 23 aprile 2016 3 5:00   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 15-4   Uriah Hall Decisione (unanime) UFC 193: Rousey vs. Holm 15 novembre 2015 3 5:00   Melbourne, Australia
Vittoria 14-4   Brad Tavares KO (pugno) UFC Fight Night: Miocic vs. Hunt 10 maggio 2015 1 0:44   Adelaide, Australia Performance of the Night
Vittoria 13-4   Clint Hester KO tecnico (ginocchiata e pugni) UFC Fight Night: Rockhold vs. Bisping 8 novembre 2014 2 2:43   Sydney, Australia Passa ai pesi medi, Fight of the Night
Vittoria 12-4   Mike Rhodes Decisione (unanime) UFC Fight Night: Te Huna vs. Marquardt 28 giugno 2014 3 5:00   Auckland, Nuova Zelanda
Sconfitta 11-4   Stephen Thompson KO tecnico (pugni) UFC 170: Rousey vs. McMann 22 febbraio 2014 1 3:43   Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 11-3   Court McGee Decisione (non unanime) UFC Fight Night: Condit vs. Kampmann 2 28 agosto 2013 3 5:00   Indianapolis, Stati Uniti
Vittoria 11-2   Colton Smith KO tecnico (pugni) UFC 160: Velazquez vs. Big Foot 2 25 maggio 2013 3 0:41   Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 10-2   Brad Scott Decisione (unanime) UFC on FX: Sotiropoulos vs. Pearson 15 dicembre 2012 3 5:00   Gold Coast, Australia Debutto in UFC, vince il torneo dei pesi welter TUF
Sconfitta 9-2   Jesse Juarez Decisione (unanime) Cage Fighting Championships 21 18 maggio 2012 5 5:00   Sydney, Australia Per il titolo dei pesi welter CFC
Vittoria 9-1 Shaun Spooner KO tecnico (pugni) Superfight Australia 13 23 marzo 2012 1 4:01   Perth, Australia Vince il titolo dei pesi welter SFA
Vittoria 8-1 Ian Bone KO tecnico (pugni) Cage Fighting Championships 19 9 dicembre 2011 1 3:15   Sydney, Australia
Sconfitta 7-1   Hoon Kim Sottomissione (triangolo) Legend Fighting Championships 6 30 ottobre 2011 1 3:01   Macao, Cina
Vittoria 7-0 Corey Nelson Sottomissione (armbar) Cage Fighting Championships 18 26 agosto 2011 1 4:40   Sydney, Australia
Vittoria 6-0   Ben Alloway Sottomissione (rear-naked choke) Cage Fighting Championships 17 3 giugno 2011 1 4:07   Gold Coast, Australia
Vittoria 5-0 Nate Thomson Sottomissione (rear-naked choke) Cage Fighting Championships 15 8 ottobre 2010 1 2:21   Sydney, Australia
Vittoria 4-0 Jay Cobain Sottomissione (armbar) Cage Fighting Championships 14 5 giugno 2010 1 0:32   Sydney, Australia
Vittoria 3-0 Nick Ariel KO (pugno) Cage Fighting Championships 12 12 marzo 2010 1 2:50   Sydney, Australia
Vittoria 2-0   Richard Walsh Sottomissione (rear-naked choke) Cage Fighting Championships 11 20 novembre 2009 1 2:40   Sydney, Australia
Vittoria 1-0 Chris Tallowin KO Tecnico (pugni) XFC 14 14 marzo 2009 1 N/A   Perth, Australia

NoteModifica

  1. ^ Robert Whittaker - Official UFC Fighter Profile, UFC.com. URL consultato il 16 novembre 2015.
  2. ^ http://boxing.nv.gov/uploadedFiles/boxingnvgov/content/results/2014_Results/02-22-14MMA.pdf
  3. ^ a b c d Fight Finder, Sherdog.com. URL consultato l'11 novembre 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica