Robert de Comines

Robert de Comines, noto anche come Robert Comine o Robert de Comyn (Comines, ... – Durham, 28 gennaio 1069), è stato un nobile anglosassone.

BiografiaModifica

Il cognome stesso del personaggio suggerisce la sua provenienza da Comines, allora parte della Contea delle Fiandre, e probabilmente pervenne in Inghilterra al seguito di Guglielmo il Conquistatore.

Venne inviato a nord come conte di Northumbria dal 1068 al 1069 dopo la deposizione di Gospatric. Giunse nei pressi di Durham con 700 uomini e qui il vescovo locale, Ethelwin, lo avvisò del fatto che un'armata nemica si era mobilitata contro di lui. Egli invece ignorò questa indicazione ed il 28 gennaio 1069 i ribelli si portarono in massa a Durham ed uccisero molti dei suoi uomini, dando fuoco anche alla casa del vescovo dove Robert si trovava e dove morì.

Dopo questo attacco, Ethelwin si volse contro i normanni e con un suo esercito si portò verso York, spingendo l'armata di re Guglielmo a compiere la devastazione dell'Inghilterra settentrionale.

DiscendenzaModifica

Robert de Comines fu padre di due figli:[1]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Creighton, Mandell (1887). "Comin, Robert de" in Stephen, Leslie. Dictionary of National Biography. 11. London: Smith, Elder & Co. p. 440.