Roberto Lorenzini

dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore italiano
Roberto Lorenzini
Roberto Lorenzini - Milan AC 1986-87.png
Lorenzini al Milan nella stagione 1986-1987
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175[1] cm
Peso 72[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Milan
Squadre di club1
1985-1987 Milan 5 (0)
1987-1990 Como 67 (2)
1990-1993 Ancona 91 (5)
1993-1994 Genoa 22 (1)
1994 Milan 0 (0)
1994-1995 Torino 18 (0)
1995-1996 Piacenza 16 (0)
1996-1997 Lucchese 8 (0)
1998-1999 Faenza 41 (2)
Nazionale
1987-1993 Italia Italia U-21 3 (0)
Carriera da allenatore
2001-2002 Jesina
2002-2003 Vis Pesaro
2003-2004 Maceratese
2004 Vis Pesaro
2006-2007 Varese Allievi Naz.
2007-2008 Varese
2008-2009 Mantova Vice
2010 Solbiatese
2011-2012 Milan Allievi Reg.
2012-2013 Verona Primavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 marzo 2013

Roberto Lorenzini (Milano, 9 luglio 1966) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Prodotto del vivaio del Milan, esordisce in Serie A coi rossoneri disputando 5 partite tra il 1985 e il 1987[2]. Viene poi ceduto in prestito al Como[3], dove rimane per tre stagioni (due di Serie A e una di Serie B). In seguito viene prestato all'Ancona, con cui conquista la prima promozione in Serie A della squadra dorica, nella quale milita per altre tre stagioni.

 
Lorenzini (accosciato, secondo da sinistra) nella formazione Primavera del Milan nella stagione 1984-1985

Rientrato al Milan, viene ceduto in compartecipazione al Genoa (valutato 2 miliardi di lire)[4], nell'ambito dell'operazione che porta Christian Panucci in rossonero[5]. In Liguria gioca 22 partite mettendo a segno un gol, e a fine anno viene riscattato dal Milan[6]. Vi rimane per pochi mesi, sufficienti a permettergli di scendere in campo nella vincente finale di Supercoppa italiana del 1994 contro la Sampdoria. A novembre va in prestito al Torino[7], e nel 1995 passa, sempre in prestito, al Piacenza[8], con cui conquista una salvezza e disputa la sua ultima stagione in Serie A.

Chiude la carriera militando per una stagione nella Lucchese, in Serie B, e nel Faenza, con cui gioca dal marzo 1998 al dicembre 1999 contribuendo alla promozione in Serie C2 nel Campionato Nazionale Dilettanti 1997-1998.

NazionaleModifica

Ha militato nella Nazionale di calcio dell'Italia Under-21, sotto la guida di Cesare Maldini, che lo ha fatto esordire nel 1987 contro la Finlandia[9]. Con gli azzurrini colleziona in tutto 3 presenze[10].

AllenatoreModifica

Le prime esperienze maturano tutte nell'ambito marchigiano: Jesina, Vis Pesaro in due occasioni e Maceratese, dopo avervi ricoperto per pochi mesi anche la carica di direttore generale[11].

Nel 2006 assume la guida della formazione Allievi nazionali del Varese, per poi essere promosso alla guida della prima squadra nella stagione 2007-08[12]: sotto la sua gestione i biancorossi ottengono la salvezza in Serie C2.

Conclusa l'esperienza varesina, nel 2008 viene nominato vice di Alessandro Costacurta (suo ex compagno ai tempi del Milan) sulla panchina del Mantova[13], ove rimane fino all'inizio del 2009, per poi rassegnare le dimissioni insieme allo stesso Costacurta. Nel 2010 viene chiamato alla guida della Solbiatese in Serie D, donde tuttavia viene esonerato a dicembre a causa dello scarso rendimento della squadra[14].

Nella stagione 2011-2012 viene richiamato al Milan come allenatore degli Allievi regionali[15][16]. Il 5 luglio 2012 acquisisce a Coverciano il titolo di allenatore di Prima Categoria UEFA Pro e quindi il diritto di ricoprire il ruolo di tecnico in una squadra della massima serie[17], e il successivo 18 luglio diventa allenatore della Primavera del Verona[18].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni giovaniliModifica
Milan: 1984-1985
Competizioni nazionaliModifica
Milan: 1994
Competizioni regionaliModifica
Faenza: 1997-1998 (girone D)

NoteModifica

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 28 maggio 2012, p. 31.
  2. ^ Profilo su Magliarossonera.it
  3. ^ Cerezo resta alla Samp, La Repubblica, 11 giugno 1987, pag.18
  4. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 10 (1993-1994), Panini, 9 luglio 2012, p. 10.
  5. ^ Fonseca alle stelle, il Milan si ritira, La Repubblica, 19 giugno 1993, pag.25
  6. ^ Dopo Couto c'è Mauro Silva, nuova trattativa del Parma, La Repubblica, 24 giugno 1994, pag.24
  7. ^ Trap chiede Bergkamp, Rui Aguas alla Reggiana, La Repubblica, 10 novembre 1994, pag.27
  8. ^ Rosa 1995-1996 Storiapiacenza1919.it
  9. ^ Under 21, Maldini lancia Lorenzini, La Repubblica, 27 maggio 1987, pag.28
  10. ^ I nazionali Storiapiacenza1919.it
  11. ^ E la Maceratese finisce sul fondo Viveresenigallia.it
  12. ^ Il Varese promuove Roberto Lorenzini Archiviato il 7 dicembre 2011 in Internet Archive. Varesenews.com
  13. ^ Rimini-Mantova: debutta il neo allenatore Billy Costacurta Archiviato il 7 dicembre 2011 in Internet Archive. Mantova.com
  14. ^ La Solbiatese esonera Lorenzini Archiviato il 7 dicembre 2011 in Internet Archive. Varesenews.com
  15. ^ Allievi Staff Archiviato il 20 settembre 2012 in Internet Archive. Acmilan.com
  16. ^ MILAN: LORENZINI NUOVO ALLENATORE DEGLI ALLIEVI REGIONALI[collegamento interrotto] Zonacalcio.org
  17. ^ Coverciano, Roby Baggio tra i nuovi allenatori, Tuttomercatoweb.com, 5 luglio 2012.
  18. ^ Roberto Lorenzini nuovo allenatore della Primavera Hellasverona.it

Collegamenti esterniModifica