Apri il menu principale

Roberto Carlos da Silva

allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano
Roberto Carlos
Roberto Carlos 2011.jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 168 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
1988-1990União São João
Squadre di club1
1991-1992União São João5 (1)
1993-1995Palmeiras44 (3)[1]
1995-1996Inter30 (5)
1996-2007Real Madrid370 (48)
2007-2009Fenerbahçe65 (6)
2010-2011Corinthians35 (1)[2]
2011-2012Anži25 (4)
2015Delhi Dynamos3 (1)
Nazionale
1991Brasile Brasile U-205 (1)
1991-1996Brasile Brasile olimpica22 (2)
1992-2006Brasile Brasile125 (11)[3]
Carriera da allenatore
2011AnžiVice
2011-2013AnžiColl.tecnico
2013-2014Sivasspor
2015Akhisar Belediyespor
2015Al-Arabi
2015-2016Delhi Dynamos
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Francia 1998
Oro Corea del Sud-Giappone 2002
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Uruguay 1995
Oro Bolivia 1997
Oro Paraguay 1999
Transparent.png Confederations Cup
Oro Arabia Saudita 1997
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atlanta 1996
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Argento Portogallo 1991
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 maggio 2017

Roberto Carlos da Silva, noto semplicemente come Roberto Carlos (Garça, 10 aprile 1973), è un allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano, di ruolo difensore.

A lungo titolare della Nazionale brasiliana, con la Seleção ha vinto il campionato del mondo 2002. È stato inserito da Pelé nel marzo 2004 nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi. Rientra inoltre nella ristretta cerchia dei calciatori con almeno 1000 presenze in carriera. Dal 2005 è anche cittadino spagnolo.

Caratteristiche tecnicheModifica

Ritenuto uno dei più forti terzini del calcio moderno[4], era dotato di elevata velocità[5] e di una buona visione offensiva. Per questo, Roberto Carlos si comportava come un esterno aggiunto, facendo salire velocemente la propria squadra al momento del disimpegno o tornando velocemente per tornare a coprire la posizione[6]. Aveva un buon lancio lungo[7].

Specialista nei calci piazzati, riusciva a trovare spesso la via del gol grazie ad un tiro molto potente (oltre 100 km/h) e preciso, al quale era in grado di imprimere un notevole effetto. Degno di nota, in tal senso, il gol realizzato contro la Francia nel 1997 con una punizione da circa 35 metri: dopo aver preso la lunga rincorsa, Roberto Carlos scagliò un violento tiro verso la porta difesa da Fabien Barthez che non accennò neanche la parata in quanto il pallone (che viaggiava a 137 km/h) sembrava destinato a uscire di diversi metri; al contrario, la sfera disegnò una traiettoria a rientrare che si infilò nell'angolo in basso alla sinistra del portiere.[8][9][10]

Grazie a queste sue caratteristiche, Roberto Carlos è stato uno dei difensori più prolifici della storia del calcio con oltre 100 marcature in carriera[11][12].

CarrieraModifica

ClubModifica

União São JoãoModifica

Roberto Carlos ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell'União São João.

Nel 1991 è passato nella prima squadra, con cui ha disputato in totale tra gare ufficiali e amichevoli 68 partite segnando 2 gol.[13]

Nell'agosto 1992 è stato aggregato all'Atlético Mineiro per tre amichevoli in Spagna,[13] ma non è stato successivamente tesserato dal club di Belo Horizonte.

PalmeirasModifica

Nel 1993 è stato acquistato dal Palmeiras per 500.000 dollari.[14][15] Con il club di San Paolo ha vinto il Torneo Rio-San Paolo nel 1993 e due edizioni consecutive del Campionato Paulista e della Serié A. A livello personale, invece, ha ricevuto per due volte la Bola de Prata. In totale (amichevoli comprese) con il Palmeiras ha giocato 185 partite nelle quali ha segnato 17 gol.[16][17]

InterModifica

 
Roberto Carlos (a destra) all'Inter nella stagione 1995-1996, accanto al connazionale Caio.

Nell'estate del 1995 è passato all'Inter per la cifra di 7 milioni di dollari,[14][15] equivalenti a 10 miliardi di lire.[18] Nella sua prima stagione in una squadra europea, caratterizzata da un doppio cambio di allenatore, Roberto Carlos ha totalizzato 34 presenze (30 in campionato, 2 in Coppa Italia e 2 in Coppa UEFA) con 7 reti all'attivo (5 in Serie A e una sia in Coppa Italia sia in Coppa UEFA),[19] la prima delle quali su calcio di punizione nella partita di esordio contro il Vicenza il 27 agosto 1995.[20]

A fine stagione il tecnico Roy Hodgson, ritenendolo «indisciplinato tatticamente», gli ha preferito Alessandro Pistone,[21] favorendo in tal modo la cessione del brasiliano al Real Madrid per circa 600 milioni di pesetas[22] (poco più di 7 miliardi di lire dell'epoca[23]).

Real MadridModifica

Roberto Carlos è arrivato al Real Madrid su precisa richiesta del nuovo allenatore dei madrileni Fabio Capello, che, venuto a sapere della sua messa sul mercato, ha immediatamente informato Lorenzo Sanz e ha fatto chiudere la trattativa nel giro di poche ore[24].

Roberto Carlos ha giocato nel Real Madrid per 11 stagioni, disputando in totale 527 partite[25] nelle quali ha segnato 69 reti. Con le Merengues ha vinto quattro titoli spagnoli, tre Supercoppe di Spagna, tre Champions League, una Supercoppa UEFA e due Coppe Intercontinentali.[22]

Nella vittoriosa finale di Champions League 2001-2002 contro il Bayer Leverkusen è stato autore dell'assist per il gol del definitivo 2-1 di Zidane,[26] con un cross dopo una discesa sulla fascia sinistra.[27] Anche il gol del vantaggio di Raúl era nato da una lunghissima rimessa laterale del brasiliano, di fatto un assist per la punta spagnola. Le sue buone prestazioni in Champions League gli hanno consentito di essere inserito nella Squadra dell'anno UEFA nel 2002[28] e nel 2003.[29] A fine 2002, dopo i vittoriosi Mondiali sudcoreani giocati da protagonista, viene scavalcato dal solo Ronaldo (suo nuovo compagno di squadra e capocannoniere della Coppa del Mondo) nella classifica del Pallone d'oro.

Nel gennaio 2006 Roberto Carlos ha disputato la gara numero 330 con il Real Madrid e ha così stabilito il record di presenze con la maglia dei Blancos per un calciatore non nato in Spagna,[22] superando Alfredo Di Stéfano.[30]

Nel marzo 2007, dopo l'eliminazione in Champions League contro il Bayern Monaco, ha dichiarato di voler lasciare il Real Madrid alla fine della stagione, complici anche le numerose critiche ricevute per l'errore commesso proprio contro i bavaresi, che ha favorito il gol di Makaay dopo pochi secondi di gioco.[31]

FenerbahçeModifica

 
Roberto Carlos ai tempi della sua militanza nel Fenerbahçe

Il 19 giugno 2007 ha lasciato il Real Madrid per trasferirsi al Fenerbahçe, squadra campione di Turchia, con cui ha firmato un contratto biennale[32] poi esteso di un ulteriore anno.[33]

Il suo esordio con la squadra di Istanbul è coinciso con la vittoria della Supercoppa di Turchia contro il Beşiktaş. Il 25 agosto 2007 ha poi segnato il primo gol con la maglia Fenerbahçe contro il Sivasspor con un colpo di testa in tuffo.[34]

Nell'ottobre 2009 ha annunciato di voler lasciare il Fenerbahçe nel dicembre seguente, volendo ritornare in Brasile oppure, anche gratuitamente per 6 mesi al Real Madrid.[35] Ha disputato l'ultima partita con il Fenerbahçe il 17 dicembre 2009 in UEFA Europa League contro lo Sheriff Tiraspol, entrando in campo nei minuti finali, ed è poi stato festeggiato da compagni e tifosi.[36]

In Turchia ha giocato due stagioni e mezza per un totale di 104 partite nelle quali ha segnato 10 gol. Ha inoltre vinto per due volte la Supercoppa di Turchia.

CorinthiansModifica

Il 16 dicembre 2009 ha rescisso il contratto che lo legava al Fenerbahçe e ha firmato per il Corinthians.[37]

Ha esordito con il Corinthians il 20 gennaio 2010 contro il Bragantino nella seconda giornata del Campionato Paulista 2010[38] e ha segnato il primo gol il 14 marzo 2010 contro il Santo André.[39] In totale nella prima stagione con la maglia del Timão ha disputato 57 partite e segnato 3 gol (2 nel Campionato Paulista e uno in Série A).

Ha iniziato la stagione 2011 segnando la rete del definitivo 2-0 nella prima giornata del Campionato Paulista contro la Portuguesa con un tiro a effetto "a rientrare" direttamente da calcio d'angolo.[40][41]

 
Roberto Carlos con la maglia e la fascia di capitano dell'Anži

Il 12 febbraio 2011 ha rescisso il contratto che lo legava al Timão[42] a causa delle ripetute minacce dei tifosi, indispettiti per le sue prestazioni.[43]

AnžiModifica

Il 16 febbraio 2011 Roberto Carlos ha accettato l'offerta dell'Anži, squadra della Prem'er-Liga, con cui ha firmato un contratto di due anni e mezzo[44][45] a 9 milioni di euro.[46][47]

Ha esordito da titolare, per tutti e 90 i minuti, nella gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa di Russia persa per 3-2 contro lo Zenit San Pietroburgo.[46] Il 25 aprile 2011 ha segnato la prima rete con la maglia della squadra russa contro la Dinamo Mosca (2-2), realizzando il primo gol della gara su calcio di rigore.[48]

Il 29 settembre 2011 il tecnico del club russo Gadži Gadžiev è stato sollevato dall'incarico e la panchina è stata assegnata temporaneamente al tandem formato da Andrej Gordeev e Roberto Carlos,[49] con quest'ultimo che ha così ricoperto il doppio ruolo di giocatore e assistente allenatore.[50][51] Dopo tale data Roberto Carlos non ha più disputato alcuna partita con la compagine russa e nel dicembre del 2011 ha firmato un contratto quinquennale come membro dello staff tecnico della squadra del Daghestan.[52] Il 9 marzo 2012 non è stato inserito dal nuovo allenatore del club Guus Hiddink nell'elenco dei giocatori per la seconda parte del campionato[53][54] ma lo stesso Roberto Carlos ha dichiarato di non volersi ancora ritirare non escludendo la possibilità di tornare a giocare durante la stagione successiva.[55][56] Tuttavia il 1º agosto 2012, a 39 anni, ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dal calcio giocato[57] continuando a far parte dello staff tecnico della società come Team's director.[58]

Delhi DynamosModifica

Il 9 luglio 2015, quattro giorni dopo aver firmato il contratto come allenatore dei Delhi Dynamos, annuncia che scenderà anche in campo come calciatore.[59]

NazionaleModifica

 
Roberto Carlos durante un allenamento della Nazionale brasiliana a Weggis in preparazione al Mondiale 2006

Nel 1991 ha partecipato con la Nazionale brasiliana Under-20 ai Mondiali di categoria, dove il Brasile è stato battuto in finale dal Portogallo.

Con la Nazionale maggiore brasiliana, di cui è stato titolare dal 1995 al 2006, Roberto Carlos ha giocato 125 partite (di cui 5 come capitano) e segnato 10 reti. Ha esordito in Nazionale il 26 febbraio 1992 in amichevole a Fortaleza contro gli Stati Uniti e ha segnato la prima rete il 9 giugno 1992 contro il Giappone.

Con la Seleção ha vinto il campionato del mondo nel 2002, la Coppa America nel 1997 e nel 1999 e la Confederations Cup nel 1997. È inoltre arrivato in finale nel Mondiale 1998 e della Coppa America 1995 e nel 1996, con le selezione olimpica, ha preso parte alle Olimpiadi 1996 di Atlanta, vincendo la medaglia di bronzo.

Roberto Carlos ha deciso di lasciare la Nazionale nel luglio 2006, dopo l'eliminazione del Brasile dal Mondiale 2006 in Germania a seguito della sconfitta con la Francia nei quarti di finale.[60]

AllenatoreModifica

Il 3 giugno 2013 è diventato l'allenatore del Sivasspor, con cui ha firmato un contratto biennale.[61][62] Il primo anno turco chiude con un 5º posto in campionato e con l'eliminazione nei gironi nella Coppa di Turchia. Il 21 dicembre 2014 si dimette e due giorni dopo viene risolto il contratto dalla squadra turca.[63][64]

Il 2 gennaio 2015 diventa allenatore della squadra turca dell'Akhisar Belediyespor.[65] portandolo al 12º posto e lasciandolo a fine stagione.

Il 1º giugno viene nominato tecnico del Al-Arabi squadra nella massima serie qatariota.[66]

Il 5 luglio firma un contratto da allenatore del Delhi Dynamos, club della massima divisione indiana.[67] Arriva quarto in campionato con accesso ai play-off, perde la semifinale per il titolo contro la squadra di Zico. Il 20 dicembre termina la sua esperienza indiana.

Dal gennaio 2016 collabora con la cantera del Real Madrid ed è ambasciatore del club in Asia.

Nel maggio del 2017 diventa consulente del South Melbourne.[68]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 3 novembre 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1991   União São João A1/SP ? ? - - - - - - - - - ? ?
1992 A1/SP+B ? ?+1+[69] - - - - - - - - - ? 1+
Totale União São João ? ?+1+ - - - - - - ? 1+
1993[70]   Palmeiras A1/SP+A 33+20 5+1 CB 5 0 - - - TRS 7 0 65 6
1994[71] A1/SP+A 27+24 0+2 CB 3 0 CL 6 1 - - - 60 3
gen.-lug. 1995[72] A1/SP 23 3 CB 4 1 CL 9 2 - - - 36 6
Totale Palmeiras 83+44 8+3 12 1 15 3 7 0 161 15
1995-1996   Inter A 30 5 CI 2 1 CU 2 1 - - - 34 7
1996-1997   Real Madrid PD 37 5 CR 5 0 - - - - - - 42 5
1997-1998 PD 35 4 CR 1 1 UCL 9 2 SS 2 0 47 7
1998-1999 PD 35 5 CR 4 0 UCL 8 0 SU+CI 1+1 0 49 5
1999-2000 PD 35 4 CR 3 0 UCL 17 4 Cmc 3 0 58 8
2000-2001 PD 36 5 CR 0 0 UCL 14 4 SU+CI 1+1 0+1 52 10
2001-2002 PD 31 2 CR 6 1 UCL 13 2 SS 2 0 52 5
2002-2003 PD 37 5 CR 1 0 UCL 15 1 SU+CI 1+1 1+0 55 7
2003-2004 PD 32 6 CR 7 1 UCL 8 2 SS 2 0 49 9
2004-2005 PD 34 3 CR 2 0 UCL 10 1 - - - 46 4
2005-2006 PD 35 5 CR 3 1 UCL 7 0 - - - 45 6
2006-2007 PD 23 3 CR 1 0 UCL 8 0 - - - 32 3
Totale Real Madrid 370 47 33 4 109 16 15 2 527 69
2007-2008   Fenerbahçe SL 22 2 CT 3 0 UCL 9 0 ST 1 0 35 2
2008-2009 SL 32 4 CT 8 2 UCL 10 1 - - - 50 7
lug.-dic. 2009 SL 11 0 CT 0 0 UEL 8 1 ST 0 0 19 1
Totale Fenerbahçe 65 6 11 2 27 2 1 0 104 10
2010   Corinthians A1/SP+A 14+35 3+1 - - - CL 8 0 - - - 57 4
gen.-feb. 2011 A1/SP 3 1 - - - CL 1 0 - - - 4 1
Totale Corinthians 17+35 4+1 - - 9 0 - - 61 5
2011-2012   Anži PL 25 4 CR+CR 1+2 0+1 - - - - - - 28 5
2015   Delhi Dynamos ISL 3 0 - - - - - - - - - 3 0
Totale carriera 672+ 79+ 61 9 162 22 23 2 918+ 112+

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26/02/1992 Fortaleza Brasile   3 – 0   Stati Uniti Amichevole -
15/04/1992 Cuiabá Brasile   3 – 1   Finlandia Amichevole -
30/04/1992 Montevideo Uruguay   1 – 0   Brasile Amichevole -
31/07/1992 Los Angeles Messico   0 – 5   Brasile Copa da Amizade -
02/08/1992 Los Angeles Stati Uniti   0 – 1   Brasile Copa da Amizade -
23/09/1992 Paranavaí Brasile   4 – 2   Costa Rica Amichevole -
25/11/1992 Campina Grande Brasile   1 – 2   Uruguay Amichevole -
17/03/1993 Ribeirão Preto Brasile   2 – 2   Polonia Amichevole -
18/06/1993 Cuenca Brasile   0 – 0   Perù Coppa America 1993 - 1º turno -
21/06/1993 Cuenca Cile   3 – 2   Brasile Coppa America 1993 - 1º turno -
24/06/1993 Cuenca Brasile   3 – 0   Paraguay Coppa America 1993 - 1º turno -
27/06/1993 Guayaquil Brasile   1 – 1 dts
(5 – 6 dcr)
  Argentina Coppa America 1993 - Quarti di finale -
17/05/1995 Tel Aviv Israele   1 – 2   Brasile Amichevole -
04/06/1995 Birmingham Brasile   1 – 0   Svezia Umbro Cup -
06/06/1995 Liverpool Brasile   3 – 0   Giappone Umbro Cup 1
11/06/1995 Londra Inghilterra   1 – 3   Brasile Umbro Cup -
30/06/1995 Recife Brasile   2 – 1   Polonia Amichevole -
07/07/1995 Rivera Brasile   1 – 0   Ecuador Coppa America 1995 - 1º turno -
10/07/1995 Rivera Brasile   2 – 0   Perù Coppa America 1995 - 1º turno -
13/07/1995 Rivera Brasile   3 – 0   Colombia Coppa America 1995 - 1º turno -
17/07/1995 Rivera Brasile   2 – 2 dts
(4 – 2 dcr)
  Argentina Coppa America 1995 - Quarti di finale -
20/07/1995 Maldonado Brasile   1 – 0   Stati Uniti Coppa America 1995 - Semifinale -
23/07/1995 Montevideo Uruguay   1 – 1 dts
(5 – 3 dcr)
  Brasile Coppa America 1995 - Finale - 2º posto
11/10/1995 Salvador Brasile   2 – 0   Uruguay Amichevole -
08/11/1995 Buenos Aires Argentina   0 – 1   Brasile Amichevole -
26/02/1997 Goiânia Brasile   4 – 2   Polonia Amichevole -
02/04/1997 Brasilia Brasile   4 – 0   Cile Amichevole -
30/04/1997 Miami Messico   0 – 4   Brasile Amichevole -
31/05/1997 Oslo Norvegia   4 – 2   Brasile Amichevole -
03/06/1997 Lione Francia   1 – 1   Brasile Torneo di Francia 1
08/06/1997 Lione Italia   3 – 3   Brasile Torneo di Francia 1 [73]
10/06/1997 Parigi Inghilterra   0 – 1   Brasile Torneo di Francia -
14/06/1997 Santa Cruz Brasile   5 – 0   Costa Rica Coppa America 1997 - 1º turno -
16/06/1997 Santa Cruz Brasile   3 – 2   Messico Coppa America 1997 - 1º turno -
22/06/1997 Santa Cruz Brasile   5 – 0   Paraguay Coppa America 1997 - Quarti di finale -
26/06/1997 Santa Cruz Brasile   7 – 0   Perù Coppa America 1997 - Semifinale -
29/06/1997 La Paz Brasile   3 – 1   Bolivia Coppa America 1997 - Finale - 5º titolo
10/08/1997 Seul Corea del Sud   1 – 2   Brasile Amichevole -
13/08/1997 Ōsaka Giappone   0 – 3   Brasile Amichevole -
14/12/1997 Riyad Australia   0 – 0   Brasile Conf. Cup 1997 - 1º turno -
14/12/1997 Riyad Brasile   3 – 2   Messico Conf. Cup 1997 - 1º turno -
14/12/1997 Riyad Brasile   2 – 0   Rep. Ceca Conf. Cup 1997 - 1º turno -
14/12/1997 Riyad Brasile   6 – 0   Australia Conf. Cup 1997 - Finale - 1º titolo
25/04/1998 Stoccarda Germania   1 – 2   Brasile Amichevole -
29/04/1998 Rio de Janeiro Brasile   0 – 1   Argentina Amichevole -
03/06/1998 Saint-Ouen Andorra   0 – 3   Brasile Amichevole -
10/06/1998 Saint-Denis Brasile   2 – 1   Scozia Mondiali 1998 - 1º turno -
16/06/1998 Nantes Brasile   3 – 0   Marocco Mondiali 1998 - 1º turno -
23/06/1998 Marsiglia Brasile   1 – 2   Norvegia Mondiali 1998 - 1º turno -
27/06/1998 Parigi Brasile   4 – 1   Cile Mondiali 1998 - Ottavi di finale -
03/07/1998 Nantes Brasile   3 – 2   Danimarca Mondiali 1998 - Quarti di finale -
07/07/1998 Marsiglia Brasile   1 – 1 dts
(4 – 2 dcr)
  Paesi Bassi Mondiali 1998 - Semifinale -
12/07/1998 Saint-Denis Francia   3 – 0   Brasile Mondiali 1998 - Finale - 2º posto
05/06/1999 Salvador Brasile   2 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
08/06/1999 Goiânia Brasile   3 – 1   Paesi Bassi Amichevole -
26/06/1999 Curitiba Brasile   3 – 0   Lettonia Amichevole 1
30/06/1999 Ciudad del Este Brasile   7 – 0   Venezuela Coppa America 1999 - 1º turno -
03/07/1999 Ciudad del Este Brasile   2 – 1   Messico Coppa America 1999 - 1º turno -
06/07/1999 Ciudad del Este Brasile   1 – 0   Cile Coppa America 1999 - 1º turno -
11/07/1999 Ciudad del Este Brasile   2 – 1   Argentina Coppa America 1999 - Quarti di finale -
14/07/1999 Ciudad del Este Brasile   2 – 0   Messico Coppa America 1999 - Semifinale -
18/07/1999 Asunción Brasile   3 – 0   Uruguay Coppa America 1999 - Finale - 6º titolo
04/09/1999 Buenos Aires Argentina   2 – 0   Brasile Amichevole -
07/09/1999 Porto Alegre Brasile   4 – 2   Argentina Amichevole -
09/10/1999 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 2   Brasile Amichevole 1
13/11/1999 Vigo Spagna   0 – 0   Brasile Amichevole -
23/02/2000 Bangkok Thailandia   0 – 7   Brasile Amichevole -
28/03/2000 Bogotá Colombia   0 – 0   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
26/04/2000 San Paolo Brasile   3 – 2   Ecuador Qual. Mondiali 2002 -
27/05/2000 Londra Inghilterra   1 – 1   Brasile Amichevole -
04/06/2000 Lima Perù   0 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
28/06/2000 Rio de Janeiro Brasile   1 – 1   Uruguay Qual. Mondiali 2002 -
18/07/2000 Asunción Paraguay   2 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
26/07/2000 San Paolo Brasile   3 – 1   Argentina Qual. Mondiali 2002 -
15/08/2000 Santiago del Cile Cile   3 – 0   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
07/03/2001 Guadalajara Messico   3 – 3   Brasile Amichevole -
01/07/2001 Montevideo Uruguay   1 – 0   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
09/08/2001 Curitiba Brasile   5 – 0   Panama Amichevole 1
15/08/2001 Porto Alegre Brasile   2 – 0   Paraguay Qual. Mondiali 2002 -
05/09/2001 Buenos Aires Argentina   2 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2002 -
07/10/2001 Curitiba Brasile   2 – 0   Cile Qual. Mondiali 2002 -
14/11/2001 São Luís Brasile   3 – 0   Venezuela Qual. Mondiali 2002 -
27/03/2002 Fortaleza Brasile   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -
17/04/2002 Lisbona Portogallo   1 – 1   Brasile Amichevole -
25/05/2002 Kuala Lumpur Malaysia   0 – 4   Brasile Amichevole -
03/06/2002 Ulsan Brasile   2 – 1   Turchia Mondiali 2002 - 1º turno -
08/06/2002 Seogwipo Brasile   4 – 0   Cina Mondiali 2002 - 1º turno 1
17/06/2002 Kōbe Brasile   2 – 0   Belgio Mondiali 2002 - Ottavi di finale -
21/06/2002 Shizuoka Inghilterra   1 – 2   Brasile Mondiali 2002 - Quarti di finale -
26/06/2002 Saitama Brasile   1 – 0   Turchia Mondiali 2002 - Semifinale -
30/06/2002 Yokohama Brasile   2 – 0   Germania Mondiali 2002 - Finale - 5º titolo
21/08/2002 Fortaleza Brasile   0 – 1   Paraguay Amichevole -
20/11/2002 Seul Corea del Sud   2 – 3   Brasile Amichevole -
12/02/2003 Canton Cina   0 – 0   Brasile Amichevole -
29/03/2003 Porto Portogallo   2 – 1   Brasile Amichevole -
07/09/2003 Barranquilla Colombia   1 – 2   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
10/09/2003 Manaus Brasile   1 – 0   Ecuador Qual. Mondiali 2006 -
12/10/2003 Leicester Giamaica   0 – 1   Brasile Amichevole 1
18/02/2004 Dublino Irlanda   0 – 0   Brasile Amichevole -
31/03/2004 Asunción Paraguay   0 – 0   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
28/04/2004 Budapest Ungheria   1 – 4   Brasile Amichevole -
20/05/2004 Saint-Denis Francia   0 – 0   Brasile Amichevole -
02/06/2004 Belo Horizonte Brasile   3 – 1   Argentina Qual. Mondiali 2006 -
06/06/2004 Santiago del Cile Cile   1 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
18/08/2004 Port-au-Prince Haiti   0 – 6   Brasile Amichevole - Cap.
04/09/2004 San Paolo Brasile   3 – 1   Bolivia Qual. Mondiali 2006 - Cap.
08/09/2004 Berlino Germania   1 – 1   Brasile Amichevole - Cap.
09/10/2004 Maracaibo Venezuela   2 – 5   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
13/10/2004 Maceió Brasile   0 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2006 -
17/11/2004 Quito Ecuador   1 – 0   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
09/02/2005 Hong Kong Hong Kong   1 – 7   Brasile Amichevole 1
27/03/2005 Goiânia Brasile   1 – 0   Perù Qual. Mondiali 2006 -
30/03/2005 Montevideo Uruguay   1 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2006 -
05/06/2005 Porto Alegre Brasile   4 – 1   Paraguay Qual. Mondiali 2006 - Cap.
08/06/2005 Buenos Aires Argentina   3 – 1   Brasile Qual. Mondiali 2006 1
17/08/2005 Spalato Croazia   1 – 1   Brasile Amichevole -
04/09/2005 Brasilia Brasile   5 – 0   Cile Qual. Mondiali 2006 -
12/10/2005 Belém Brasile   3 – 0   Venezuela Qual. Mondiali 2006 1
12/11/2005 Abu Dhabi Emirati Arabi Uniti   0 – 8   Brasile Amichevole -
01/03/2006 Mosca Russia   0 – 1   Brasile Amichevole - Cap.
04/06/2006 Ginevra Brasile   4 – 0   Nuova Zelanda Amichevole -
13/06/2006 Berlino Brasile   1 – 0   Croazia Mondiali 2006 - 1º turno -
18/06/2006 Monaco Brasile   2 – 0   Australia Mondiali 2006 - 1º turno -
27/06/2006 Dortmund Brasile   3 – 0   Ghana Mondiali 2006 - Ottavi di finale -
01/07/2006 Francoforte Brasile   0 – 1   Francia Mondiali 2006 - Quarti di finale -
Totale Presenze (2º posto) 125 Reti (35º posto) 11
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale (partite non ufficiali) ― Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22/05/1996 Manaus Brasile   1 – 1   Croazia Olimpica[74] Amichevole -
26/06/1996 Vitória Brasile   3 – 1   Polonia Olimpica[75] Amichevole -
31/05/1998 Bilbao Athletic Bilbao   1 – 1   Brasile Amichevole -
28/04/1999 Barcellona Barcellona   2 – 2   Brasile Amichevole -
25/05/2004 Barcellona Catalogna   2 – 5   Brasile Amichevole -
06/09/2005 Siviglia Siviglia   1 – 1   Brasile Amichevole -
30/05/2006 Basilea Brasile   8 – 0   Lucerna XI Amichevole -
Totale Presenze 7 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni stataliModifica

Palmeiras: 1993, 1994
Palmeiras: 1993

Competizioni nazionaliModifica

Palmeiras: 1993, 1994
Real Madrid: 1996-1997, 2000-2001, 2002-2003, 2006-2007
Real Madrid: 1997, 2001, 2003
Fenerbahçe: 2007, 2009

Competizioni internazionaliModifica

Real Madrid: 1997-1998, 1999-2000, 2001-2002
Real Madrid: 1998, 2002
Real Madrid: 2002

NazionaleModifica

Atlanta 1996
1997, 1999
1997
2002

IndividualeModifica

1993, 1994, 2010
1996-1997, 1997-1998, 1999-2000, 2000-2001, 2001-2002, 2002-2003, 2003-2004
1998, 2002
Miglior difensore: 2002, 2003
2002, 2003

NoteModifica

  1. ^ 127 (11) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  2. ^ 52 (5) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  3. ^ 132 (11) se si comprendono anche le amichevoli non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore brasiliana.
  4. ^ (EN) Peter Webster, The 20 Best Fullbacks in World Football, in Bleacher Report. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  5. ^ (EN) Roberto Carlos | Real Madrid CF, in Real Madrid C.F. - Web Oficial. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  6. ^ (EN) Roberto Carlos: Play like a Brazilian full-back, in FourFourTwo, 28 luglio 2014. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  7. ^ Roberto Carlos, il tritolo nel sinistro! - Notizie Calcio serie A, B,C e D - TuttoCalciatori.Net, in Notizie Calcio serie A, B,C e D - TuttoCalciatori.Net, 15 settembre 2014. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  8. ^ Sergio Di Cesare, Roberto Carlos spiega i suoi missili: "Ho segnato pure da metà campo", in La Gazzetta dello Sport, 5 giugno 1997.
  9. ^ "La punizione di Carlos fu unica ma normale", su repubblica.it, 3 settembre 2010.
  10. ^ La punizione di Roberto Carlos? Macché magia, era un capolavoro della fisica, su ilgiornale.it, 4 settembre 2010.
  11. ^ 7 of the highest goal-scoring defenders of all time, 8 febbraio 2017. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  12. ^ (EN) Roberto Carlos - Performance data by club. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  13. ^ a b Sito ufficiale del giocatore.
  14. ^ a b (PT) Nome de cantor, futebol de craque - Roberto Carlos da Silva, su portuguese.cri.cn, 10 novembre 2008. URL consultato il 23 giugno 2011.
  15. ^ a b (PT) Roberto Carlos: o reinado começou cedo, su olheiros.net, 19 gennaio 2010. URL consultato il 23 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2010).
  16. ^ (PT) Roberto Carlos agradece apoio do Verdão, su globoesporte.globo.com, 16 aprile 2008. URL consultato il 25 settembre 2011.
  17. ^ (PT) Roberto Carlos [collegamento interrotto], su memoriaalviverde.hd1.com.br. URL consultato il 25 settembre 2011.
  18. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 12 (1995-1996), Panini, 23 luglio 2012, p. 10.
  19. ^ Da Silva Roberto Carlos, su archivio.inter.it. URL consultato il 28 giugno 2010.
  20. ^ Luca Valdiserri e Giancarla Ghisi, L'Inter si infligge la punizione migliore, in Corriere della Sera, 28 agosto 1995. URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2010).
  21. ^ Claudio Cerasa, Il vero fenomeno, su ilfoglio.it, 6 maggio 2010. URL consultato il 6 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2016).
  22. ^ a b c (ES) Jugadores de leyenda - Roberto Carlos da Silva, su realmadrid.com. URL consultato il 28 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2010).
  23. ^ Al cambio di 12 lire per peseta. Valute - Peseta spagnola - Anno 1996 [collegamento interrotto], su athos.mi.camcom.it. URL consultato il 26 marzo 2011.
  24. ^ "Guarda che l'Inter vende Roberto Carlos". E Capello lo portò a Madrid, foxsports.it, 23 dicembre 2016
  25. ^ (ES) Guti entra en la Historia, su realmadrid.com, 30 novembre 2008. URL consultato il 1º luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2009).
  26. ^ Una magia di Zidane, la Champions è del Real, su repubblica.it, 15 maggio 2002. URL consultato il 28 giugno 2010.
  27. ^ (EN) Madrid win ninth European crown [collegamento interrotto], su en.archive.uefa.com, 15 maggio 2002. URL consultato il 28 giugno 2010.
  28. ^ (EN) Team of the Year 2002, su uefa.com, 2 marzo 2003. URL consultato il 30 giugno 2010.
  29. ^ (EN) Team of the Year 2003, su uefa.com, 14 gennaio 2004. URL consultato il 30 giugno 2010.
  30. ^ (EN) Roberto Carlos, Real Madrid's indefatigable full-back, su fifa.com, 16 gennaio 2005. URL consultato il 30 giugno 2010.
  31. ^ Roberto Carlos lascia il Real. "Critiche ingiuste, non ci sto", su repubblica.it, 9 marzo 2007. URL consultato il 30 giugno 2010.
  32. ^ (EN) Carlos' Signing Ceremony, su fenerbahce.org, 19 giugno 2007. URL consultato il 30 giugno 2010.
  33. ^ Paolo Bardelli, Ufficiale: Fenerbahçe, Roberto Carlos fino al 2010, su tuttomercatoweb.com, 20 gennaio 2009. URL consultato il 30 giugno 2010.
  34. ^ (EN) Yakir Mizrahi, Roberto Carlos uses his head, su uefa.com, 26 settembre 2007. URL consultato il 30 giugno 2010.
  35. ^ Clamoroso ritorno di Roberto Carlos? [collegamento interrotto], su calciomercato.it, 7 ottobre 2009. URL consultato il 30 giugno 2010.
  36. ^ Antono Vitiello, Fenerbahce, il saluto a Roberto Carlos, su tuttomercatoweb.com, 7 ottobre 2009. URL consultato il 30 giugno 2010.
  37. ^ Cristina Guerri, Ufficiale: Roberto Carlos firma per il Corinthians, su tuttomercatoweb.com, 16 dicembre 2009. URL consultato il 30 giugno 2010.
  38. ^ (PT) Com Roberto Carlos e Ronaldo, Corinthians vence o Bragantino, su oglobo.globo.com, 20 gennaio 2010. URL consultato il 30 giugno 2010.
  39. ^ (PT) No jogo do gol 10.000 e do primeiro de Roberto Carlos, Timão bate o Santo André, su corinthians.com.br, 14 marzo 2010. URL consultato il 1º luglio 2010.
  40. ^ (PT) Corinthians estreia no Paulistão com vitória e gol olímpico, su corinthians.com.br, 16 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  41. ^ Roberto Carlos, gol da calcio d'angolo, su sportmediaset.mediaset.it, 17 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  42. ^ (PT) Roberto Carlos não é mais jogador do Corinthians, su corinthians.com.br, 12 febbraio 2011. URL consultato il 13 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2011).
  43. ^ I tifosi e le loro minacce hanno "vinto": Roberto Carlos ha lasciato il Corinthians, su goal.com, 12 febbraio 2011. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  44. ^ (RU) "Анжи" подписала контракт с Роберто Карлосом, su fc-anji.ru, 16 febbraio 2011. URL consultato il 17 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2011).
  45. ^ Roberto Carlos riparte dall'Anzhi, su it.uefa.com, 16 febbraio 2011. URL consultato il 17 febbraio 2011.
  46. ^ a b Roberto Carlos, questo è l'Anzhi, su sportmediaset.mediaset.it, 2 marzo 2011. URL consultato il 4 marzo 2011.
  47. ^ Roberto Carlos giocherà in Russia: 9 milioni d'ingaggio [collegamento interrotto], su corrieredellosport.it, 17 febbraio 2011. URL consultato il 4 marzo 2011.
  48. ^ (EN) Gennady Fyodorov, Roberto Carlos, 38, scores first goal for Russian club, su uk.reuters.com, 25 aprile 2011. URL consultato il 25 aprile 2011.
  49. ^ (EN) Andrey Gordeev and Roberto Carlos appointed coaches of Anji, su fc-anji.ru, 29 settembre 2011. URL consultato il 16 ottobre 2011.
  50. ^ (EN) German Chistyakov: “We thank Gadzhiev for the work done”, su fc-anji.ru, 29 settembre 2011. URL consultato il 16 ottobre 2011.
  51. ^ (EN) Andrey Gordeev and Shamil Lakhiyalov about forthcoming game vs Lokomotiv, su fc-anji.ru, 29 settembre 2011. URL consultato il 16 ottobre 2011.
  52. ^ (EN) Roberto Carlos becomes Anzhi FC Director, su vestnikkavkaza.net, 3 dicembre 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  53. ^ (RU) Дмитрий Афонин (Dmitrij Afonin), "Анжи" отзаявил Роберто Карлоса, su news.sport-express.ru, 9 marzo 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  54. ^ Gaetano Mocciaro, Anzhi, Roberto Carlos chiude in anticipo, su tuttomercatoweb.com, 9 marzo 2012. URL consultato il 10 marzo 2012.
  55. ^ (PT) Nota de Esclarecimento: Roberto Carlos [collegamento interrotto], su robertocarlos.com.br, 10 marzo 2012. URL consultato il 19 luglio 2012.
  56. ^ (EN) Luke Matthews, Anzhi's Roberto Carlos denies retirement talk, su goal.com, 10 marzo 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  57. ^ Roberto Carlos dice stop. Per lui futuro in panchina?, su gazzetta.it, 1º agosto 2012. URL consultato il 26 agosto 2012.
  58. ^ (EN) Roberto Carlos, su fc-anji.ru. URL consultato il 3 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2013).
  59. ^ India: doppio ruolo per Roberto Carlos, su tuttomercatoweb.com, 9 luglio 2015.
  60. ^ (EN) Carlos quits international scene, su news.bbc.co.uk, 3 luglio 2006. URL consultato il 30 giugno 2010.
  61. ^ (TR) Roberto Carlos ile 2 yıllık sözleşme imzaladı, su sivasspor.org.tr. URL consultato il 4 giugno 2013 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2013).
  62. ^ Ufficiale: Roberto Carlos nuovo allenatore del Sivasspor, su tuttomercatoweb.com, 3 giugno 2013.
  63. ^ Sivasspor, UFFICIALE: Roberto Carlos lascia la panchina
  64. ^ Roberto Carlos lascia la Turchia: si è dimesso dal Sivasspor
  65. ^ Ufficiale: Akhisar Belediyespor, il nuovo allenatore è Roberto Carlos, su tuttomercatoweb.com, 2 gennaio 2015.
  66. ^ Ufficiale: Al Arabi, Roberto Carlos è il nuovo tecnico, su tuttomercatoweb.com, 1º giugno 2015.
  67. ^ Ufficiale: Delhi Dynamos, Roberto Carlos è il nuovo tecnico, su tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2015.
  68. ^ Roberto Carlos sbarca in Australia: sarà un consulente del South Melbourne, su calcio.fanpage.it. URL consultato il 30 maggio 2017.
  69. ^ (ENPT) Brazil 1992 Championship - Second Level (Divisão Classificatória), su rsssfbrasil.com. URL consultato il 25 settembre 2011.
  70. ^ (PT) Palmeiras - 1993 - Fichas Técnicas, su futebol80.com.br. URL consultato il 18 luglio 2015.
  71. ^ (PT) Palmeiras - 1994 - Fichas Técnicas, su futebol80.com.br. URL consultato il 18 luglio 2015.
  72. ^ (PT) Palmeiras - 1995 - Fichas Técnicas, su futebol80.com.br. URL consultato il 18 luglio 2015.
  73. ^ Diverse fonti, come la FIFA, attribuiscono il primo gol del Brasile a Roberto Carlos, contrariamente alla CBF e alla FIGC che lo considerano autogol di Attilio Lombardo:
  74. ^ La Federcalcio croata, al contrario di quella brasiliana, ritiene questa partita giocata dalla Nazionale olimpica.
  75. ^ La Federcalcio polacca, al contrario di quella brasiliana, ritiene questa partita giocata dalla Nazionale olimpica.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN14158809 · ISNI (EN0000 0001 1598 0134 · LCCN (ENn2004039519 · NDL (ENJA01113343 · WorldCat Identities (ENn2004-039519