Rocco Scotellaro (film 1979)

film
Rocco Scotellaro
PaeseItalia
Anno1979
Formatofilm TV
Generebiografico
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaMaurizio Scaparro
SceneggiaturaMaricla Boggio
Interpreti e personaggi
FotografiaGiuseppe Pinori
MusicheGiancarlo Chiaramello
ScenografiaRoberto Francia
CostumiRoberto Francia
ProduttoreRAI
Prima visione
Data1979
Rete televisivaRai Due

Rocco Scotellaro è un film per la televisione italiano, interpretato da Bruno Cirino, in cui è narrata la storia di Rocco Scotellaro, poeta socialista di Tricarico. Il film fu girato quasi in contemporanea con Cristo si è fermato a Eboli di Francesco Rosi.

TramaModifica

Le vicende si svolgono verso a partire dalla metà degli anni quaranta, Rocco Scotellaro che, nel 1942, aveva frequentato la facoltà di legge a Roma, a seguito della morte del padre ritorna a Tricarico dove diviene un attivista impegnato nel sociale, contro il latifondo e la povertà dei contadini, e svolge attività sindacali. Nel 1946, dietro le richieste dei suoi sostenitori, diviene sindaco della cittadina e coinvolge la popolazione in una serie di iniziative, a partecipazione diretta, mirate a creare delle strutture per il miglioramento della vita dei cittadini. Fra le altre cose con la partecipazione diretta della popolazione viene realizzato anche un ospedale. Nel 1950 viene ingiustamente incarcerato e verrà poi giudicato innocente e liberato. Ma nel 1953 muore d'infarto.

Diritti televisiviModifica

La RAI detiene i diritti televisivi di questo film, che è stato trasmesso in prima serata su Rai 2.

Collegamenti esterniModifica