Roccasparvera

comune italiano
Roccasparvera
comune
Roccasparvera – Stemma Roccasparvera – Bandiera
Roccasparvera – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Cuneo-Stemma.svg Cuneo
Amministrazione
SindacoManuel Guerra (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate44°20′N 7°27′E / 44.333333°N 7.45°E44.333333; 7.45 (Roccasparvera)
Altitudine674 m s.l.m.
Superficie11,24 km²
Abitanti744[1] (31-8-2020)
Densità66,19 ab./km²
FrazioniCastelletto, Piano Quinto, Tetti Beraudi, Tetto Colombero
Comuni confinantiBernezzo, Borgo San Dalmazzo, Cervasca, Gaiola, Rittana, Vignolo
Altre informazioni
Cod. postale12010
Prefisso0171
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT004191
Cod. catastaleH447
TargaCN
Cl. sismicazona 3s (sismicità bassa)[2]
Cl. climaticazona F, 3 151 GG[3]
Nome abitantiroccasparveresi
Patronosant'Antonio abate
Giorno festivo17 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Roccasparvera
Roccasparvera
Roccasparvera – Mappa
Posizione di Roccasparvera nella provincia di Cuneo
Sito istituzionale

Roccasparvera (Rocasparvera in piemontese, La Ròca in occitano, Roquesparvière in francese) è un comune italiano di 744 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte.

StoriaModifica

Il nome deriva dalla rupe che sovrasta l'imbocco della valle della Stura, sulla quale sorgeva un castello, oggi ridotto a pochi resti, risalente al periodo in cui i Marchesi di Saluzzo dominavano la valle, in lotta con il comune di Cuneo e gli Angiò. Successivamente la valle passò ai Savoia.

L'abitato conserva delle antiche mura la Porta Bolleris, dal nome del signore del XV secolo. Nella piazza principale, che ospita anche la chiesa parrocchiale, sempre del XV secolo, dedicata a Sant'Antonio e il Municipio, si trova una fontana coperta in pietra, adibita a lavatoio. Dell'antica parrocchiale di San Martino restano i ruderi dell'abside. Sempre sulla piazza si affaccia la Confraternita, ristrutturata nel 2005.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1985 31 maggio 1990 Giovanni Rachino Partito Socialista Democratico Italiano Sindaco [5]
31 maggio 1990 24 aprile 1995 Giovanni Rachino lista civica Sindaco [5]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giampiero Robbione Indipendente Sindaco [5]
14 giugno 1999 2 aprile 2004 Giampiero Robbione Indipendente Sindaco [5]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Ilda Viale Lista Civica Sindaco [5]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Guido Oliviero Lista Civica Sindaco [5]
26 maggio 2014 in carica Manuel Guerra Lista Civica Sindaco [5]

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune faceva parte della Comunità montana Valle Stura.

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2020 (dato provvisorio).
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN146756823 · GND (DE4458810-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n97108371
  Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo