Roberto Vichi

dirigente sportivo e calciatore italiano
Roberto Vichi
Roberto Vichi.jpg
Vichi al Catanzaro nel 1976
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1988 - giocatore
Carriera
Giovanili
1963-1974 Roma
Squadre di club1
1974-1977 Catanzaro 99 (0)
1977 Como 3 (0)
1977-1978 Alessandria 28 (0)
1978-1981 Piacenza 79 (0)
1981-1982 Teramo 30 (0)
1982-1985 Sorrento 111 (0)
1985-1986 Lucchese 10 (1)
1986-1988 Pro Cisterna 46 (0)
Carriera da allenatore
1998-1999Albalonga
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al novembre 2011

Roberto Vichi (Roma, 1º giugno 1954) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo libero.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel vivaio della Roma (dove entrò all'età di 9 anni[1]), conquistò con i capitolini due scudetti Primavera nel 1973 e 1974, giocando come capitano della squadra al fianco di Bruno Conti, Francesco Rocca e Agostino Di Bartolomei[1]. Nel 1974, chiuso nel suo ruolo da Sergio Santarini, passò insieme a Claudio Ranieri[1] al Catanzaro allenato da Gianni Di Marzio[2]. In Calabria diventò subito titolare; la squadra sfiorò la promozione in Serie A nel 1974-1975 e la raggiunse nella stagione successiva, nella quale disputò 36 partite[3]. Esordì nella massima serie il 3 ottobre 1976, contro il Napoli, e disputò 26 partite nella stagione che vede i giallorossi concludere al penultimo posto e ritornare in Serie B.

 
Un giovane Vichi (accosciato, terzo da sinistra) nella "Primavera" della Roma nel 1974

Dopo la retrocessione la Roma, ancora comproprietaria del cartellino del giocatore, lo riscattò[4], per poi girarlo al Como, in Serie B[5]. Dopo aver disputato 3 partite con i lariani[6], nel mercato di riparazione autunnale passò all'Alessandria, con cui disputò 28 partite nel campionato di Serie C 1977-1978 concluso a centroclassifica[7]. Rientrato alla Roma, venne ceduto (prima in prestito e poi definitivamente[8]) al Piacenza, ancora in terza serie[9], rimanendovi per tre stagioni: titolare nella prima e nell'ultima, rimase vittima di un grave infortunio nella stagione 1979-1980, che limitò a 15 le sue presenze in campionato[10].

Militò successivamente in Serie C2 con la maglia del Teramo[11] e quindi per tre stagioni nel Sorrento[12][13][14][15], conquistando nell'ultima la promozione in Serie C1. Chiuse la carriera nella Lucchese[16] e nel Pro Cisterna[17].

Allenatore e dirigenteModifica

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo ha prima intrapreso la carriera di allenatore con l'Albalonga[18], poi ha ricoperto la carica di responsabile del settore giovanile della stessa società. Dal 2000 è stato nominato responsabile del settore giovanile dell'Anziolavinio[19][20], ricoprendo poi il ruolo di direttore generale[21]. Finita l'esperienza con l'Anziolavinio, ricopre il ruolo di direttore generale della Polisportiva Città di Ciampino[22], e nello stesso periodo è osservatore per conto della Juventus[23], chiamato a questo ruolo da Claudio Ranieri[1]. Lascia l'incarico con il Citta. Di Ciampino nell'estate 2016, dopo cinque anni[24] e torna alla Roma come Responsabile degli Osservatori del Settore Giovanile

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

Roma: 1972-1973, 1973-1974
Roma: 1973-1974

Competizioni nazionaliModifica

Lucchese: 1985-1986 (girone A)
Sorrento 1964/85 girone C

NoteModifica

  1. ^ a b c d "Claudio, il regalo l'hai già avuto. La Roma" Laroma24.it
  2. ^ Stagione 1974-1975 Catanzaro1929.com
  3. ^ Stagione 1975-1976 Catanzaro1929.com
  4. ^ Solo "voci" alla Roma e alla Lazio, L'Unità, 4 luglio 1977, p. 6
  5. ^ Il mercato si è chiuso senza scosse col passaggio di Virdis alla Juve, L'Unità, 16 luglio 1977, p. 12
  6. ^ Beltrami, 1978, 232.
  7. ^ Beltrami, 1978, 275.
  8. ^ P.Gentilotti, M.Molinaroli, Lo sai che i papaveri...1919-1991: il Piacenza Calcio tra cronaca e storia, dicembre 1991, pag.144
  9. ^ Beltrami, 1978, 289.
  10. ^ G.Bottazzini, C.Fontanelli, Piacenza90: partite, protagonisti, immagini, GEO Edizioni, p.290
  11. ^ Beltrami, 1982, 295.
  12. ^ Beltrami, 1982, 339.
  13. ^ Stagione 1982-1983 Sorrentocalcio.net
  14. ^ Stagione 1983-1984 Sorrentocalcio.net
  15. ^ Stagione 1984-1985 Sorrentocalcio.net
  16. ^ Beltrami, 1986, 309.
  17. ^ Beltrami, 1986, 355.
  18. ^ L'Albalonga l'altro ieri, ieri e domani... Calciolaziale.com
  19. ^ Alessandro Della Luna Campionatoprimavera.com
  20. ^ L'Anziolavinio vuole aprire un ciclo: su Il Corriere Laziale di oggi ampio speciale Archiviato il 24 ottobre 2013 in Internet Archive. Ilcorrierelaziale.it
  21. ^ Paolo D'Este è il nuovo allenatore dell'Anziolavinio per la stagione 2009/2010 Archiviato il 23 ottobre 2013 in Internet Archive. Sportinoro.biz
  22. ^ Vichi, non solo conferme ma anche maggiori poteri Archiviato il 23 ottobre 2013 in Internet Archive. Polisportivacittadiciampino.it
  23. ^ Roberto Vichi: il Città di Ciampino, la Juventus...ed il Beppe Viola Sportinoro.biz
  24. ^ Città di Ciampino, Vichi lascia a fine stagione Corrieredellosport.it

BibliografiaModifica

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1979. Modena, Panini, 1978.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1983. Modena, Panini, 1982.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1987. Modena, Panini, 1986.

Collegamenti esterniModifica