Apri il menu principale

Roberto Cravero

dirigente sportivo e ex calciatore italiano
Roberto Cravero
Roberto Cravero Torino.JPG
Cravero al Torino nel 1982
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1998 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Torino
Squadre di club1
1981-1983 Torino 1 (0)
1983-1985 Cesena 67 (5)
1985-1992 Torino 182 (17)
1992-1995 Lazio 83 (10)
1995-1998 Torino 49 (0)
Nazionale
1984-1990 Italia Italia U-21 12 (1)
198?-19?? Italia Italia olimpica ? (?)
1988 Italia Italia 0 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento 1986
Bronzo 1990
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Roberto Cravero (Venaria Reale, 3 gennaio 1964) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Indice

Caratteristiche tecnicheModifica

Ricopriva il ruolo di libero.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Cresciuto nel Torino, esordì in Serie A il 16 maggio 1982 a 18 anni. Senza disputare alcun incontro la stagione successiva, passò per due anni al Cesena in B. Tornato alla casa madre nel 1985, divenne titolare a partire dalla stagione 1986-1987 e per sei stagioni fu titolare fisso, diventando anche capitano.[2]

Con la maglia granata visse la retrocessione del 1989, il terzo posto in campionato e la finale di Coppa UEFA contro l'Ajax (1992). Passato alla Lazio nel 1992 per 7,5 miliardi di lire,[3] rimase qui per tre anni, tornando a Torino nel 1995 e lasciando poi il calcio giocato con la maglia granata in Serie B nel 1998.

NazionaleModifica

 
Cravero in azione con la maglia dell'Under-21 nel 1985

Fu convocato in nazionale per il campionato d'Europa 1988, in cui non scese in campo, e nello stesso anno disputò alcune gare ai Giochi olimpici di Seul. Collezionò inoltre 12 presenze nell'Italia Under-21.

Dopo il ritiroModifica

Subito dopo il ritiro diventa team manager dello stesso Torino fino al 2000. Successivamente si dedica all'apertura di una propria scuola calcio.[senza fonte] Nel 2003 ritorna all'ombra della Mole, assumendo l'incarico di direttore sportivo del Toro fino al 2005.

Nel 2000 lo si vede in televisione come opinionista su Telelombardia[senza fonte]. In seguito lo troviamo come commentatore tecnico delle partite di campionato, prima con TELE+[4] e poi per Mediaset.[5] In seguito è commentatore tecnico delle partite di UEFA Champions League trasmesse in chiaro sulle reti Mediaset e delle partite di Serie A su Mediaset Premium. Affianca Massimo Callegari nella telecronaca delle partite dei campionato del mondo del 2018 in Russia. Passa poi, insieme a Callegari e ad altri giornalisti Mediaset, a DAZN, nuova piattaforma che trasmette alcune partite della Serie A a partire dal 2018-2019.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1981-1982   Torino A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
1982-1983 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1983-1984   Cesena B 33 2 CI 0 0 - - - - - - 33 2
1984-1985 B 34 3 CI 0 0 - - - - - - 34 3
Totale Cesena 67 5 0 0 - - - - 67 5
1985-1986   Torino A 8 0 CI 5 0 CU 2 0 TE 5 0 20 0
1986-1987 A 28 3 CI 6 0 CU 8 0 - - - 42 3
1987-1988 A 29 3 CI 12 0 - - - - - - 41 3
1988-1989 A 29 3 CI 4 0 - - - - - - 33 3
1989-1990 B 34 6 CI 1 0 - - - - - - 35 6
1990-1991 A 30 1 CI 6 1 CM 1 0 - - - 34 3
1991-1992 A 24 1 CI 4 0 CU 10 0 - - - 38 1
1992-1993   Lazio A 30 3 CI 0 0 - - - - - - 30 3
1993-1994 A 29 5 CI 1 0 CU 2 2 - - - 32 7
1994-1995 A 23 2 CI 7 2 CU 7 1 - - - 38 1
Totale Lazio 82 10 8 2 9 3 - - 99 15
1995-1996   Torino A 20 0 CI 0 0 - - - - - - 20 0
1996-1997 B 16 0 CI 0 0 - - - - - - 16 0
1997-1998 B 13 0 CI 3 0 - - - - - - 17 0
Totale Torino 232 17 41 1 34 0 - - 307 18
Totale carriera 381 32 49 3 43 3 - - 472 38

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Torino: 1989-1990

Competizioni internazionaliModifica

Torino: 1991

NoteModifica

  1. ^ (DEENIT) Roberto Cravero, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  2. ^ Massimo Novelli, Cravero, addio al Toro, in la Repubblica, 16 marzo 2005, p. 14.
  3. ^ Panini, p. 10.
  4. ^ Massimo Novelli, Il Toro scarica Mazzola. Il futuro è di Cravero, in la Repubblica, 1º marzo 2003, p. 7.
  5. ^ Roberto Cravero: "Derby? 55% di possibilità per Reja", su tuttomercatoweb.com, 14 ottobre 2011.

BibliografiaModifica

  • Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, vol. 9 (1992-1993), Modena, Panini, 2 luglio 2012.

Collegamenti esterniModifica