Roberto Sturno

attore teatrale italiano
Roberto Sturno

Roberto Sturno (Roma, 1946) è un attore teatrale italiano.

BiografiaModifica

Noto principalmente come cofondatore e primo attore nella compagnia Mauri-Sturno.

Formatosi da autodidatta, ha lavorato a teatro fin da giovane, ricoprendo diversi ruoli tecnici prima di dedicarsi interamente alla recitazione.

Esordisce nel 1971 con un piccolo ruolo nel Macbeth di Shakespeare, cui seguono diversi ruoli, per lo più da comprimario, con varie compagnie nel corso degli anni settanta.

Nel 1981 fonda assieme al collega Glauco Mauri la compagnia omonima, impegnandosi fin dall'inizio come capocomico e attore (il riconoscimento definitivo del suo ruolo è avvenuto nel 2005, quando la compagnia, chiamata originariamente Glauco Mauri per ragioni di immagine, muta la denominazione in Compagnia Mauri-Sturno) e affrontando un vasto repertorio che comprende autori classici e contemporanei.

Nei suoi oltre trent'anni di carriera, ha dato vita ad una vasta galleria di personaggi shakespeariani (Romeo in Romeo e Giulietta, Malcom in Macbeth, il Matto nel Re Lear, Puck in Sogno di una notte di mezza estate, Riccardo in Riccardo II, Calibano ne La Tempesta), con i quali ha sempre avuto una particolare affinità (ponendosi come uno tra gli interpreti di riferimento all'interno del panorama italiano), mostrando al contempo una grande versatilità nell'affrontare personaggi e autori più diversi (Myskin ne L'idiota di Dostoevskij, Edipo in Edipo re - Edipo a Colono di Sofocle, Berenger ne Il rinoceronte di Eugène Ionesco e molti altri).

Al di fuori della compagnia interpreta Egmont di Goethe, Anatol di Arthur Schnitzler e, nel ruolo di Osvald, Spettri di Henrik Ibsen.

Nel 2002 la sua interpretazione di Mosca nello spettacolo Volpone di Ben Jonson riceve notevoli consensi. L'anno successivo interpreta Lelio nel Il bugiardo di Goldoni, mentre, dal 2005 al 2007, riscuote un grande successo come protagonista di Delitto e castigo. Seguono il doppio ruolo di Faust-Mefistofele nel Faust di Goethe (2007) e quello di Ponzio Pilato ne il Vangelo secondo Pilato di Eric Emmanuel Schmitt (2009). Nella stagione 2010-11 interpreta invece Milo Tindle ne L'inganno (adattamento di Glauco Mauri del dramma Sleuth di Anthony Shaffer.

TeatroModifica

  • 1971 Macbeth, Regia: Franco Enriquez
  • 1974 La bisbetica domata, Regia: Franco Enriquez
  • 1976 La dodicesima notte, Regia: Filippo Toriero
  • 1979 Romeo e Giulietta, Regia: Giuliano Merlo (Romeo)
  • 1980 Macbeth, Regia: Egisto Marcucci (Malcom)
  • 1981 Il signor Puntila e il suo servo Matti, Regia: Egisto Marcucci
  • 1982 Edipo Re - Edipo a Colono, Regia: Glauco Mauri
  • 1983 Filottete Philoketet Sofocle, Regia: Glauco Mauri
  • 1984 Re Lear, Regia: Glauco Mauri (Matto)
  • 1985 La dodicesima notte, Regia: Marco Sciaccaluga
  • 1986 Faust, Regia: Glauco Mauri (Faust - Mefistofele)
  • 1986 I re, i buffoni e l'amore, Regia: Glauco Mauri
  • 1987 Una vita nel teatro - Il canto del cigno Regia: Glauco Mauri
  • 1988 Sogno di una notte di mezza estate, Regia: Glauco Mauri (Puck)
  • 1989 Don Giovanni, Regia: Glauco Mauri (Sganarello)
  • 1990 Dal silenzio al silenzio, Regia: Glauco Mauri
  • 1990 Senza voce; tra le voci rinchiuse con me, Regia: Glauco Mauri
  • 1991 Riccardo II, Regia: Glauco Mauri (Riccardo)
  • 1992 Anatol, Regia: Nanni Garella (Anatol)
  • 1993 L'idiota, Regia: Glauco Mauri
  • 1993 Egmont, Regia: Glauco Mauri (Egmont)
  • 1994 Beethoven, Regia: Glauco Mauri
  • 1994 Edipo Re - Edipo a Colono, Regia: Glauco Mauri (Edipo - Polinice)
  • 1996 La tempesta, Regia: Glauco Mauri (Caliban)
  • 1998 Enrico IV, Regia di Maurizio Scaparro
  • 1998 Il rinoceronte, Regia: Glauco Mauri
  • 1999 Re Lear, Regia: Glauco Mauri (Matto)
  • 2000 Variazioni enigmatiche, Regia: Glauco Mauri
  • 2002 Volpone, Regia: Glauco Mauri
  • 2003 Il bugiardo, Regia: Glauco Mauri
  • 2005 Delitto e castigo, Regia: Glauco Mauri (Raskalnikov)
  • 2007 Faust, Regia: Glauco Mauri (Faust - Mefistofele)
  • 2008 Il Vangelo secondo Pilato, Regia: Glauco Mauri (Ponzio Pilato)
  • 2010 L'inganno, Regia: Glauco Mauri (Milo Tindel)
  • 2011 Quello che prende gli schiaffi, Regia: Glauco Mauri (Quello che prende gli schiaffi)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90191738 · SBN IT\ICCU\CFIV\198101 · WorldCat Identities (EN90191738