Apri il menu principale

Roberto Clemente

giocatore di baseball portoricano
Roberto Clemente
Roberto Clemente - Pittsburgh Pirates - 1966.jpg
Clemente con i Pirates nel 1966
Nazionalità Porto Rico Porto Rico
Altezza 180 cm
Peso 79 kg
Baseball Baseball pictogram.svg
Ruolo Esterno destro
Carriera
Squadre di club
1955-1972Pittsburgh Pirates
Statistiche
Batte destro
Lancia destro
Media battuta ,317
Valide 3 000
Punti battuti a casa 1 305
Fuoricampo 240
Punti 1 416
Basi totali 4 492
Basi rubate 83
Palmarès
World Series 1
MVP della National League 1
All-Star 15
Per maggiori dettagli vedi qui
 

«Diversi esterni destri hanno il fucile al posto del braccio, lui aveva un obice!»

(Tim McCarver)

Roberto Clemente Walker (Carolina, 18 agosto 1934San Juan, 31 dicembre 1972) è stato un giocatore di baseball portoricano.

Indice

CarrieraModifica

 
Clemente nel 1965
 
Clemente nel 1972 mentre mostra la palla della sua valida numero 3000
 
Clemente nel 1958 durante il servizio militare
 
La statua di Roberto Clemente davanti al PNC Park di Pittsburgh

Clemente frequentò la scuola superiore Julio C. Vizarrondo nella sua città natia e firmò come free agent nel febbraio del 1954 con i Brooklyn Dodgers, che lo assegnarono in Tripla-A. Il 22 novembre dello stesso anno, i Dodgers lo scambiarono con i Pittsburgh Pirates durante il 5 rule draft. Debuttò nella MLB il 17 aprile 1955, al Forbes Field di Pittsburgh contro i Brooklyn Dodgers.

Partecipò a 18 stagioni nella Major League Baseball (MLB), tutte con i Pittsburgh Pirates, dal 1955 al 1972, giocando principalmente nel ruolo di Esterno destro.

Vinse 2 World Series nel 1960 e nel 1971; fu nominato MVP della National League nel 1966 e World Series MVP nel 1971. Vinse 12 guanti d'oro della National League come esterno dal 1961 al 1972. Fu quattro volte campione di battuta della National League nel 1961, 1964, 1965 e 1967; prese parte a quindici All-Star Game e in carriera arrivò a battere 3000 valide.

Morte e riconoscimenti postumiModifica

Clemente Morì il 31 dicembre 1972 in un incidente aereo, mentre si recava come volontario ad aiutare le vittime del terremoto di Managua, capitale del Nicaragua. Il suo corpo non fu mai ritrovato.

Nel 1973 fu inserito nella Baseball Hall of Fame e i Pittsburgh Pirates hanno ritirato il suo numero, il 21. Nel 1999, The Sporting News lo inserì al 20º posto nella classifica dei migliori cento giocatori di tutti i tempi[1].

In suo onore la MLB decise di cambiare il nome al Commissioner's Award, istituito nel 1971 per premiare il giocatore che si fosse particolarmente distinto in attività benefiche e a favore della comunità; dal 1973 il riconoscimento si chiama Premio Roberto Clemente (Roberto Clemente Award).[2]

Cultura di massaModifica

  • Nel 2008 uscì Chasing 3000, film in suo ricordo.[3]
  • Uno dei tre ponti gemelli di Pittsburgh conosciuti come le Tre Sorelle è stato ribattezzato nel 1998 ponte Roberto Clemente in suo onore.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Pittsburgh Pirates: 1971

IndividualeModifica

1966
1971
1960-1, 1960-2, 1961-1, 1961-2, 1962-1, 1962-2, 1963-1967, 1969-1972
1961-1972
  • Babe Ruth Award: 1
1971
  • Miglior battitore della National League: 4
1961, 1964, 1965, 1967
  • Leader della National League in valide: 2
1964, 1967
(Maggio 1960, Maggio 1967, Luglio 1969)

OnorificenzeModifica

  Medaglia d'oro del Congresso
— 14 maggio 1973
  Presidential Citizens Medal
— 14 maggio 1973
  Medaglia Presidenziale della Libertà
— 23 luglio 2003 (postumo)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Baseball's 100 Greatest Players (baseball-almanac.com). URL consultato il 5 novembre 2015.
  2. ^ Roberto Clemente Day: About the award, su web.mlbcommunity.org. URL consultato il 28 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Chasing 3000, su Internet Movie Database, IMDb.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8631732 · ISNI (EN0000 0000 7249 6763 · LCCN (ENn50040986 · GND (DE1056068248 · BNF (FRcb161561912 (data) · NDL (ENJA00862692 · WorldCat Identities (ENn50-040986