Roberto Ceruti (ciclista)

ciclista su strada italiano
Roberto Ceruti
Roberto Ceruti.jpg
Roberto Ceruti in maglia Del Tongo-Colnago
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1987
Carriera
Squadre di club
1972-1974U.C. Melzo
1975-1976G.S. Itla
1977G.B.C.
1978Mecap
1979Magniflex
1980-1981Gis Gelati
1982-1987Del Tongo
Nazionale
1975-1984 Italia Italia
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Bronzo Yvoir 1975 In linea dil.
Statistiche aggiornate al 25 gennaio 2020

Roberto Ceruti (Paderno Ponchielli, 10 novembre 1953) è un ex ciclista su strada italiano. Professionista dal 1977 al 1987, vinse una tappa al Giro d'Italia 1979.

CarrieraModifica

Corse per cinque anni da dilettante, vestendo le maglie dell'U.C. Melzo e del G.S. Itla.[1] Nel 1975 fu bronzo ai campionati del mondo a Yvoir e quindi campione italiano a Cassano all'Ionio; nel 1976 fu secondo al Giro d'Italia di categoria e partecipò ai Giochi olimpici di Montreal 1976, concludendo al 26º posto la prova in linea.

Passò professionista nel 1977 con i colori della G.B.C.-Itla diretta da Dino Zandegù. Da pro ottenne come principali risultati le vittorie al Giro di Romagna 1977, nella tappa di Pieve di Cadore al Giro d'Italia 1979, al Giro dell'Umbria 1980 e al Gran Premio Città di Camaiore 1984. Dal 1980 al 1987 si distinse anche come gregario di Giuseppe Saronni alla Gis Gelati e alla Del Tongo; per queste qualità fu anche convocato in Nazionale in quattro edizioni dei campionati del mondo (1980, 1982, 1983 e 1984).

Terminata la carriera ciclistica, è diventato responsabile delle spedizioni in un'azienda di allevamento di polli.[2]

PalmarèsModifica

Targa Libero Ferrario
Targa Libero Ferrario
Milano-Bologna
Circuito del Porto
Coppa Mobilio Ponsacco (cronometro)
Circuito Valle del Liri
4ª tappa Settimana Ciclistica Bergamasca (Petosino > Petosino)
Trofeo Alberto Triverio
Campionati italiani, prova in linea dilettanti
6ª tappa, 2ª semitappa Grand Prix Tell (Gunzgen, cronometro)
Classifica generale Grand Prix Tell
Trofeo Attilio Strazzi
  • 1977 (G.B.C., una vittoria)
Giro di Romagna
  • 1979 (Magniflex, una vittoria)
16ª tappa Giro d'Italia (Treviso > Pieve di Cadore)
  • 1980 (Gis Gelati, una vittoria)
Giro dell'Umbria
  • 1984 (Del Tongo-Colnago, una vittoria)
Gran Premio Città di Camaiore

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

1977: 60º
1979: 27º
1980: 17º
1981: 35º
1982: 21º
1983: 47º
1985: 21º
1986: 48º

Classiche monumentoModifica

1977: 30º
1978: 26º
1980: 17º
1982: 57º
1983: 72º

Competizioni mondialiModifica

NoteModifica

  1. ^ Roberto CERUTI, su museociclismo.it. URL consultato il 29 giugno 2020.
  2. ^ Quel treno di Saronni che non tramonta mai, su archiviostorico.gazzetta.it, 30 gennaio 2002. URL consultato il 29 giugno 2020.

Collegamenti esterniModifica