Apri il menu principale

Rodolfo di Fulda (...prima dell'800 – Fulda, 8 marzo 865) è stato uno storico, teologo e religioso tedesco.

Indice

BiografiaModifica

Già dall'812 lavorava nella cancelleria dell'Abbazia di Fulda e curava innanzitutto gli atti della medesima. Qui egli contraffece molti di questi documenti, che dovevano servire da ricevuta di significative situazioni. Verso l'822 egli fu nominato da Rabano Mauro suddiacono e direttore della scuola dell'abbazia e in questa funzione godette presso gli allievi di alta considerazione. Nell'827 fu ordinato prete. Nell'847 seguì Rabano a Magonza, dove era stato nominato vescovo, ma poco dopo rientrò nell'Abbazia. Qui egli fu apertamente pittore e poeta.

OpereModifica

Controversa è la sua partecipazione agli Annales Fuldenses antiquissimi, ma probabilmente ha redatto lui il capitolo del periodo 838-863 o quanto meno supervisionato.[1]

  • 836/838: Vita Leobae abbatissae Biscofesheimensis, biografia di santa Lioba di Tauberbischofsheim.
  • ca. 842-847: Miracula sanctorum ecclesias Fuldensium translatio. Vita Hrabani. Questa opera illustra l'acquisizione di numerose reliquie da parte dell'abbazia di Fulda grazie a Rabano Mauro e allo stesso Rodolfo.
  • 863-865: Einleitung der "Translatio Sancti Alexandri". La parte principale redatta dal monaco Meginardo di Fulda illustra la traslazione delle ossa del martire romano sant'Alessandro a Wildeshausen da parte di Waltbraht, un nipote del duca sassone Vitichindo. Da Rodolfo nacque l'introduzione (cap. 1-3), nella quale egli redige dettagliati commenti sulle origini e sul modo di vivere dei Sassoni pagani come sulle guerre sassoni. Le rappresentazioni del modo di vivere sassone si basano (cap. 2-3) sulle corrispondenti affermazioni dello storico romano Tacito nella sua Germania, che Rodolfo letteralmente adottò, su vasta scala. Si tratta dell'unico utilizzo dettagliato della Germania di Tacito nella letteratura medievale.
  • Inoltre Rodolfo ha inserito il rapporto sulle guerre sassoni della Vita et gesta Caroli Magni di Eginardo (Cap. 3). Importanti e solo ora tramandate informazioni ci offrono le annotazioni di Rodolfo su Irminsul, il luogo sacro principale sassone.

NoteModifica

  1. ^ (DE) Heinz Löwe: Wattenbach-Levison. Deutschlands Geschichtsquellen im Mittelalter. Vorzeit und Karolinger, Heft 6 (s. unten Literatur) S. 678–682, S. 686

BibliografiaModifica

(in lingua tedesca, salvo diverso avviso)

  • Friedrich Kurze (Hrsg.): Scriptores rerum Germanicarum in usum scholarum separatim editi 7: Annales Fuldenses sive Annales regni Francorum orientalis. Hannover 1891, Monumenta Germaniae Historica Digitalizzato
  • Walter Berschin: Biographie und Epochenstil im lateinischen Mittelalter. (Quellen und Untersuchungen zur lateinischen Philologie des Mittelalters 8–10; 12; 15), Band 1–5. Hiersemann, Stuttgart 1986–2004, Bd. 3 Karolingische Biographie 750-920 n. Chr., 1991, S. 258–264.
  • Roman Deutinger, Rudolf von Fulda Biblioteca nazionale tedesca (NDB), Band 22, Duncker & Humblot, Berlin 2005, ISBN 3-428-11203-2, S. 196
  • Bernd Goebel, Rudolf von Fulda, vol. 22, Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon, pp. 1171-1173 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2007).
  • Heinz Löwe: Wattenbach-Levison. Deutschlands Geschichtsquellen im Mittelalter. Vorzeit und Karolinger, Heft 6 Die Karolinger vom Vertrag von Verdun bis zum Herrschaftsantritt der Herrscher aus dem sächsischen Hause. Das Ostfränkische Reich Hermann Böhlaus Nachfolger, Weimar 1990, S. 678–682, S. 686; S. 709–713
  • Translatio S[ancti] Alexandri: Niedersächs. Landesbibliothek Hannover Ms. I, 186 auctoribus Rudolfo et Meginharto Fuldensis. Mit e. Einf. von Helmar Härtel, Faksimile-Druck. Hildesheim: Gerstenberg 1979 (Facsimilia textuum manuscriptorum; 5) ISBN 3-8067-0829-0

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN18014789 · ISNI (EN0000 0000 8361 4219 · LCCN (ENn86823480 · GND (DE118603744 · CERL cnp00396346 · WorldCat Identities (ENn86-823480